Category: Matrix


Il film documentario sulla vita di Chico Xavier

                           Il Tempo e la Mela

 

 

                          La Mente Minore

Continua a leggere

L’ascensione della kundalini

 

L’ascensione della kundalini ha un rapporto con la trasformazione del nostro organismo materiale in un organismo spirituale e divino ?

« Assolutamente !

Questa domanda è molto importante per il vostro divenire, perché quando la kundalini salirà, non si fermerà al centro di forza coronale. Si fermerà sul momento all’ottavo centro di forza. E’ il serpente di energia che, rizzandosi, inonderà la colonna vertebrale e tutti i centri di forza e sveglierà interamente la parte spirituale dell’essere. E’ la kundalini che permetterà il passaggio tra l’umano e il divino.

Quello che bisogna sapere, è che la kundalini anche per la Terra. Ovviamente, non passerà nella colonna vertebrale come per voi. Ma il suo fuoco interno andrà fino al centro spirituale e inonderà completamente ogni sua materia. Sarà lo stesso per gli esseri umani, ma per loro passerà attraverso la colonna vertebrale inondando tutto il loro corpo di materia. Continua a leggere

GUSTAVO ROL E LA MECCANICA QUANTISTICA – (integrale)

IL CODICE 0y1hp312

Fonte:www.2012annodiluce.com

Questo codice ( 0y1hp312 si pronuncia zero ipsilon uno acca pi tre dodici ) è una vera e propria chiave di attivazione dimensionale atta al Risveglio di un fattore determinante nel nostro DNA (fattore “Y”) ed a portare i nostri corpi in 5a Dimensione, una dimensione di una Nuova Era ormai alle porte con l’arrivo del 21 dicembre 2012.

Questo fattore (particolare proteina del nostro DNA) corrisponde ad una trasformazione/trasmutazione genetica dell’Umano attraverso i nuovi raggi cosmici che stanno giungendo sulla Terra dal nuovo Sole di Alcyone (costellazione per l’appunto delle Pleiadi, conosciuta anche come la costellazione del Toro).

Diversi sono i segni (vedi recenti cerchi nel grano Foto A qui di seguito) che i nostri Fratelli cosmici ci stanno lasciando per informarci di questa trasmutazione in atto del nostro corpo biologico in un nuovo “corpo di Luce” con nuovi punti energetici collegati alla nuova griglia energetica che sia Metatron (l’Arcangelo delle Geometrie Sacre), sia Kryon (Arcangelo della Nuova Griglia Magnetica) da diverso tempo stanno archetipizzando all’interno di questa MATRIX.(Matrice Divina). Continua a leggere

Le Energie per Giugno

Un messaggio da Jennifer Hoffman 30 maggio 2011

E’ stato un anno interessante finora? E andrà sempre più in fretta perché stiamo entrando nel sesto mese del 2011, mancano solo sei mesi ai primi mesi del 2012. Finora questo anno abbiamo visto le richieste senza precedenti per la riforma sociale e politica, un clima insolito, che comprende alcune delle più devastanti tempeste di un secolo, e la divulgazione dei crimini finanziari e politici continueranno per il resto dell’anno. E questo è proprio quello che sta accadendo nel mondo, ma molto di più che sta accadendo con la nostra vita. Cosa succederà dopo? Continua a leggere

Domande Introspettive di Shri Mataji Nirmala Devi

  • Sono innocente o aggressiva nel mio comportamento?
  • Devo reagire per tutto il tempo?
  • Sono davvero in grado di sentire le vibrazioni?
  • Devo usare la saggezza nella mia ricerca?
  • La mia attenzione coinvolto con la mia ascesa spirituale o si sforza mondo?
  • Sono ancora indulgendo in passato le mie abitudini che sono contro la mia ascensioni spirituali?
  • Quanta fatica faccio per la mia ascesa spirituale?
  • Sono onesto nella mia ricerca?
  • Ho davvero credere in ‘Paramchaitanya’?
  • Sono umile?
  • Mi comporto in maniera dignitosa?
  • È il mio cuore pulito o ricoperti di gelosia o ego?
  • Quanto ‘Bhakti’ o ‘Shraddha’ ho a disposizione per Shri Mataji?
  • Posso amare senza nulla chiedere in cambio?
  • È la mia ricerca e il comportamento superficiale?
  • Sono veramente dolci o sarcastico quando si comunica?
  • Sono strumentali alla crescita spirituale della collettività?
  • Se faccio qualcosa di sbagliato, non mi sento in colpa oppure devo affrontare e risolvere da solo?
  • Non mi siedo per la meditazione con il cuore pieno e l’attenzione?
  • Mi tocco ‘Thoughtless Awareness’ in meditazione?
  • Mi sento pace e silenzio durante la meditazione?

Ponetevi queste domande, allora mediterete dentro e  vi conoscerete  meglio.Dovete chiedere a queste domande nel vostro cuore, non attraverso l’ego.


David Wilcock – La Scienza dell’Uno – Capitolo 10: Vortici Temporali e Livelli Dimensionali (2/2)

Fonte:altrogiornale.org

Griglia Planetaria (Becker-Hagens)

10.13 Wilbert Smith e il “Project Magnet”

Sia Charles Berlitz in “Triangle” che il Dr.Richard LeFors Clark in “Anti-Gravity and the World Grid”, parlano del lavoro di Wilbert B.Smith, un ingegnere delle comunicazioni Canadese che lavorava per il Dipartimento dei Trasporti e studiò simili anomalie del Triangolo delle Bermuda, ma che avvenivano nell’area del Lago Ontario. WB Smith è l’unica persona ad aver condotto una indagine ufficiale Governativa sulle anomalie dei vortici magnetici, conosciuta come Project Magnet e condotta nel 1950 per ordine del Canadian National Research Council e della Marina USA. Il progetto venne classificato, forse per la natura distruttiva di tali vortici. Nel lavoro di Smith, si legge delle “aree di legame ridotto”. Sono circa di 1000 piedi in diametro e si estendono notevolmente in altezza. Se un aereo volasse nell’area, allora come per i tornado, la sua materia diverrebbe flessibile ed elastica, portandolo all’esplosione. Alcuni vortici sembrano mobili e le loro posizioni cambiano nel tempo. Smith indica correttamente che queste anomalie vengono causate da stress gravitazionali che si formano in profondità nella Terra. Questo è solo l’inizio dell’interessante informazione che possiamo trovare nella storia di WB Smith, dato che ha finito per condurre ricerche nella telepatia, che hanno messo le basi per la serie della Legge dell’Uno. Vogliamo includere questa informazione negli ultimi volumi di questa serie che saranno scritti nel 2008 o subito dopo. Continua a leggere

David Wilcock – La Scienza dell’Uno – Capitolo 10: Vortici Temporali e Livelli Dimensionali (1/2)

Fonte:altrogiornale.org  

10.1 Il “Triangolo delle Bermuda”

Nel suo libro del 1976 The Bermuda Triangle, Charles Berlitz riporta che esistono oltre 100 casi documentati riguardanti la sparizione di navi e aerei in un’area circolare che si trova nel triangolo tra la costa sud-orientale della Florida, Puerto Rico e Bermuda, dove sono avvenute circa 1000 morti dal 1948. Nella maggioranza di questi casi non viene trovato un corpo o un rottame, nemmeno una macchia di carburante o un pezzo di metallo nei casi che hanno coinvolto gli aerei. In alcuni casi si sono trovate le navi alla deriva senza equipaggio, al massimo con qualche animale a bordo. Alcune persone sono sopravvissute a tali effetti e hanno parlato di varie anomalie che dovrebbero esserci più comprensibili, inclusa l’impossibilità di rimettere in funzione i loro strumenti elettromagnetici, l’immobilità delle loro bussole, una brillante colorazione gialla del cielo in una giornata altrimenti serena e uno strano aspetto dell’oceano sotto di loro, cosa che li confondeva in merito alla loro posizione geografica.

Per alcune ragioni questo fenomeno sembra arrivato ad un picco tra il 1945 e la metà degli anni ’70 e da questo punto le testimonianze sono diminuite o si è perso interesse nella comunità metafisica. Mentre qualcuno userebbe questo blocco delle sparizioni per dichiarare “falso” il fenomeno del Triangolo delle Bermuda, può essere invece che le navi commerciali, del governo e militari, abbiano ricevuto “il messaggio” ed evitino quelle aree, oppure può essere che siano cambiati i processi interni alla Terra.

Cosa più importante, rimane il fatto che persino con le avanzate tecniche di ricerca e recupero, unite ai precisi registri delle posizioni di navi ed aerei, quei mezzi spariti non sono stati recuperati. Le navi scomparse senza lasciare segni includono la Marine Sulphur Queen, una nave lunga 425 piedi e la U.S.S. Cyclops, che aveva 309 persone a bordo e pesava 19000 tonnellate. Continua a leggere

La Dodicesima Illuminazione – Intervista a James Redfield

Fonte:nonsoloanimatv


NonSoloAnima.TV incontra James Redfiled, conosciuto al mondo come l’autore del bestseller La Profezia di Celestino e ora autore della Dodicesima Illuminazione. L’autore ci parla delle chiavi per portare la visione spirituale nella quotidianità dell’essere umano (Milano, 13 Maggio 2011).

 DIVENIRE MAESTRI DI SE STESSI

Fonte: /pleias.bravehost.com

Ognuno di noi è una piccola particella di questo Universo che chiamerò Dio.

Citando la filosofia panteista “Dio è in ogni cosa” e non “Sopra ogni cosa” come invece asseriscono i cattolici, creando ancora una dualità fra Dio e il tutto.

Accettato il fatto che Noi siamo Dio, anche per la legge della sincronicità “Così è nel piccolo come nel grande” possiamo incamminarci lungo la strada dell’introspezione per divenire Maestri di Noi stessi e ritrovarci nella nostra divinità. Continua a leggere

INFORMAZIONI SUL CAMBIO DELLE FREQUENZE DELLA LUCE

Il nuovo mondo si manifesterà all’interno del vostro Essere molto presto.

Avrete intuizioni sempre più grandi e sempre meno attaccamenti alla materia.

Le persone che hanno dipendenze da qualcosa sentiranno il rifiuto per queste cattive abitudini e, coloro che hanno lavorato su loro stessi, avranno raggiunto la meta del Figlio.

Questa Realtà è alle vostre porte e lo intuirete quando incominceranno a manifestarsi eventi soprannaturali ad alcuni di voi.

Vedrete molti passaggi in sequenza che si manifesteranno nel Cielo perché è da lì che ci sarà il primo cambiamento nella rivelazione.

Ascoltate il vostro Essere interiore perché la Nuova Genesi sarà riscritta non appena questa vostra realtà visiva si trasformerà in una visione più olistica e più aderente alla Legge evolutiva.

Dentro i vostri corpi fisici le cellule stanno “danzando” in quanto gioiscono per l’Intelligenza che le sta portando alla morte della natura vecchia per farle risorgere nella nuova dimensione basata sul silicio. Continua a leggere

I Campi colorati della Nostra Energia

Fonte: fonte

L’Aura, emissione elettromagnetica di ogni forma di vita, può essere registrata e analizzata. L’unicità e la variazione dello spettro cromatico consentono di aiutare la diagnosi. Ogni organo fisso e ogni funzione di corpo e mente, hanno un preciso effetto sul sistema energetico umano.

Nella storia della scienza, l’invenzione e lo sviluppo di strumenti e apparecchiature hanno portato a una nuova valutazione e comprensione della realtà. Ai microscopi, telescopi, dispositivi a raggi X, oppure ad ultrasuoni, senza i quali il progresso scientifico sarebbe inadeguato, si aggiunge oggi un nuovo strumento: la tecnologia della Visualizzazione a Scarica di Gas Computerizzata (GDV), basata sul ben noto effetto Kirlian.

Il sistema sfrutta mezzi sofisticati come ottiche speciali, matrici TV digitali, elaborazione d’immagine con computer avanzati, il tutto per creare una base di moderna tecnologia nella pratica scientifica. È questo, il primo strumento che permette di visualizzare la distribuzione del campo umano e di renderlo facilmente riproducibile, stampabile e, non da ultimo, ottenibile a basso costo. Inserendosi nell’attuale fase del processo scientifico, tale tecnologia reca un contributo alle scienze biofisiche, dalla comprensione dei soggetti biologici come strutture solide stabili, alla percezione dell’essenza del loro campo spaziale dinamico. Continua a leggere

La Kundalini

« … La Kundalini è una delle più potenti energie. L’intero corpo del ricercatore inizia a risplendere con l’ascesa della Kundalini. Grazie ad essa, impurità fisiche indesiderate scompaiono. Il corpo del ricercatore improvvisamente appare molto armonioso, lo sguardo appare luminoso e magnetico e l’occhio stesso risplende. »

Alla base del raggiungimento dello yoga, vi è un’energia che risiede nell’osso sacro di ogni essere umano. Probabilmente gli antichi greci, attribuendo il nome “sacro”
aquell’osso, avevano intuito che in esso vi fosse qualcosa di importante.
Questa energia è chiamata in sanscrito Kundalini, termine che deriva da kundal, che significa “spira”, ed indica il fatto che questa energia si trovi avvolta su se stessa in tre spire e mezzo nella sua sede naturale, chiamata in sanscrito Muladhar (da non confondere con il Muladhara chakra che si trova sotto l’osso sacro).

La Kundalini si trova allo stato potenziale fin dalla nascita. Nel momento in cui essa è risvegliata, si muove lungo un canale energetico (detto Sushumna Nadi) disposto per tutta la lunghezza della spina dorsale, attraversa il cervello e poi un’area detta “osso della fontanella” disposta sulla cima della testa (la parte del cranio che è morbida nei neonati); infine la Kundalini fuoriesce e si connette con l’energia universale e questa unione è detta appunto yoga.

l Gayatri Mantra

OM 

Bhur Bhuva Svaha

Tat Savitur Varenyam

Bhargo Devasya Dheemahi

Dhiyo yonah Prachodayat

Ascolta il Gayatri Mantra 

Il Gayatri é una preghiera rivolta all’ Intelligenza Universale. Il suo scopo é quello di accendere il potere del discernimento per permettere all’uomo di analizzarsi e di rendersi conto della sua natura divina. É conservata come reliquia nei “Veda”, le più antiche scritture dell’uomo. “Veda” significa infatti conoscenza, e la Preghiera alimenta ed aguzza la capacità di accrescimento della conoscenza. In realtà le quattro “Mahavakyas”, o concetti base racchiusi nei “Quattro Veda”, sono impliciti in questo Gayatri Mantra.Agisce come un talismano protettore per coloro che la pronunciano con continuità. Sai Baba ha affermato che questa preghiera é adatta a qualsiasi credo, perché essa dal Glorioso Potere che pervade il Sole ed i Tre Mondi (Fisico-Eterico-Causale) invoca la crescita, il risveglio ed il rinvigorimento dell’ Intelligenza.Il Gayatri Mantra é sinonimo del Divino, é lo stesso suono di Dio, esso permea tutto il Cosmo manifesto. É la Base, la Realtà che trascende l’Universo soggetto a conoscenza e a sperimentazione.Il termine “Gayatri” proviene da GAYAntam TRIyate iti, che significa: “Ciò che preserva, protegge o salva dalla corruttibilità, colui che lo recita”. GAYA vuol dire Essere e insegna la Verità, il principio della vita.Occorre infatti accostarsi a questo mantra con dovuta umiltà , reverenza,fede ed amore.La Gayatri ha anche tre nomi: Gayatri, Savitri e Saraswati. Gayatri rappresenta i sensi, Savitri é l’energia vitale o prana, ed é il simbolo della verità. Saraswati é la dea del linguaggio e dell’insegnamento, il simbolo della chiarezza intellettuale.Questi tre aspetti sono presenti in ciascun uomo e simboleggiano la purezza di pensieri, parole ed azioni, che ogni aspirante deve raggiungere sul sentiero della realizzazione spirituale. Come si può raggiungere la visione di queste tre divinità nella preghiera? Sai Baba ha spiegato più volte che il Gayatri Mantra si divide in tre parti: descrizione, meditazione e preghiera.  Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: