Category: Avvistamenti ufo


Fonte: eclissidelmondo.blogspot.com

Questo avvistamento documentato da fotografie arriva direttamente dal giornale inglese Daily Mail, che ha riportato due fotografie di presunte astronavi aliene sorvolare i cieli di  Chatahm. I misteriosi oggetti sono stati fotografati il 6 gennaio e meno di una settimana dopo sonos tate avvistate a Essex, soli 30 chilometri di distanza. La prima immagine è stata catturata da Ernestas Griksas, 21 anni verso le 13:00. Il testimone ha rilasciato un’intervista al Sun affermando: “Ci sono due dischi bianchi che non riesco a spiegare. Sono in una zona in cui non transitano aerei. Uno sembra un po’ più debole come se fosse più lontano o andasse ad una velocità diversa”. Il secondo avvistamento è venuto alle 7 del mattino quando il venditore JoshCummins ha avvistati quattro oggetti luminosi dalla sua vettura mentre si stava recando a lavoro,a Essex.Cumminis racconta:”mi sono quasi schiantato per riprendere gli UFO con il cellulare. Era come se gli ufo navigassero tra le nuvole, dopo 15 secondi circa sono scomparsi. Non credevo agli UFO, ma ora mi sono ricreduto”. Continua a leggere

Fonte: eclissidelmondo.blogspot.com

 

Quello che voglio presentarvi è questo video riportato da un tg locale. E’ stato girato in USA ma non si hanno ulteriori informazioni sul luogo e la data. Solitamente scrivo a chi ha postato il video ma questa volta ho deciso di scrivere direttamente alla redazione del tg (la mail è visibile nel video) sperando di avere qualche delucidazione in più.  Praticamente la Kndu da alcune ricerche che ho fatto è un’affiliata della NBC e trasmette nel sud-est dello stato di Washington. Quindi il video e le riprese dovrebbero appartenere a quella zona. In attesa e speranza di ricevere risposta vi posto il video in questione.

 

Nei Tg americani ricompaiono gli ufo. Abc e altre reti via cavo hanno proposto un filmato girato a Oakland, California in cui grazie a un filtro ad infrarossi, si distingue nettamente un oggetto non identificato con tre luci fisse che schizza nel cielo a grande velocità. La forma richiama subito alla mente il famoso ufo triangolare del Belgio. Sicuramente ricorderete che il 29 novembre 1989, 2 agenti di polizia seguirono con la loro auto un enorme triangolo nero che silenziosamente volava a poche decine di metri dal suolo. La cosa si ripetè alcune sere, e alla fine l’allarme giunse alla vicina base Nato, la quale fece subito alzare due F-16 per intercettare il velivolo. Altri tempi ma luci simili dunque.Intanto gli ufo triangolari continuano ad essere segnalati in tutto il mondo. Come sempre sull’autenticità del filmato per ora andiamo cauti.

A seguire il video visibile anche in alta definizione a 1080 p.

Fonte:www.ufoonline.it

“PROJECT OMEGA” DI KENNETH RING

Fonte:www.ufoforum.it

 

Che gli Incontri Ravvicinati del 3° e del 4° Tipo abbiano analogie con esperienze di tipo sciamanico o più precisamente con Stati Alterati di Coscienza, non è cosa nuova, e molti ufologi lo avevano già constatato in anni passati. Le ragioni di queste analogie al momento non sono date sapere (vale a dire siamo di fronte a fenomeni simili?). Nelle esperienze di pre-morte, il testimone si descrive come uno spettatore distaccato, in alto e al di sopra del proprio corpo fisico. Poi si nota eventualmente la sensazione di progressione all’interno di un tunnel, o nell’ oscurità, o nel vuoto, in direzione di una luce radiosa. Mano a mano che il soggetto avanza verso la luce, egli ha l’impressione di immergersi in un amore assoluto e incondizionato. Questo stando almeno a molte testimonianze di malati usciti da questo stato di pre-morte.
A questo stadio può intervenire la percezione di una Presenza che gli offrirà la possibilità di proseguire o di reitegrare il proprio corpo fisico, oppure gli comandi direttamente di ripartire. Le Presenze altre volte sono i genitori defunti, che comunicano al testimone che la sua ora non è ancora giunta, o che gli manifestano il loro desiderio di averlo tra loro. Può capitare che il soggetto sia gratificato dalle immagini di un “film” accelerato della sua vita. Quando l’esperienza arriva a termine, e il soggetto reintegra il mondo fisico, prova o un sentimento di esaltazione per aver vissuto una tale esperienza o un sentimento di depressione e di rammarico per aver abbandonato quel posto ” lassù”. Continua a leggere

OVNI HA SORVOLATO LA CITTA’ ARGENTINA DI SALTA

Fonte: noiegliextraterrestri.blogspot.com

Un oggetto volante non identificato è stato catturato dalla macchina fotografica di Roldolfo Arias mentre era intento a fare delle fotografie alle nubi colorate nel cielo, verso le 17.10. Rodolfo Arias è un residente della città di Salta. Vive nel passaggio Yapeyú a 2.300 metri di altitudine, vicino al Mercato Artigianale, e questo pomeriggio (Domenica 22 Maggio, ndr) è stato testimone di un avvistamento UFO. “Stavo scattando una serie di foto delle nubi, perché molte stavano cambiando colore. E l’effetto che faceno in cielo mi piaceva molto e all’improvviso ho notato una luminosità particolare sul mio obbiettivo. Ho cominciato ad azionare lo zoom della macchina fotografica e l’oggetto stava lì”. “Era un UFO, non ho dubbi”, ha precisato l’uomo di 38 anni. Arias aveva fatto 16 scatti, ma solo negli ultimi tre si può vedere l’oggetto. “Ho una macchina fotografica Sony ma non è un modello professionale, ma comumque la traiettoria intrapresa dall’UFO mi ha permesso di ottenere una buona immagine” ha detto Rias, che quando scattava le foto era in compagnia di sette membri della sua famiglia. L’oggetto fotografato ha sorvolato la zona in linea retta per un minuto, poi ha modificato la sua direzione verso ovest. “È andato verso San Lorenzo e la sua velocità è aumentata per cui lo abbiamo perso di vista” ha detto. Di questo caso se ne sta occupando la ricercatrice argentina Bibiana Bryson.
Traduzione a cura di Noiegliextraterrestri
Fonte: http://www.eltribuno.info/Salta/27532-Un-OVNI-sobrevolo-la-capital-saltena.note.aspx

DAL MESSICO: NUOVO AVVISTAMENTO OVNI A TEPOZTLAN

Mario Enrique Gonzàlez si trovava a Tepotzlànd lo scorso 8 Maggio, una città dello stato messicano di Morelos divenuta nota in tutto il mondo a partire dagli anni ’80 per la storia di contatto del pittore Carlos Diaz con esseri extraterrestri di altri mondi e con le loro astronavi di luce le cui suggestive fotografie che ha scattato sono note in tutto il mondo. 
La sera di quel giorno Mario Gonzàlez si era fermato presso una locanda della città per passare la notte. Ad un certo punto viene informato dal proprietario della locanda che in cima al Cerro del Tepozteco, a nord di Tepotzlànd, (una zona a 2000 metri dal livello del mare e ricoperta dalla vegetazione sulla cui sommità di uno dei picchi rocciosi si trova il sito archeologico precolombiano del tempio piramidale azteco di Tepoztecatl) stava accadendo qualcosa di strano: c’erano delle luci su quelle alture. Continua a leggere

DISCO VOLANTE AVVISTATO E FOTOGRAFATO A PIANCAVALLO, AVIANO

Fonte: noiegliextraterrestri.blogspot.com

lL Giallo UFO di Piancavallo regala un colpo di scena inaspettato. Risalente a diversi giorni or sono in realtà ma che, solo nelle ultime ore, è stato reso noto dal noto ufologo Antonio Chiumiento.

Il sei maggio scorso, in una zona non distante da dove sono state rinvenute le corone circolari, i cerchi nell’erba al centro dell’indagine, vi sarebbe stato un avvistamento di un presunto UFO. Testimonianza dell’avvistamento che è stata corredata anche da una suggestiva e spettacolare foto. E’ il professor Chiumiento che fornisce i dettagli su quest’ ulteriore sviluppo del caso di Piancavallo. “Non siamo molto distanti dalla zona delle tre corone circolari – spiega il professor Chiumiento – il signor Gianfranco De Tommaso insieme ad un’altra persona, si sono ritrovati di fronte questo strano oggetto volante non identificato. “Avevano la macchina fotografica nel baule ma sono riusciti a scattare comunque la foto con il telefonino prima che il velivolo scomparisse dalla loro vista”. C’è un collegamento con le corone nell’erba sulle vicine montagne di Piancavallo, oppure sono due episodi slegati tra di loro. “Stiamo approfondendo anche questo aspetto – spiega il professor Chiumiento – di sicuro la zona dei cerchi nell’erba non è molto distante”.

L’ufologo friulano ha provveduto a far analizzare la foto di questo avvistamento. Il presunto UFO è stato sottoposto alla perizia di Pierangelo Businaro, un collaboratore del professor Chiumiento. “La foto è autentica e di gran valore a mio avviso. Si può notare come la parte superiore del velivolo inquadrato rifletta la luce del sole. Adesso non resta che attendere le analisi dei campioni di terreno e di erba che abbiamo raccolto, poi si potrà fare un punto della situazione più completo. Di sicuro, e non mi sbilancio oltre, è un caso davvero interessantissimo”. (Foto: per gentile consessione del Team Chiumiento) Continua a leggere

RUSSIA, ENORME UFO APPARE SOPRA VILLAGGIO E MILITARI APRONO IL FUOCO

Fonte: noiegliextraterrestri.blogspot.com

La notizia è apparsa nel corso di un telegiornale russo dell’emittente televisiva “Gubernia TV”. Un gigantesco UFO sarebbe apparso sopra un villaggio locale e sarebbe stato interessato dai fuochi dell’artiglieria dei militari russi presenti in zona. Il video del servizio giornalistico è stato postato su Youtube il giorno 12 maggio 2011, mentre il caso è verosimilmente accaduto il giorno prima. Ecco cosa è stato affermato nel servizio di cronaca giornalistica mandato in onda nel corso del telegiornale di Gubernia TV: Gli abitanti del villaggio di Lesopilniy sono stati testimoni dell’avvistamento di un gigantesco UFO, il quale fluttuava sopra la loro località. Quello che hanno visto – secondo loro – non assomigliava ad alcunchè di noto alla scienza umana. Continua a leggere

OVNI EVOLUISCONO SINCRONIZZATI SUL FIUME SAMBOROMBON, ARGENTINA

Fonte: noiegliextraterrestri.blogspot.com

Un pescatore dilettante ha assistito alle manovre di tre Oggetti non Identificati sulle rive del fiume Samborombón nei pressi della città di Ferrari, Buenos Aires. I ricercatori considerano questo evento molto importante per il fatto della sincronizzazione dei movimenti degli UFO, che secondo il protagonista della straordinaria avventura, questi oggetti hanno agito come se fossero consapevoli della sua presenza, nel buio delle prime ore di quella mattina. Il caso, indagato dalla Fundación de Argentina Ovnilogia (FAO) è accaduto il 3 aprile 2011, quando Sergio Asselborn, un veterinario della città di Quilmes, era impegnato in uno dei suoi hobby – la pesca – in un luogo in cui si recava da molti anni: il fiume Samborombón, precisamente in un punto posto sopra un ponte di ferro a circa 30 chilometri dal National Highway 2. Erano le due del mattino quando Asselborn secondo quanto ha detto ai ricercatori del FAO, ha vissito una esperienza che gli ha cambiato la vita. Continua a leggere

Jets militari inseguono un Ufo in Virginia

Fonte:www.centroufologicoionico.com

Secondo alcune testimonianze – le cui generalità non sono state divulgate per la privacy – arrivate al MUFON (Mutual UFO Network), qualcosa di interessante sarebbe avvenuto nei cieli della Virginia, nelle vicinanze della Andrews Air Force Base.

L’avvistamento, secondo due rapporti arrivati alla più importante associazione ufologica statunitense, si sarebbe verificato il giorno 14 aprile 2011.

 Uno dei testimoni ha dichiarato che alle ore 03:08 della notte del giorno citato ha sentito un forte boato, un rumore che proveniva – apparentemente – da velivoli in avvicinamento. Continua a leggere

Sfere luminose alle Hawaii compiono evoluzioni incredibili 

Fonte: www.ufoonline.it

Strane sfere sbucano dietro una montagna, in un video girato alle Hawaii lo scorso Aprile. Parliamo del video premettendo un particolare significativo: chiunque riprende sembra già pronto prima ancora che ci sia l’evento misterioso, circostanza che non depone certo a favore dell’autenticità del video.

Detto questo concentriamoci sulle sfere che compiono evoluzioni non propriamente convenzionali, anzi presentano accelerazioni improvvise, cambi di rotta e manovre che non si coniugano con palloncini e spiegazioni simili. In alcuni frames del video si notano momenti in cui gli oggetti spariscono e appaiono di nuovo. Manipolazione?

Rimane da capire la bontà del filmato, che trovate dopo il salto.


ABDUCTIONS, ALIENI.. CONSIDERAZIONI DI MAURIZIO BAIATA

Fonte: http://www.animacosmica.org

ALIENI

Maurizio Baiata – Ufologo

Considerazioni sul perché non la vedo come Malanga

Ci eravamo lasciati, qualche tempo fa, con una nota che chiudeva così: Credo che esista un grande piano, che riguarda persone consapevoli di appartenere alla medesima dimensione e capaci di salire al gradino più alto dell’esistenza umana.

Esiste un volere superiore che sta alla base delle esperienze di Contatto con creature sconosciute che ci visitano e percepiamo. Superare la paura e aprirsi alla loro presenza è possibile. Spesso è un processo doloroso, traumatico e difficile. Spesso ci si sente soli e respinti. Attraverso la disponibilità e la condivisione, la condizione degli “experiencers” diviene il riconoscimento di chi si è, nel profondo. In questo sono certo di non essere solo.

Ora, è necessario un chiarimento in merito alla mia posizione nei confronti del fenomeno Abductions/Esperienze di Contatto Alieno. Ho profondamente, se non radicalmente, modificato il mio approccio personale e professionale alla questione. Non l’ho fatto in seguito a quella che qualcuno potrebbe definire “crisi mistica”, come una volta si diceva ironicamente per chi avesse improvvisamente cambiato modo di vivere e di vedere a seguito di chissà quale stravolgimento, tale da far dire “Io quello non lo riconosco più. È diverso… cosa gli sarà successo?” Continua a leggere

Il telescopio E – ELT

Fonte:ufoplanet.ufoforum.it

L’Europa si prepara a dare la caccia a E.T. Andra’ a cercare al di fuori del Sistema Solare i pianeti in cui la vita e’ possibile e lo fara’ con il piu’ grande ‘occhio’ che dalla Terra si aprira’ verso il cielo: il telescopio E-ELT (European Extremely Large optical/infrared Telescope) dell’Osservatorio Europeo Meridionale (Eso) che sara’ costruito in Cile a partire dal 2012.

”Il telescopio si avvarra’ di uno specchio principale del diametro di 42 metri e contera’ su un sistema di ottiche adattative che permetteranno di correggere le distorsioni causate dall’atmosfera terrestre”, ha spiegato il direttore dell’Eso, Bruno Leibundgut, che si trova a Napoli per il congresso sulle distanze cosmiche in corso presso l’Osservatorio Astronomico di Capodimonte dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf). ”La tecnologia usata per costruire questo telescopio – ha proseguito – ci permettera’ di cercare i pianeti in maniera diretta”. Si potranno cioe’ osservare i pianeti direttamente e non nel momento in cui transitano davanti al disco della loro stella. Continua a leggere

 E il messia venne su un disco volante

Fonte: ufoplanet.ufoforum.it

Incontri ravvicinati del terzo tipo; ma stavolta direttamente in Chiesa. Succede, a voler accostare il muso grinzoso di E.T. a certe pagine dell’AT (sta per «Antico Testamento»)… Eppure l’argomento è accattivante: «Il mito extraterrestre sembra oggi volersi presentare sempre più come vera e propria nuova religione, o meglio ancora una parodia della religione, fortemente connotata in chiave messianica dall’attesa della figura dell’alieno come possibile (o prossimo?) salvatore di un’umanità ormai tragicamente in crisi». Il marziano al posto di Cristo; o più precisamente: come un Cristo laico, materialista, scientificamente accettabile, immanente e tuttavia – proprio come il Figlio di Dio – disceso dal cielo, da un’entità intellettualmente evoluta e forse moralmente superiore, per portare un messaggio di progresso e pace…

Sì, è accattivante questa lettura delle «radici occulte di un mito moderno», compendiata da Enzo Pennetta e Gianluca Marletta nel loro Extraterrestri (Rubbettino, pp. 136, euro 11): un lavoro che – soprattutto nella parte dovuta a Marletta – offre una bella mole di spunti di riflessione sui rapporti tra l’ormai ultra-decennale boom (letterario, cinematografico, fumettistico…) della cultura ufologica e l’evoluzione della sensibilità religiosa o comunque spirituale contemporanea. La tesi, detta con le parole degli autori, è la seguente: «Il mito extraterrestre, nei suoi aspetti para-messianici e para-mistici, sembra offrire un formidabile punto d’arrivo per quello spiritualismo moderno che, a partire dallo spiritismo del XIX secolo, giunge fino al più recente New Age». Dunque vediamo – riprendendo il classico schema degli «incontri ravvicinati» tra terrestri e alieni – in quali stadi si articolerebbe tale presunto contatto tra E.T. e le figure del sacro. Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: