Tag Archive: DNA


Come percepire, riconoscere e utilizzare il linguaggio dei colori

Fonte: Vivi consapevole  Il Magazine di Macrolibrarsi.it di Mariapia Scalzo

La parola “colore” ci riporta alla mente un universo fatto di conoscenze antiche e moderne, poiché dai colori ha origine la vita e per mezzo di essi, essa si esprime.  Dalla medicina tradizionale cinese agli antichi egiziani, dai greci agli indiani, i colori, in quantità di “figli” della luce (questa, fonte di vita), rappresentano elementi naturali dall’alto potere terapeutico: i Faraoni d’Egitto si dedicavano all’ascolto dei suoni della natura con l’esposizione al sole per il rilassamento e per la cura del corpo; i sacerdoti egizi ci hanno tramandato manoscritti sulla scienza del colore ancora oggi ritenuti di eccezionale scientificità; i medici giapponesi attraverso la visualizzazione dei colori insegnavano la respirazione; i medici dell’Antico Egitto erano soliti far bagnare nel fiume sacro gli ammalati avvolti in drappi colorati per sedare il dolore e il nervosismo (bianco)e indurre maggior forza (rosso). In sostanza l’intero spettro della luce, con le sue vibrazioni, costituisce un efficiente veicolo di informazione energetica, tale da indurre e convogliare una certa oscillazione (vibrazione) armonica, in accordo con lo stato di equilibrio delle nostre cellule, singoli mattoni dell’edificio umano (teoria dei biofotoni del dottor Popp).

Come è possibile curare con il colore?

Il corpo umano è rappresentato da un sistema di “canali energetici” che nell’Agopuntura vengono chiamati “meridiani” la cui funzione è quella di condurre, trasportare, trasmettere energia in uno stato di equilibrio. I disturbi funzionali che conducono alla malattia sono soltanto gli effetti di problemi ben più profondi, che si radicano anche nell’ambito spirituale ed emotivo e che determinano uno squilibrio della corrente energetica vitale. Continua a leggere

Annunci

Le ricerche di “Andrija Puharich”

“Andrija Puharich”, (morto nel 1995) durante la sua brillante carriera scientifica, ottenne cinquantasei brevetti per le sue invenzioni nel campo della medicina elettronica, della neurofisiologia e della biocibernetica.Inoltre fu autore di oltre cinquanta pubblicazioni scientifiche e di diversi libri divulgativi.

Durante la sua vita fu membro dell’Accademia delle Scienze di New York, dell’Associazione americana per l’avanzamento della Scienza, dell’Associazione della Medicina Aerospaziale e dell’Associazione americana per la Psicologia Umanistica. La sua mente vivace e anticonformista lo portò a riprendere alcune ricerche iniziate da “NikolaTesla”, con le onde non hertizane ELF (frequenze estremamente basse), rilevandone il potenziale nocivo per l’uomo e per l’ambiente.

Un suo pionieristico lavoro fu quello di creare una tecnologia, tuttora usata, per permettere ai non udenti di sentire, attraverso l’elettrostimolazione del cervello con segnali elettronici. Tra le molte invenzioni, va segnalato un suo brevetto in cui descriveva un metodo e la strumentazione necessaria per il frazionamento delle molecole d’acqua. Questo brevetto spiega l’impiego delle frequenze, per far risuonare le molecole d’acqua e così liberare i legami tra l’idrogeno e l’ossigeno, creando un ecologico combustibile ad acqua. Oltre che prototipo dello scienziato che si interessa di “free energy”, Puharich mostrò una curiosità “scomoda” ed un’integrità scientifica disposta a giocarsi la carriera, piuttosto che genuflettersi alla cieca politica accademica. Continua a leggere

IL SENTIERO D’ORO: ATTRAVERSARE IL PONTE ARCOBALENO ED ENTRARE NELLA COSCIENZA SUPERIORE

Amata Famiglia di Luce, alla fine di quest’anno 2011 e all’inizio dell’importantissimo anno 2012, siamo così felici di darvi il benvenuto nel Sentiero d’Oro! Questi sono i passi finali del vostro cammino verso la Coscienza Superiore e verso il Divino Amore sul Pianeta Terra. Il Sentiero d’Oro è iniziato l’11/11/11 mentre la Terra e tutti i suoi abitanti si sono allineati con il Portale Cosmico che si aprirà tra il 12/12/12 ed il 21/12/12 di quest’anno.

 Amati, questo è un momento molto importante per il quale abbiamo lavorato insieme per molti, molti anni. Noi lo chiamiamo un “Nodo di Opportunità” dove tutti i sogni e le visioni si allineano per creare un nuovo modo di Essere a tutti i livelli del Cosmo. La Terra è un punto focale di questo Cambiamento e mentre entra nella Luce Dorata della Coscienza Cosmica Cristica si apre al suo destino come un modello o progetto per la futura “Galassia d’Oro” che sta emergendo nella vostra Galassia “Via Lattea” come la chiamate voi. Noi preferiamo chiamarla la “Galassia della Rosa d’Oro”, perché questo è quello che sta diventando, la Rosa d’Oro al centro del Loto Cosmico di Luce. Continua a leggere

IL CODICE 0y1hp312

Fonte:www.2012annodiluce.com

Questo codice ( 0y1hp312 si pronuncia zero ipsilon uno acca pi tre dodici ) è una vera e propria chiave di attivazione dimensionale atta al Risveglio di un fattore determinante nel nostro DNA (fattore “Y”) ed a portare i nostri corpi in 5a Dimensione, una dimensione di una Nuova Era ormai alle porte con l’arrivo del 21 dicembre 2012.

Questo fattore (particolare proteina del nostro DNA) corrisponde ad una trasformazione/trasmutazione genetica dell’Umano attraverso i nuovi raggi cosmici che stanno giungendo sulla Terra dal nuovo Sole di Alcyone (costellazione per l’appunto delle Pleiadi, conosciuta anche come la costellazione del Toro).

Diversi sono i segni (vedi recenti cerchi nel grano Foto A qui di seguito) che i nostri Fratelli cosmici ci stanno lasciando per informarci di questa trasmutazione in atto del nostro corpo biologico in un nuovo “corpo di Luce” con nuovi punti energetici collegati alla nuova griglia energetica che sia Metatron (l’Arcangelo delle Geometrie Sacre), sia Kryon (Arcangelo della Nuova Griglia Magnetica) da diverso tempo stanno archetipizzando all’interno di questa MATRIX.(Matrice Divina). Continua a leggere

“La promessa di un’evoluzione spontanea significa niente di meno che una trasformazione globale. Ma prima di poter riplasmare il nostro ambiente esterno, dobbiamo essere pienamente consapevoli del mondo interiore.”

Bruce Lipton

 

La nuova scienza entusiasmante dell’epigenetica sottolinea che i geni sono controllati dall’ambiente, e soprattutto, dalla nostra percezione dell’ambiente. Epigenetica riconosce che non siamo vittime, ma padroni, perché possiamo cambiare il nostro ambiente o percezioni, e di creare fino a 30.000 variazioni per ognuno dei nostri geni.

Fisica quantistica ed epigenetica forniscono informazioni sorprendenti nel mistero della mente-corpo-spirito connessione. Mentre la fisica newtoniana e la teoria genetica respinge il potere della nostra mente, la nuova scienza riconosce che la coscienza ci dota potenti capacità creative a modellare la nostra vita e il mondo in cui viviamo. I nostri pensieri, gli atteggiamenti e le credenze di controllo del comportamento, regolano l’espressione genica e prevedono nostre esperienze di vita. Continua a leggere

SERVE NUOVA COSCIENZA DI GRUPPO PER CO-CREARE LE SCOPERTE DI RICERCATORI RUSSI

Parte seconda

Fonte:www.thelivingspirits.net

Nel loro libro “Vernetzte Intelligenz” (intelligenza in rete), Grazyna Gosar e Franz Bludorf spiegano queste connessioni con precisione e chiarezza. Gli autori citano anche fonti presumendo che nei primi tempi l’umanità fosse stata, proprio come gli animali, molto fortemente connessa alla coscienza del gruppo e che agisse come un gruppo.

 

 

 

Per sviluppare e far esperienza dell’individualità, noi umani ci siamo comunque quasi del tutto dimenticati dell’ipercomunicazione. Ora che siamo abbastanza stabili nella nostra coscienza individuale, possiamo creare una nuova forma di coscienza di gruppo, cioè una nella quale abbiamo accesso a tutte le informazioni attraverso il nostro DNA senza venir forzati o controllati da lontano riguardo a cosa fare con quell’informazione.

 

 

 

Ora sappiamo che come in internet il nostro DNA può alimentare i propri dati all’interno della rete, può richiamare i dati dalla rete e può stabilire un contatto con altri partecipanti nella rete. Così si spiegano la cura a distanza, la telepatia o “il sentire a distanza” lo stato di parenti ecc. Continua a leggere

IL DNA E LE IPERCOMUNICAZIONI:LE SCOPERTE DI RICERCATORI RUSSI

Parte prima

Fonte: www.thelivingspirits.net

In questi clima radioattivo, dove ad essere chiari sono i danni enormi al DNA delle persone esposte (in primis i Giapponesi), queste notizie sul DNA, anche se non dell’ultima ora, sono affascinanti e incoraggianti; ancora una volta, ce ne fosse bisogno, che le vie “non scientifiche” secondo il concetto occidentale, ma esoteriche e spirituali, la questione l’avevano già capita…

Il DNA, che risiede nel nucleo delle cellule, fu scoperto nel 1869 dal fisico svizzero Friedrich Miescher, in un tempo in cui Karl Freiherr von Reichenbach (Germania) faceva ricerche sull’energia della vita e Claude Bernard (Francia) dava prova del Pleomorfismo (la proprietà di alcuni batteri di modificare la propria morfologia) e confutava il Monomorfismo ipotizzato da Luis Pasteur. Continua a leggere

DNA

Fonte:Fonte:www.animacosmica.org


Paolo Benda scrive: Il DNA umano è un Internet biologico, superiore, sotto molti aspetti, a quello artificiale. La più recente ricerca scientifica russa spiega, direttamente o indirettamente, fenomeni quali la chiaroveggenza, l’intuizione, gli atti spontanei ed  distanza di cura, l’auto-guarigione, le tecniche di affermazione, la luce o aure insolite intorno alle persone (concretamente, dei maestri spirituali), l’influenza della mente sui modelli climatici e molto ancora.

Inoltre, ci sono segni di un tipo di medicina completamente nuova nella quale il DNA può essere influenzato e riprogrammato dalle parole e dalle frequenza SENZA sezionare e rimpiazzare geni individuali.

Solo il 10% del nostro DNA viene utilizzato per costruire le proteine. Questo subcomplesso di DNA è quello che interessa i ricercatori occidentali che lo stanno esaminando e catalogando. L’altro 90% è considerato “DNA rottame”. Tuttavia, i ricercatori russi, convinti che la natura non è stupida, hanno riunito linguisti e genetisti per intraprendere un’esplorazione di quel 90% di “DNA rottame”. I loro risultati, scoperte e conclusioni sono semplicemente rivoluzionarie! Secondo loro, il nostro DNA non solo è il responsabile della costruzione del nostro corpo, ma serve anche da magazzino di informazioni e per la comunicazione. Continua a leggere

ABDUCTIONS, ALIENI.. CONSIDERAZIONI DI MAURIZIO BAIATA

Fonte: http://www.animacosmica.org

ALIENI

Maurizio Baiata – Ufologo

Considerazioni sul perché non la vedo come Malanga

Ci eravamo lasciati, qualche tempo fa, con una nota che chiudeva così: Credo che esista un grande piano, che riguarda persone consapevoli di appartenere alla medesima dimensione e capaci di salire al gradino più alto dell’esistenza umana.

Esiste un volere superiore che sta alla base delle esperienze di Contatto con creature sconosciute che ci visitano e percepiamo. Superare la paura e aprirsi alla loro presenza è possibile. Spesso è un processo doloroso, traumatico e difficile. Spesso ci si sente soli e respinti. Attraverso la disponibilità e la condivisione, la condizione degli “experiencers” diviene il riconoscimento di chi si è, nel profondo. In questo sono certo di non essere solo.

Ora, è necessario un chiarimento in merito alla mia posizione nei confronti del fenomeno Abductions/Esperienze di Contatto Alieno. Ho profondamente, se non radicalmente, modificato il mio approccio personale e professionale alla questione. Non l’ho fatto in seguito a quella che qualcuno potrebbe definire “crisi mistica”, come una volta si diceva ironicamente per chi avesse improvvisamente cambiato modo di vivere e di vedere a seguito di chissà quale stravolgimento, tale da far dire “Io quello non lo riconosco più. È diverso… cosa gli sarà successo?” Continua a leggere

DAVID WILCOCK: IL TUO DNA E’ UN COMPUTER QUANTISTICO?

Fonte: www.animacosmica.org

Il DNA potrebbe davvero essere un super-avanzato, super-potente computer ? Questo è un grosso indizio che accende il vostro appetito per la Parte Due de “Il tuo DNA sta Cambiando!”

La Parola Ronzante è “Quantum Computing”. Il DNA potrebbe essere una specie di miracoloso “chip da computer”? Potrebbe essere una tecnologia iper-avanzata, messa proprio di fronte alle nostre facce da una vasta super-intelligenza? E’ stata ferma lì tutto questo tempo, aspettando che la decodificassimo e sviluppassimo inimmaginabili splendide nuove tecnologie?

Continua a leggere

MARY RODWELL - I NUOVI UMANI
“Vivono esperienze di contatto e di abduction con le intelligenze extraterrestri, hanno abilità psichiche, hanno una spiritualità e una Coscienza più evolute, sentono di non essere di questo mondo…”
 


Mary Rodwell è una famosa ipnoterapeuta australiana, esperta ricercatrice internazionale nel campo delle abduction aliene. Ha studiato e lavorato con oltre 1600 casi di persone addotte, bambini e adulti in tutto il mondo ed è autrice di un interessante libro frutto del suo studio “Awakening: How Extraterrestrial Contact Can Transform Your Life” (trd. Risveglio: Come il contatto extraterrestre può trasformare la tua vita) che è una sorta di “Bibbia delle abduction aliene” come lo ha definito il dottor Roger Leir ricercatore conosciuto a livello internazionale per le sue estrazioni d’impianti alieni. La Rodwell è arrivata alla conclusione che i “rapimenti” alieni non sono qualcosa che riguarda la mera sperimentazione ma sono una metodologia che riguarda il risveglio spirituale degli umani e il contatto galattico. Nel corso della sua conferenza tenutasi alla “Exopolitics Expo” di Leeds, Inghilterra, l’8 Agosto 2010 titolata “The New Human – Starchildren & Indigos”, riporta – tra gli altri resoconti degli addotti da lei seguiti e studiati – del caso di un bambino di 5 anni addotto da esseri extraterrestri. Il piccolo ha fatto un disegno di suo pugno (foto sotto) che rappresenta l’imbarcazione aliena dalla forma triangolare sulla quale dichiara di venirci portato frequentemente durante la notte e di averci incontrato “esseri angelici” e dei suoi parenti morti a bordo. Continua a leggere

In che modo l'attività solare influenza la consapevolezza umana

Indian in the machine scrive

Le eruzioni solari trasportano le informazioni dal grande sole centrale, sul pianeta terra …sono pacchetti di informazioni che possono “ricollegare” la vita stessa… e noi possiamo o sfruttare queste opportunità per lasciar andare e rinnovarci, oresistergli e metterci nella condizione di togliere noi stessi dalla Vita. Stiamo entrando in un periodo di forte attivita’ Solare che durera’ fino e oltre il 2012.

Recentemente stiamo vivendo un intensa attività solare sul Sole che sta colpendo sia la Terra che gli esseri umani. Le eruzioni Solari possono influenzare il sistema nervoso centrale, tutte le attività del cervello, insieme al comportamento umano e tutte le risposte psico-fisiologiche (mentale-emotivo-fisico).

Un eruzione solare è una tempesta magnetica sul Sole, un punto che sembra essere particolarmente luminoso e affetto da una superficie gassosa come nella fotografia qui sopra. Le eruzioni solari rilasciano enormi quantità di particelle ad alta energia e gas che sono tremendamente caldi. Esse vengono espulse a milioni di chilometri dalla superficie del sole.
Secondo Mitch Battros – di Earth Changes Media, “Una delle profezie/previsioni piu’ conosciute degli Anziani Maya è il messaggio di un cambiamento di paradigma nella nostra epoca. Nelle parole dei Maya, si dice che ora siamo in un momento di “cambiamento e conflitto”. Il cambiamento è in arrivo “dall’esterno” per mezzo di fenomeni naturali, disturbi di origine celeste (eruzioni solari) e traumi artificiali autoinflitti dall’uomo. Il conflitto nasce “dall’interno” in forma di sfide personali, dolore, confusione, depressione, ansia e paura. Si dice che siamo “al bivio”. Un momento di scelta per un nuovo cammino, in cui decidere su una nuova direzione per sé e la comunità, di avventura verso l’ignoto, del trovare la nostra vera identità dell’essere. Altri sceglieranno di rimanere sulla stessa strada, rimanere nel “familiare”, e impiegheranno molti sforzi per mantenere la “prevedibilità”. Continua a leggere

Immortalità e Dna

IMMORTALITÀ E DNA

Fonte: Daniela Bortoluzzi per Edicolaweb

blank.gif

Siamo creature di luce immortali che non sanno – anzi “non ricordano” – di esserlo e si identificano erroneamente con l’involucro provvisorio e quindi mortale che le riveste temporaneamente: il corpo fisico.
blank.gifPer parlare di immortalità bisogna quindi parlare anche di morte, anche se per la maggioranza delle persone questo argomento è tabù. Si evita perfino di pensarci, quasi a fingere con se stessi di essere immortali.
Oggi nessuno vuole parlare della morte, specialmente della propria. Intavolare un discorso su questo argomento, significa rompere la calma piatta e disturbare la mente delle persone. Come se non parlandone, uno fosse immune alla morte.
Provate a chiedere a qualche vostro amico dove pensa di andare “dopo”.
Vi dirà: “Non mi interessa, intanto penso a vivere qua adesso e meglio che posso, il dopo non mi interessa. Se c’è un dopo, ammesso che ci sia, ci penserò quando sarà il momento, ci penserò dopo”.
Ma questo è assurdo! Bisogna sapere dove andremo!
E anche da dove veniamo e cosa facciamo qua.
Una volta chiarito questo punto, non sarà più possibile aver paura della morte, la peggiore di tutte le paure umane, una paura atavica che viene compensata dall’istinto di conservazione, grazie al quale gli esseri umani immaginano di sopravvivere nei loro figli trasmettendo loro il proprio DNA.
Quel DNA che contiene tutte le nostre informazioni genetiche e che si trasmette cellularmente con una stretta di mano, con un bacio, con un colpo di tosse… facendo sì che le reciproche cellule viventi formino per un certo periodo un “unicuum” e comunichino nella Matrix olografica che contiene tutto il Cosmo, dove “evidentemente” tutto è UNO. Continua a leggere
Il Ritorno del 12° Pianeta
channeling

http://fuffologia.files.wordpress.com/2010/08/nibiru3_big.jpg

Fonte: www.astronavepegasus.it
L’altro giorno ho ricevuto un messaggio interessante, da parte di un gruppo di arcangeli con i quali non avevo ancora avuto il privilegio di comunicare e che sovrintendono alle nostre questioni planetarie/di ascensione. Essi mi hanno spiegato che “vengono per istruire l’umanità in merito ad un corpo celeste (relativamente) sconosciuto, che esiste nel nostro sistema SOULare*”… pianeta a cui si riferiscono come “Il Dodicesimo Pianeta” (compresi il sole e la luna).
Essi chiamano questo pianeta “Nibiru” e, tra le altre cose, dicono: “il suo ‘ritorno’ avrà una grande influenza sui suddetti pianeti (cioè… gli altri pianeti ‘conosciuti’)… sia sui mondi interiori CHE esteriori (micro/macro).
Scherzano sul fatto che dietro ci sia più di quanto sembri… ma vogliono farci sapere che Nibiru esiste da migliaia e migliaia di anni… che è un corpo celeste fatto di materiali grezzi simili a quelli che si trovan/sono stati utilizzati sulla terra… e che è abitato da civiltà progredite, simili alla nostra, ma che onorano consapevolmente il Dio/Dea interiore e che rivelano la loro vera natura di Dei/Dee in forma fisica.
Prossimamente, ci sarà una consapevolezza ancora maggiore della presenza di Nibiru nel vostro sistema solare e coloro che si sono riconnessi completamente ed hanno attivato la propria genetica di umano-galattico di 12^ dimensione, saranno portati in allineamento con le energie e gli esseri di questo corpo celeste. Quelli che sono del tutto riconnessi con la luce interiore che hanno in sé, le forze del Dio/Dea interiore, saranno in comunicazione con questi esseri illuminati e coloro che sono aperti avranno la capacità di far germogliare nuovi e grandiosi progressi tecnologici per il futuro e per il pianeta terra”. Continua a leggere
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: