Tag Archive: terra


attivazione-cosmica2

Luce Cosmica-Omraam Mikhaël Aïvanhov

Ora… uno dei migliori esercizi che possa consigliarvi, `e quello di abituarvi  ogni giorno, più volte al giorno, a respirare la luce. Sceglietevi un luogo tranquillo  dove nessuno vi possa disturbare, mettetevi in una posizione comoda e respirate:  inspirate immaginando di attirare la luce cosmica, quella luce infinitamente  più sottile ancora della luce del sole, quella quintessenza impalpabile,  invisibile, che penetra ogni cosa. Fate penetrare in voi quella luce affinchè circoli  attraverso tutte le vostre cellule e tutti i vostri organi. . . . Poi, espirando, fatela  uscire da voi proiettandola per illuminare, rischiarare e aiutare il mondo intero. E’ un esercizio straordinario, perchè dal punto di vista cabalistico, diventate la lettera  Aleph. Aleph, prima lettera dell’alfabeto ebraico, `e il simbolo dell’essere che  con una mano riceve la luce celeste, e con l’altra la distribuisce agli esseri  umani. Non potete diventare “Aleph” se pensate esclusivamente a voi stessi, se trattenete tutto per voi. Aleph `e l’essere che pensa unicamente a dare, a riscaldare,  a illuminare, a vivificare, senza occuparsi di se stesso. `E un creatore, un salvatore dell’umanità, è un figlio di Dio. “ Continua a leggere

Annunci

Geofisico Russo conferma che gli strani suoni in cielo sono reali.

Fonte: The 2012 Scenario

Mr. Khalilov, qual è la natura degli stessi insoliti suoni di bassa tonalità riportate da un gran numero di persone in diverse parti del pianeta dopo l’estate del 2011? Molti li chiamano “The Sound of the Apocalypse”. Informazioni su che proviene da tutto il mondo: USA, Regno Unito, Costa Rica, Russia, Repubblica Ceca, Australia, ecc

Abbiamo analizzato i record di questi suoni e hanno scoperto che la maggior parte di loro spettro si trova all’interno del campo di infrasuoni, cioè non è udibile per l’uomo. Quello che la gente sente è solo una piccola frazione della potenza effettiva di questi suoni.

Sono emissioni acustiche a bassa frequenza nell’intervallo tra 20 e 100 Hz modulata da onde infrasoniche ultra-bassa da 0,1 a 15 Hz. In geofisica, sono chiamati acustico-onde gravitazionali, si formano nell’alta atmosfera, per l’atmosfera-ionosfera confine in particolare.

Non ci può essere un sacco di cause perché generate queste onde: terremoti, eruzioni vulcaniche, uragani, tempeste, tsunami, ecc Tuttavia, la scala del ronzio osservata in termini sia di superficie coperta e la sua potenza supera di gran lunga quelli che può essere generato dai suddetti fenomeni. Continua a leggere

 Il contatto alieno e l’apertura della porta dimensionale

Fonte: altrogiornale.org

Il Giornale OnlineQuesto articolo è stato scritto cinque anni fa da Carlo Barbera, experiencer e grande esoterista, con il quale ho condiviso momenti fondamentali per la crescita della mia coscienza. Fu proprio con Carlo Barbera e Corrado Malanga che, una decade fa, demmo vita al progetto del Gruppo StarGate. Poi le nostre strade ci hanno condotto su percorsi diversi, eppure connessi.
Da anni Carlo vive nell’isola del vento, Pantelleria.

Maurizio Baiata

Il contatto alieno e l’apertura della porta dimensionale
di Carlo Barbera

Anch’io sono un “preso” dagli alieni. È un’esperienza che ha segnato in modo indelebile la mia coscienza e la mia vita. Non ho mai avvertito il senso di una minaccia in questo, l’intrusione violenta di entità ostili nel mio spettro di coscienza, né tanto meno i miei diritti di uomo violati, la mia volontà coercita, la mia anima depredata di una parte di sé. Ho avvertito un seme ancestrale, depositato nel profondo di me, che ha germinato nel tempo, nel silenzio degli anni, nelle mie scelte di vita, nelle mie idee, nel mio desiderio incondizionato di essere libero.

Questo mi è costato, molto, ma ho pagato di persona, assumendomi delle responsabilità che non potevo e non volevo delegare a nessuno, tanto meno a esseri di altri mondi.
 Lo so che come me ci sono uomini, donne e bambini in tutto il pianeta e so che per alcuni di essi è stata ed è un’esperienza dolorosa, traumatica, o del tutto inconsapevole. Ciò nonostante è come se sentissi un legame profondo, viscerale, che mi unisce a tutte queste creature, toccate da qualcosa di misterioso, di atavico, che così spesso non si riesce a comprendere, non avendone i mezzi e il giusto supporto o, spesso, fuorviati come siamo dalla disinformazione o dalle congetture di molti. Così vorrei fornire una chiave, per coloro che hanno vissuto un’esperienza analoga alla mia, che possa aprire per loro una porta verso la comprensione reale di ciò che hanno vissuto e delle possibilità che ne derivano. Continua a leggere

IL SENTIERO D’ORO: ATTRAVERSARE IL PONTE ARCOBALENO ED ENTRARE NELLA COSCIENZA SUPERIORE

Amata Famiglia di Luce, alla fine di quest’anno 2011 e all’inizio dell’importantissimo anno 2012, siamo così felici di darvi il benvenuto nel Sentiero d’Oro! Questi sono i passi finali del vostro cammino verso la Coscienza Superiore e verso il Divino Amore sul Pianeta Terra. Il Sentiero d’Oro è iniziato l’11/11/11 mentre la Terra e tutti i suoi abitanti si sono allineati con il Portale Cosmico che si aprirà tra il 12/12/12 ed il 21/12/12 di quest’anno.

 Amati, questo è un momento molto importante per il quale abbiamo lavorato insieme per molti, molti anni. Noi lo chiamiamo un “Nodo di Opportunità” dove tutti i sogni e le visioni si allineano per creare un nuovo modo di Essere a tutti i livelli del Cosmo. La Terra è un punto focale di questo Cambiamento e mentre entra nella Luce Dorata della Coscienza Cosmica Cristica si apre al suo destino come un modello o progetto per la futura “Galassia d’Oro” che sta emergendo nella vostra Galassia “Via Lattea” come la chiamate voi. Noi preferiamo chiamarla la “Galassia della Rosa d’Oro”, perché questo è quello che sta diventando, la Rosa d’Oro al centro del Loto Cosmico di Luce. Continua a leggere

La Razza Perfetta Esiste Siamo Noi

Intervista a Billy Meier

Quando gli alieni “scoprirono” la Terra

Fonte:ufoplanet.ufoforum.it

 

Esiste un filo sottile che lega tra loro le grandi civiltà; a partire dai Sumeri, la prima grande cultura che aprì la strada alle successive, per passare poi, non necessariamente in ordine temporale, agli Indiani d’America, ai Maya, agli Inca, agli Aborigeni dell’Australia, ai Cinesi, agli Indù, per finire con gli antichi egizi e i Dogon.

 

Questa sottile traccia, diluita nel tempo, più o meno nascosta nelle pitture, nell’architettura, nei riti sacri, può essere riassunta in una sola frase: ogni antica cultura accettava il fatto che degli esseri celesti, giunti in modi diversi sul nostro pianeta, avessero creato la razza umana.

 

Questa profonda consapevolezza, sia pure spiegata come la perpetuazione di un mito, nasconde in realtà il resoconto di una serie di avvenimenti così importanti per il genere umano da lasciare profondamente il segno; la parabola temporale che ufficialmente ha accompagnato la nascita e la crescita dell’essere umano fino ai nostri giorni, presenta non pochi punti deboli; non ha un inizio sicuro, provato e riscontrabile, ma il suo percorso è immensamente ricco di vuoti da riempire, vuoti che non riescono ancora a trovare delle valide spiegazioni. Continua a leggere

 DIVENIRE MAESTRI DI SE STESSI

Fonte: /pleias.bravehost.com

Ognuno di noi è una piccola particella di questo Universo che chiamerò Dio.

Citando la filosofia panteista “Dio è in ogni cosa” e non “Sopra ogni cosa” come invece asseriscono i cattolici, creando ancora una dualità fra Dio e il tutto.

Accettato il fatto che Noi siamo Dio, anche per la legge della sincronicità “Così è nel piccolo come nel grande” possiamo incamminarci lungo la strada dell’introspezione per divenire Maestri di Noi stessi e ritrovarci nella nostra divinità. Continua a leggere

Cambiamento climatico interplanetario

Fonte: www.astronavepegasus.it

Caricato da  

SOLE: l’attività solare è la più bizzarra mai osservata dal 1940.

MERCURIO: sono stati scoperti dei ghiacciai, i quali erano totalmente inattesi, sorprendetemene assieme a un forte campo magnetico intrinseco… alquanto bizzarro per quello che si credeva un “pianeta morto”.

VENERE: un aumento del 2500% delle luminescenze delle aurore, e un sostanziale cambiamento atmosferico globale in meno di trent’anni. Venere è in “global warming”.

http://www.suite101.com/content/global-warming-venus-and-sunspots-a16443
Continua a leggere

Il telescopio E – ELT

Fonte:ufoplanet.ufoforum.it

L’Europa si prepara a dare la caccia a E.T. Andra’ a cercare al di fuori del Sistema Solare i pianeti in cui la vita e’ possibile e lo fara’ con il piu’ grande ‘occhio’ che dalla Terra si aprira’ verso il cielo: il telescopio E-ELT (European Extremely Large optical/infrared Telescope) dell’Osservatorio Europeo Meridionale (Eso) che sara’ costruito in Cile a partire dal 2012.

”Il telescopio si avvarra’ di uno specchio principale del diametro di 42 metri e contera’ su un sistema di ottiche adattative che permetteranno di correggere le distorsioni causate dall’atmosfera terrestre”, ha spiegato il direttore dell’Eso, Bruno Leibundgut, che si trova a Napoli per il congresso sulle distanze cosmiche in corso presso l’Osservatorio Astronomico di Capodimonte dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf). ”La tecnologia usata per costruire questo telescopio – ha proseguito – ci permettera’ di cercare i pianeti in maniera diretta”. Si potranno cioe’ osservare i pianeti direttamente e non nel momento in cui transitano davanti al disco della loro stella. Continua a leggere

Uno scienziato OSETI afferma che la Terra è sorvolata da astronavi di altri mondi

Fonte: www.ecplanet.com        

La notizia che vi riportiamo è stata scarsamente presa in considerazione, ma ha delle implicazioni notevoli. L’importante astronomo Eamonn Ansbro ha dichiarato di aver trovato le prove che “astronavi extraterrestri sorvolano la Terra”.

Ma prima di entrare nel dettaglio della notizia, vediamo di capire chi è Eamonn Ansbro. Continua a leggere

Memo FBI: alieni provengono da mondi “eterici” posti su frequenze vibratorie più elevate


a cura della redazione di evidenzaliena

Pubblichiamo in anteprima un altro documento eccezionale rilasciato dall’FBI nell’ambito del programma di declassificazione di files top secret denominato “The Vault”. Oltre infatti le rivelazioni su Roswell e il famoso Majestic 12 di cui si è parlato in questi giorni arriva un’importante conferma sulla natura del fenomeno extraterrestre in un memorandum, classificato come importante, datato 8 luglio del 1947.

Esso dichiara che le astronavi extraterrestri proverrebbero da un pianeta “etereo” situato sullo stesso piano della terra ma posto ad un livello di vibrazione più elevato. Il memo risulta e indirizzato particolarmente ad alcuni scienziati e funzionari pubblici che ricoprono attività di rilievo nel campo militare e dell’aviazione e coinvolge anche alcune pubblicazioni. L’autore di questa nota è laureato in diverse discipline, inoltre in passato è stato responsabile di una facoltà universitaria.

L’autore del memo spiega che “qual’ora si decidesse di attaccare queste astronavi bisogna essere consapevoli che quasi certamente il velivolo che ha attaccato verrà distrutto”. Tutto ciò potrebbe portare panico tra la popolazione.Altri aspetti importanti descrivono nello specifico il tipo di natura di questi ufos e dei loro occupanti.Proseguendo infatti nella lettura del documento emerge quanto segue:

  1. Parte dei dischi volanti possiedono equipaggio mentre altri sono sotto controllo remoto.

  2. La loro missione è di pace.Essi contemplano e meditano sull’assestamento di questo piano.

  3. Questi visitatori sono simili agli umani ma presentano un aspetto molto più grande in quanto a dimensioni.

  4. Non è gente disincarnata del pianeta terra, essi provengono dal loro mondo. Continua a leggere

In un articolo che sarà pubblicato il 10 aprile 2011 sul numero di The Astrophysical Journal, un team di scienziati rivelano la scoperta di un misterioso “nastro” di particelle di energia, trovate dalla NASA, ovvero le sonde della Interstellar Boundary Explorer (IBEX)..

Fonte:www.segnidalcielo.it

 

In un articolo che sarà pubblicato il 10 aprile 2011 sul numero di The Astrophysical Journal , un team di scienziati rivelano la scoperta di un misterioso “nastro” di particelle di energia, trovate dalla NASA Interstellar Boundary Explorer (IBEX) – i veicoli nel ‘eliosfera’ – una bolla enorme che circonda il nostro sistema solare e ci protegge dai raggi cosmici galattici.

Questo nuovo ritrovamento rovescia di 40 anni le teorie precedenti e permettono di approfondire la struttura fondamentale della eliosfera, che a sua volta aiuta gli scienziati a comprendere le strutture analoghe o “astrospheres” che circondano altri sistemi solari in tutto il cosmo. Gli scienziati coinvolti in questa missione sono Nathan Schwadron e altri presso l’Università del New Hampshire.

“Questo campo magnetico galattico può essere una chiave mancante per comprendere come l’eliosfera protegge il sistema solare dai raggi cosmici galattici”, dice Schwadron. Continua a leggere

 Le galassie più grandi crescono gradualmente come i fiocchi di neve
Fonte:altrogiornale.org

Possono essere mostri dell’universo, ma le galassie ellittiche possono crescere allo stesso modo dei fiocchi di neve. Si è assunto da lungo tempo, che queste galassie più grandi si formino quando due galassie a spirale più piccole si scontrano. Però esiste una teoria alternativa in cui una nube di gas collassa su sè stessa per formare un nucleo denso di stelle che quindi cresce assimilando galassie più piccole nel tempo. Questo è simile al raggruppamento di cristalli di ghiaccio attorno ad un granello di polvere microscopico quando cade sulla Terra, formando un fiocco di neve.

Ora abbiamo evidenze che una enorme galassia ellittica detta NGC 1407 si sia formata in questo modo. Duncan Forbes della Swinburne University of Technology a Hawthorn, Victoria (Australia), assieme a colleghi, ha usato i colori dei gruppi di stelle dentro NGC 1407 per stimare la sua composizione chimica. Hanno scoperto che la concentrazione di elementi più pesanti era superiore nel centro del nucleo e decrementava verso i margini, cosa che è in linea con la teoria del collasso della nube di gas. Questo avviene perchè la gravità al centro della nube sarebbe superiore che ai margini, concentrando in quel punto gli elementi prodotti nelle stelle.

Questo gradiente di elementi pesanti non si estende alle regioni esterne della galassia, altro fatto consistente con una graduale assimilazione dei cluster di stelle da gruppi di galassie più piccoli già formati in quel punto, come riporta il team di Forbes (  ).

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: