Category: Alieni


Nel 1961, Angelo Roncalli, ovvero Papa Giovanni XXIII, poco prima di morire, avrebbe avuto un incontro ravvicinato con un alieno. Loris Francesco Capovilla, il

viaInterazioni Umani-Alieni: l’incredibile storia di Papa Giovanni XXIII e l’incontro con gli alieni.

ABDUCTIONS, ALIENI.. CONSIDERAZIONI DI MAURIZIO BAIATA

Fonte: http://www.animacosmica.org

ALIENI

Maurizio Baiata – Ufologo

Considerazioni sul perché non la vedo come Malanga

Ci eravamo lasciati, qualche tempo fa, con una nota che chiudeva così: Credo che esista un grande piano, che riguarda persone consapevoli di appartenere alla medesima dimensione e capaci di salire al gradino più alto dell’esistenza umana.

Esiste un volere superiore che sta alla base delle esperienze di Contatto con creature sconosciute che ci visitano e percepiamo. Superare la paura e aprirsi alla loro presenza è possibile. Spesso è un processo doloroso, traumatico e difficile. Spesso ci si sente soli e respinti. Attraverso la disponibilità e la condivisione, la condizione degli “experiencers” diviene il riconoscimento di chi si è, nel profondo. In questo sono certo di non essere solo.

Ora, è necessario un chiarimento in merito alla mia posizione nei confronti del fenomeno Abductions/Esperienze di Contatto Alieno. Ho profondamente, se non radicalmente, modificato il mio approccio personale e professionale alla questione. Non l’ho fatto in seguito a quella che qualcuno potrebbe definire “crisi mistica”, come una volta si diceva ironicamente per chi avesse improvvisamente cambiato modo di vivere e di vedere a seguito di chissà quale stravolgimento, tale da far dire “Io quello non lo riconosco più. È diverso… cosa gli sarà successo?” Continua a leggere

Kennedy chiese informazioni Ufo alla CIA 10 giorni prima di morire

Fonte: http://www.ufoonline.it
Una lettera non coperta da segreto e firmata da John F Kennedy ai vertici della CIA dimostra che il presidente Usa ha chiesto di essere informato su documenti riservati in merito agli UFO 10 giorni prima del suo assassinio. Il riferimento agli ufo è contenuto in una delle due lettere scritte da JFK a tematica paranormale il 12 novembre 1963, che sono state rilasciate dalla CIA per la prima volta. Lester William autore dello scoop ha affermato che la CIA gli avrebbe rilasciato i documenti in base al Freedom of Information Act, dopo averne fatto precisa richiesta. La notizia è stato ripresa subito dai grandi network americani a partire dalla ABC. Noi vi mostriamo il contenuto della missiva. Continua a leggere

Civiltà Extraterrestri potrebbero vivere al centro dei Buchi Neri

Fonte: Traduzione e adattamento a cure del Centro Ufologico Ionico

Colonie di extraterrestri potrebbero vivere al centro di alcuni Buchi Neri, ospitati in un’area Spazio – Tempo. E’ ciò che ha ipotizzato il professore Vyacheslav Dokuchaev dell’Istituto di Ricerca Nucleare dell’Accademia delle Scienze Russa, a Mosca.

Alcuni buchi neri presentano una struttura interna complessa, che permette ai fotoni, alle particelle e ai pianeti di orbitare in una Singolarità centrale, che è la regione di un Buco Nero dove lo Spazio e il Tempo tendono ad essere infiniti, afferma Dokuchaev. Continua a leggere

 

Convegno sul Console Perego: La storia dell’ufologia italiana nell’intervento di Enrico Baccarini

Fonte:www.enricobaccarini.com

Lo scorso 7 novembre, dopo un anno di duro lavoro, con Ivan Ceci vedevamo il frutto dei nostri sforzi concretizzarsi nello splendido convegno dedicato al Console Alberto Perego tenutosi presso l’Accademia di Romania di Roma. Dopo quasi quarant’anni di silenzio da parte dell’ufologia italiana, un personaggio che ha segnato davvero la storia del nostro pensiero e della nostra ricerca ritornava tra la gente ma soprattutto tra quegli appassionati che grazie ai suoi libri e al suo operato avevano imparato a conoscere il mondo dell’ufologia.


L’enorme successo avuto dalla manifestazione e il continuo apprezzamento per il libro (Alberto Perego. Il console che svelò il mistero dei dischi volantiè in vendita su IBS) presentato in concomitanza dell’evento sono una testimonianza di quanto questo personaggio sia ancora nei cuori di tutti coloro che lo hanno conosciuto o semplicemente ammirato e stimato per le sue opere, la sua onestà mentale e il suo lavoro.

Pioniere dell’ufologia italiana ed anticipatore dell’esopolitica Il Console Alberto Perego costituisce un esempio e un maestro per tutti coloro che intraprendono l’arduo cammino della ricerca ufologica. E’ su tale principio che presento su ENIGMA il primo dei due interventi video con cui Ivan Ceci ed io abbiamo cercato di commemorare questo personaggio, la sua vita e le sue opere. Continua a leggere

Intervista a Maurizio Baiata: gli alieni mi hanno salvato la vita

 Fonte: Ufoonline   

Continuano le interviste sul nostro sito. Questa volta Davide Veraldi ha parlato con Maurizio Baiata giornalista investigativo di lungo corso, ex direttore editoriale della rivista Area 51, e ufologo di fama. In passato ha curato l’edizione italiana di vari libri quali “Il giorno dopo Roswell” e “l’Alba di una nuova era” del colonnello Philip Corso, e “Afferrando il cielo” del famoso insider Michael Wolf. Durante il convegno ufologico sulle abduction nel 2007 (Milano) raccontò di come respingere un tentativo di abduction avvenuto nella sua camera da letto durante il 1999. Insomma una vita movimentata segnata dagli extraterrestri.

Oggi a distanza di anni esce il primo libro: Gli alieni mi hanno salvato la vita.

Ne parla con noi in una chiaccherata che pubblichiamo molto volentieri. Continua a leggere

L’FBI rilascia nuovi documenti sugli Ufo ed emerge una strana storia di crash alieni….

Fonte:http://www.express-news.it

 

 

Alcuni siti web, particolarmente attenti all’argomento Ufo, stanno dibattendo sul fatto che all’inizio della settimana, l’FBI ha messo on-line un archivio, denominato ‘The Vault’, costituito da una serie di documenti ritenuti di interesse per il pubblico. Circa 2000 documenti compongono l’archivio, tra questi è stato trovato un promemoria, scritto dall’agente speciale in Charge del Washington Field Office, al direttore dell’FBI, il 22 marzo 1950 (vedi immagine sopra), dove precisava quanto segue:

“Un investigatore per l’Air Force ha dichiarato che tre piatti cosiddetti volanti erano stati recuperati in Nuovo Messico. Essi, sono stati descritti come, di forma circolare con il centro in rilievo, circa 50 piedi di diametro. Ognuno era occupato da tre corpi di forma umana ma solo tre piedi di altezza, vestiti con una tela metallica, di una tessitura finissima. Ogni corpo era fasciato come quelli utilizzati da piloti collaudatori.
Secondo Mr. (redatto) informatore, i dischi volanti, sono stati trovati in New Mexico, a causa del fatto che il governo ha radar molto potenti in quella zona e si ritiene che il radar interferisca con il meccanismo di controllo dei dischi . Nessuna ulteriore valutazione è stata tentata da SA (redatto) in merito alla nota di cui sopra. ”

La nota si riferisce chiaramente allo schianto di dischi volanti. Ancora più importante, piccoli esseri sono citati con i loro abiti non comuni. Continua a leggere

Oggetti volanti non identificati sfiorano la sonda spaziale Soyuz durante il lancio

Fonte:  evidenzaliena.wordpress.com

 

Alle ore 00:18 del 4 Aprile 2011 è iniziata la missione della navetta Russa Soyuz TMA-21 diretta verso la Stazione Spaziale Internazionale. A bordo vi sono i tre componenti dello ISS Expedition 27, l’astronauta NASA Ron Garan e due cosmonauti Russi, Andrey Borisenko ed Alexander Samokutyaev. Questo lancio celebra un grande anniversario, i 50 anni dal lancio del primo essere umano nello spazio, lo storico volo di Yuri Gagarin avvenuto il 12 Aprile 1961, proprio dallo stesso Launch Pad. Per questo motivo il razzo Soyuz è decorato con la scritta Yuri Gagarin (in cirillico ovviamente). Dopo circa un minuto e 50 secondi dal lancio, si iniziano ad intravedere degli oggetti sferici luminosi passare vicino al vettore spaziale e dopo circa 2 minuti e 45 secondi, ecco che appare una sfera enorme sfiorare la Soyuz. Ovvio che il video sta facendo il giro del mondo e a quanto pare dalla NASA non ci sono commenti particolari. Adesso guardate il video nella versione HD.

Fonte:segnidalcielo

L’ Aeroporto di Oslo bloccato da un Ufo, testimone fotografa misterioso oggetto volante

Fonte:  evidenzaliena.wordpress.com

 

Una ricostruzione dell’avvistamento effettuato da un pilota di linea della SAS il 24 marzo 2011 sopra l’aereoporto di Oslo

Riportiamo una notizia appresa qualche giorno fa riguardante il blocco del traffico aereo sopra Oslo,in Norvegia, causato da un presunto oggetto volante non identificato in data 24 marzo 2011. Secondo le notizie trapelate “qualcosa” ha bloccato il traffico aereo all’aeroporto di Oslo nello scorso 24 marzo, causando gravi disagi sul traffico aereo norvegese.La paralisi dei voli, dalle ore 16 alle ore 17:30, è avvenuta a seguito di una segnalazione da parte di un pilota della compagnia SAS (Scandinavian Airlines System) che ha avvistato un oggetto volante non identificato, un UFO, nei cieli che consentono l’accesso all’aeroporto di Oslo Lufthavn Gardermoen. L’aereo della compagnia SAS era in volo sul lato ovest dell’aeroporto, quando il capitano di bordo ha avuto un contatto visivo con un altro velivolo che rifletteva la luce del Sole. La distanza del misterioso velivolo con l’aereo della SAS era di circa un centinaio di metri, ad una quota appena più bassa.

Knut Morten Johansen, responsabile delle informazioni SAS, ha dichiarato che “Il capitano del velivolo SAS ha interpretato il tutto con l’avvistamento di un aliante, che si trovava ad una quota più alta rispetto a quella che è normalmente consentita“. Per motivi di sicurezza, lo spazio aereo intorno a Gardermoen è stato chiuso per circa mezz’ora, causando ulteriori spese per il gruppo SAS e notevoli ritardi per i suoi 10-15.000 passeggeri. Il blocco ha coinvolto tra i 60 e i 90 aeromobili (tra partenze ed arrivi), come confermato dal responsabile dell’ufficio informazioni dell’aeroporto Gardermoen, Jo Kobro. Il quel caos molti aerei sono stati costretti a cambiare rotta verso aeroporti alternativi come Goteborg, Torp e Rygge, ma altri sono stati bloccati.Le indagini sono tuttora in corso. La prima ipotesi vagliata dalla polizia è quella del volo “incauto” (ma non certo) di un aliante. La seconda, invece, tende a spiegare la vera identità dell’UFO che ha bloccato l’aeroporto di Oslo con un deltaplano, ma considerata l’alta quota è quasi impossibile controllarne in volo e tale spiegazione verrebbe scartata. Stesso dicasi per i cosiddetti ultraleggeri.Insomma nessuno sa con certezza cosa fosse quell’UFO. Anche la NFL (Norwegian Air Sport Generation) ha messo in dubbio che il velivolo sconosciuto fosse un aliante. “Sulla base dei nostri registri, a quell’ora e in quella zona, non c’era nessun aliante quel giorno“, ha dichiarato John Eric Laupsa (NFL) che prosegue: “un aliante in quella zona poteva avere conseguenze drammatiche e spiacevoli“. Continua a leggere

Ufo : Russia marzo 2011 missile disattivato e poi lascia un Cuore e una Croce luminosa

Fonte: LanciadiFuoco


Russia , Kazakstan, Marzo 2011, quello che sembra essere un missile balistico viene circondato e intercettato da oggetti non identificati e reso innocuo, nel processo genera una nube che assume la forma di un cuore.

Avvistamento Ufo


Oslo, aereoporto bloccato a causa di un UFO

Fonte:informiamo.altervista.org

Un pilota che vede un oggetto volante non identificato, il traffico aereo di una capitale internazionale come Oslo che va in tilt e le ipotesi più disparate sulla natura di quel velivolo di natura ignota. Il traffico aereo, tra ritardi, disagi e penalizzazioni varie ne ha risentito sino al fine settimana a causa dell’avvistamento in questione. Almeno sessanta voli di linea avrebbero subito dei disagi nell’organizzazione. Tuttavia, sospendere almeno per mezz’ora il traffico aereo, era un atto dovuto dopo la segnalazione della presenza di un oggetto volante non identificato. L’acronimo UFO, così, è diventato una costante nei commenti e nei discorsi a commento di questo episodio. Di certo anche i mass media locali si sono scatenati contribuendo ad attirare prima l’attenzione degli appassionati scandinavi e successivamente quella degli ufologi di tutto il mondo. L’episodio dell’UFO di Oslo ha attirato l’interesse in Italia del Centro Ufologico Ionico, notoriamente molto attento alle notizie di spessore internazionale. Continua a leggere

Avvistamenti nei pressi della base aerea di Warren

Fonte:  centroufologicotaranto.wordpress.com

 

Il 23 ottobre 2010, la Base aerea dell’ Air Force di Warren, a Cheyenne, nel Wyoming, ha temporaneamente perso le comunicazioni con 50 dei suoi missili Minuteman (ndr: « Il Minuteman III è un ICBM, cioè un missile balistico intercontinentale in grado di trasportare testate nucleari fino alla distanza di quasi 10.000 chilometri » – fonte wikipedia). I cinque responsabili ai Servizi di Allarme Missilistico del lancio dei missili da Alpha ad Echo, che prevede la 319a Squadriglia di Missili Stragici, non sarebbero stati in grado di controllarli durante il periodo del malfunzionamento, anche se un volo dalla piattaforma posteriore avrebbe potuto risolvere il problema, in base a quanto affermato da un portavoce dell’ Air Force.

Questo annuncio è stato dato meno di un mese dopo la conferenza a cui ho partecipato (ndr: l’articolo è di Robert Hastings, ricercatore sulle correlazioni UFO e nucleare) che ha visto 7 ex militari riferire della correlazione tra UFO e basi nucleari (ndr: di cui il CUT vi ha parlato qui). Continua a leggere

Incredibile incontro ravvicinato avvenuto tra la ISS e una flotta Ufo

Fonte:evidenzaliena.wordpress.com

 

La registrazione di questo incredibile filmato è con tutta probabilità datata 3 Febbraio 2011. Nel video in questione la Stazione Spaziale internazionale in orbita attorno alla terra è avvicinata improvvisamente da una moltitudine di oggetti volanti non identificati che appaiono dallo spazio esterno disponendosi in perfetta formazione lineare.L’accaduto non confermato dalle fonti ufficiali NASA e taciuto (volutamente?) dai principali organi di stampa e dai mezzi televisivi è indice che qualcosa di strano quel giorno sia realmente avvenuto,come suffragato dalle immagini e dal video che evidenzaliena vi propone di seguito. Una prima analisi eseguita sulle stesse fa escludere che possa trattarsi di riflessi,stelle o spazzatura spaziale, inoltre gli oggetti risultano ben distinti e possiedono una tipica conformazione circolare luminescente, riconducibile al fenomeno ufo osservato in diverse occasioni anche in atmosfera terrestre.

Di seguito alcuni fotogrammi delle immagini registrate dalla ISS comparate all’elaborazione grafica eseguita sulle stesse.

Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: