Category: Aleister Crowley


INDICAZIONI UTILI PER ORIENTARSI RISPETTO ALL’ESPERIENZA CON L’ AYAHUASCA . Di Sergio Sanz, esperto  sperimentatore di processi con sostanze enteogene e rimedi sciamanici ancestrali.

 

Indicazioni Ayahuasca

83122b93d45fe9f62d0b5147bf634918

L’IMPORTANZA DI CONNETTERSI CON IL SENTIRE PRIMA DI VIVERE UN’ESPERIENZA

 Il contatto con piante maestre e di potere ci sfida ad avere fiducia e consegnarci alla natura della vita.

Nei nostri ritiri, prima di assumere l’Ayahuasca, svolgiamo un’attività di preparazione che dura 2 ore, in modo che le persone possano prima di tutto connettersi con il loro sentire, prendendo, inoltre, coscienza dei blocchi che potrebbero interferire durante l’esperienza, quegli stessi blocchi che interferiscono con la loro vita.

Questa attività rappresenta più che altro una de-preparazione, poiché alcune persone, prima di venire da noi, leggono molte informazioni riguardo l’esperienza, per potersi sentire pronti e vigili durante il viaggio e sapere ciò che avverrà e come dovranno comportarsi. Questo tipo di preparazione pertanto rinforza il controllo, ovvero il blocco principale che ci prefiggiamo di disattivare.

L’ACCESSO A QUESTE ESPERIENZE SENZA LIMITI NON PUÒ ESSERE CONDIZIONATO DA MISURE PRECAUZIONALI.

Le aspettative esprimono la fede della persona nel manipolare l’esperienza. Tuttavia, dobbiamo entrare in questa esperienza con totale innocenza e dedizione, aperti a qualsiasi esperienza e con un atto di umiltà per riconoscere che non sappiamo nulla, nemmeno del nostro passato, perché esso è un ricordo distorto di un’interpretazione parziale degli eventi accaduti.

Le aspettative corrispondono ad un atteggiamento di attesa e arroganza (“Conosco già la risposta prima che me la diano”, “So già cosa deve accadere per liberarmi, prima che accada”). Tutto ciò è un qualcosa di molto divertente, poiché, se tu già sapessi quello che hai bisogno di sapere, non saresti venuto al ritiro, né perderesti tempo e denaro in quest’esperienza.

CON L’INNOCENZA E LA VULNERABILITÀ DI UN BAMBINO SI APRONO LE PORTE DEL MISTERO.

Queste di seguito sono le tre principali indicazioni che diamo; esse sono correlate tra loro e, come potrai vedere, sono perfettamente applicabili anche alla vita stessa:

  1. Libera il tuo sentire, non giudicare ciò che senti, il tuo sentire è il filo conduttore verso il tuo Essere. Non iniziare a pensare che ciò che senti non corrisponde a quello che ti aspettavi; se ad un certo punto della notte provi qualche emozione forte, stai tranquillo perché non rimarrai intrappolato lì, stai semplicemente attraversando una soglia verso una comprensione profonda e liberatoria che conduce all’Amore. Se senti paura, ricorda che ciò che è importante non è la paura, ma il tuo atteggiamento nei suoi confronti.

Continua a leggere

Annunci

HAARP E ILLUMINATI


Consiglio a tutti di riguardarsi Spirit World 1 – Evidenza dell’Etere



 


E E poi Spirit World 2 – La Cabala Aliena

 

 

Dossier Led Zeppelin

Una delle obiezioni più comunemente avanzata a proposito della presenza di backmasking bifronti 1 è la casualità della loro origine. I sostenitori di questa tesi argomentano partendo dalla possibilità che, ascoltando a rovescio qualsiasi registrazione, è possibile sentire emergere parole di senso compiuto. In effetti, a causa di fenomeni fonetici del tutto accidentali, può succedere che durante l’ascolto al contrario di un brano o anche della lettura di uno scritto si formino parole sensate. Ma è quasi impossibile che si formino frasi grammaticalmente esatte e di senso compiuto, che si riferiscono ad un argomento ben preciso. E’ il caso dei messaggi rinvenuti nelle composizioni dei Led Zeppelin, una band storica considerata da molti critici musicali come la capostipite del genere hard rock. Come dimostreremo abbondantemente in queste pagine, la presenza di backmasking satanici nei loro album è confermata da altri elementi esterni che, nel loro insieme, formano una prova, a mio avviso schiacciante, dell’intenzionalità di inserire back-tracks nei loro dischi. Ma andiamo con ordine. Continua a leggere

Aleister Crowley ESPOSTA!

Aderito e commentato da David J. Stewart

 

Crowley (1875-1947) è stato il satanista Maestro del 20 ° secolo

 

La gerarchia del Segreto-società sono stati profondamente coinvolti nel-Black occulta dal momento che sono esistiti. Questo include il sacrificio rituale di bambini e neonati. Questa conoscenza è stata mantenuta dalle menti della società in generale fino a più di recente. Ora è solo una questione di tempo quando le masse del popolo diventare pienamente consapevoli del programma di reale dietro le società segrete e il vero scopo del perché esse esistono.

 

Aleister Crowley – Iniziato ai livelli più alti della massoneria e sommo sacerdote della Golden Dawn, ha dichiarato: “Un figlio maschio bianco di perfetta innocenza e intelligenza rende la vittima più adatta”.

 

Negli Stati Uniti ogni anno 400.000 bambini vengono dati per dispersi.

Nel Regno Unito, 98.000 bambini sono dati per dispersi.

 

 

Incredibilmente, il famoso detto Aleister Crowley, fai come sarete voi, in realtà provenivano da Benjamin Franklin. Franklin era un occultista, satanista e lo spettacolo di sacrificio di bambini. Franklin ha partecipato alla ubriaco, orge rituali di una società segreta chiamata, tra le altre cose, la Hellfire Club . Essi si ubriacava, le prostitute si vestono come suore e hanno orge in grotte sotterranee, che somigliava Black Masses (anche se “adorato” divinità pagane Bacco e Venere). Mentre satanisti professi non reali, il loro motto Fait ce que vouldras (Fai ciò che vuoi), è stato poi utilizzato da satanista Aleister Crowley. La verità è più strana della finzione in realtà. Continua a leggere

 

Aleister Crowley di influenza in Musica

Le seguenti informazioni sono da WIKIPEDIA.COM

Un certo numero di musicisti rock sono stati affascinati dalla personalità e le idee di Aleister Crowley, e molti hanno fatto riferimento a lui o il suo lavoro in proprio.

gruppi di musica popolare che hanno fatto passare riferimenti a Crowley includono:

  • The Beatles, che lo ha collocato tra decine di altre figure influenti sulla copertina del loro album Sgt. concetto. Pepper’s Lonely Hearts Club Band

  • Graham Bond, tastierista e leader della Graham Bond Organisation registrato Santo Magick, una “massa thelemico” tratte da scritti di Crowley.

  • David Bowie, la cui canzone “Quicksand”, sul suo album Hunky Dory, rende il riferimento “Sono più vicino alla Golden Dawn, immerso in uniforme di Crowley di immagini …” Continua a leggere

Estratto dal libro “Nient’ Altro che Sé Stessi

Incanti e disincanti della Nuova Era” di Carlo Dorofatti (Nexus 2010)

 

 

E se gli UFO fossero davvero un fenomeno della nostra coscienza? Se esistessero in quanto trovano dei contenuti psichici che gli danno la forma, una forma solida? Dal mio punto di vista capisco che sarebbe semplicistico dire che sono fenomeni della coscienza e basta, in quanto a questo punto tutto lo é, ma dobbiamo entrare nei meccanismi della mistica e della fisica spirituale. Per ora limitiamoci comunque a partire dall’idea che si tratti di una forma che viene data ad una energia che fa parte di aspetti della realtá che ancora non conosciamo. Parliamo di un fenomeno che si apre come una finestra verso l’oltre e che ci induce anche ad indagare quanto di alieno c’é dentro di noi, o per lo meno a quanto non sia strettamente e rigorosamente legato a quello che ci é stato insegnato a credere che sia il nostro mondo. Questo ci é stato insegnato da due cattivi maestri: da un certo tipo di razionalismo che comunque é figlio di quell’altro cattivo maestro, ovvero un certo tipo di dogma religioso che ci ha staccato dai valori del sacro, ci ha allontanato dal divino, ci ha insegnato che siamo un bellissimo gregge che deve avere un pastore che lo guidi, che lo redima e che lo salvi. Tra il bravo pastore e il cattivo pastore il salto é breve, per cui ecco che se ci prestiamo a questo paradigma il fenomeno UFO ne segue la logica, nel bene o nel male, in base alle nostre speranze di salvezza, ai nostri sensi di colpa, alle nostre paure ed alla nostra propensione verso l’essere fedeli sottomessi e colpevoli in attesa di essere graziati.

Se invece ci poniamo di fronte al fenomeno in forma attiva, critica, analitica e consapevole, il fenomeno cambia faccia ed anche la sua manifestazione inizia a rarefarsi e ad uscire dall’esasperazione di fenomeni emotivamente sovraccarichi che si riversano sui piani fisici, per assumere connotati piú armonici e coerenti. Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: