Archive for luglio, 2011


Tratto da La Decima Illuminazione

Le dieci (Nove + Una) illuminazioni della Profezia di Celestino

 

1 Una massa critica

Nella cultura si sta verificando un nuovo risveglio spirituale provocato da una massa critica di persone che vivono la loro esistenza come una sorta di sviluppo spirituale, un viaggio nel quale tutti noi avanziamo guidati da misteriose coincidenze.

2 Un presente più esteso

Questo risveglio rappresenta il sorgere di una nuova e più completa visione del mondo, capace di sostituire il desiderio di sopravvivenza fisica e agiatezza che ha dominato per cin­quecento anni. Anche se questa necessità di tipo esclusiva­ mente materiale è stata un passo importante nello sviluppo umano, il risveglio alle coincidenze della vita ci porta a sco­prire il vero scopo dell’esistenza umana su questo pianeta, oltre alla vera natura del nostro universo.

3 Una questione di energia

Noi uomini cominciamo adesso a renderci conto che l’univer­so in cui viviamo è composto di energia dinamica, e non di semplice materia. Tutto ciò che esiste è un campo di energia sacra che possiamo percepire e intuire. Possiamo proiettare la nostra energia concentrandoci nella direzione scelta «dove va l’attenzione, l’energia scorre») influenzando altri sistemi ener­getici e aumentando la velocità con cui si verificano le coinci­denze nella nostra esistenza.

Continua a leggere

Annunci

Scoperte 106 sepolture Maya

Fonte:www.altrogiornale.org

 

 

Archeologi messicani hanno scoperto nei pressi della Gran Acropoli di Comalcalco, nello Stato di Tabasco, un cimitero maya risalente ad oltre mille anni fa, in cui si trovano 116 tombe, 66 delle quali appartenenti all’elite di allora.

 

Lo ha reso noto l’Istituto nazionale di Antropologia e Storia (Inah), precisando che in precedenza erano state trovate solo tombe sparse. Ricardo Armijo, coordinatore del gruppo di archeologi, ha specificato che nello stesso luogo sono stati scoperti anche fischietti, campanelli in ceramica a forma di animali, figure umane riccamente vestite e coltelli.

 

”Sono tutti elementi associati ai riti funebri”, ha precisato Armijo sottolineando inoltre che le 50 tombe Maya – di cui oggi si parla sempre più a causa della famosa profezia – ammassate attorno o ai piedi delle altre, ”fanno presumere che si tratta delle urne di persone che erano al servizio dei membri dell’elite ‘per accompagnarle nel cammino verso l’oltremondo”’.

 

 

 

 

 

 

Siamo pronti per la transizione ?

ducielalaterre.org

Ponete spesso la domanda : Sono pronto ? Sono pronto a transitare?

Ci piacerebbe meglio chiedervi : siete pronti a raggiungere un altro livello di coscienza ?

A questa domanda, vi risponderemo semplicemente questo : siete pronti ad amarvi ancora più ? Siete pronti ad amare ancora più gli altri ? Siete pronti a considerarvi come degli Esseri Divini, degli esseri perfetti, anche se non potete accorgervi della vostra perfezione?

Perché non potete percepire la vostra perfezione ? Semplicemente perché la vostra frequenza vibratoria pone molti veli, perché vi hanno detto per così tanto tempo che siete cosi, che siete colà, che non avete il diritto di amarvi, che non avete il diritto di essere deboli, che questo non vi è possibile.

Che cosa vuol dire « essere deboli » ? Non funzionare come gli altri? Essere in relazione con l’essenziale? E’ questo per noi essere forti, anche se questo vi svantaggia rispetto alla società attuale! La vostra attuale società è finita, ha vissuto, anche se vi rimane ancora qualche giorno, qualche mese o qualche anno! Che cosa vuol dire questo? Nulla di molto importante! Continua a leggere

Gwang Gyo: un avveniristico progetto di quartiere ecologico in Corea

Fonte:www.tuttogreen.it

 

 

Ancora Corea sugli scudi per un progetto urbanistico ad alto contenuto di sostenibilità.

 

Ci riferiamo al quartiere di Gwang Gyo, un complesso attualmente in costruzione a 35km a sud della capitale Seoul.

 

 Progettato dagli olandesi di MVRDV (http://www.mvrdv.nl), Gwang Gyo è un quartiere che si sviluppa attorno a dieci torri verdi, edifici ad elevata efficienza climatica e di notevole impatto estetico. Sembra quasi si sia deciso di copiare la natura.

 

In realtà, la forma degli edifici è fatta apposta per sfruttare al massimo la ventilazione, riducendo al minimo le necessità energetiche di queste torri ipertecnologiche.

 

 Gwang Gyo, a lavori completati, dovrebbe dare alloggio a ben 77mila persone ed è pensato per essere un quartiere del tutto autosufficiente: davvero notevole come progetto!

 

 

 

 

Guarire se stessi e il mondo con anima

Fonte:ShinyPeace

Fonte: www.thelivingspirits.net

 

“Dopo avergli  trovato un tumore al cervello in stadio 4, i medici, dissero che Cash Hyde, 2 anni, sarebbe certamente morto; il tumore era intorno al suo nervo ottico, esattamente un anno fa rispetto ad ora. Infatti quasi morì. Dopo essere stato sottoposto a 7 diverse medicine chemioterapiche, il piccolo di Missoula, nel Montana, ha sofferto di shock settico, di infarto ed emorragia polmonare.

Cash stava cosi male da non mangiare per 40 giorni; i suoi organi minacciavano di dare forfait. Il padre, Mike Hyde, è intervenuto mettendo di nascosto dell’olio di cannabis  nel sondino di alimentazione del piccolo. Cash, che ora ha 3 anni, ha avuto una ripresa miracolosa al Primary Children’s Hospital in Salt Lake City, ma l’azione coraggiosa del padre – di nascosto dai medici-  ha sollevato serie questioni sul ruolo dei genitori nel trattamento medico.

Al piccolo è stata somministrata chemioterapia il più possibile per due mesi. In questo tempo il bambino ha perso appetito, vomitando da 8 a 10 volte al giorno. “Quando cominciammo la chemio  stava molto male”, ha detto il padre. “Per le prime 6 settimane era cieco. Ma il tumore si stava ritirando. E’ una cosa orrenda vedere qualcuno che ami attraversare tutto questo”.   Continua a leggere

Il Buddha

Il Buddha ha detto:  non fatevi guidare da dicerie, da tradizioni,

dal sentito dire; non fatevi guidare dall’autorità dei testi religiosi,

oggetti spesso di manipolazioni; non fatevi guidare solo dalla

logica o dalla dialettica, né da considerazione delle apparenze,

né dal piacere del filosofare, né dalle verosimiglianze,

né dall’autorità dei maestri e dei superiori.

Imparate da voi stessi a riconoscere ciò che è nocivo,

falso o cattivo e, dopo averlo osservato e investigato, avendo

compreso che porta danno e sofferenza, abbandonatelo.

Imparate da voi stessi a riconoscere ciò che è utile, meritevole e

buono e, dopo averlo osservato e investigato, accettatelo e seguitelo.

                                                                         Gautama Siddharta

                                                                                           “ Il Buddha “

Mantra e la Mente

Fonte:www.krishnadas.it

 

Nella filosofia Tantrica il Mantra è una forza che può essere usata per il risveglio della nostra coscienza spirituale.

 

La base del Mantra è il suono che varia da grossolano a sottile. Nel cosmo ci sono onde sonore lente, medie e veloci.

 

Le onde medie sono percettibili per noi, ma non le lente e le veloci. Quando il suono del Mantra è pronunciato, esso ha una portata media di frequenza che è conosciuta come suono percettibile o grossolano. Ma quando il Mantra è intonato silenziosamente ha una frequenza più veloce e diviene impercettibile o suono sottile. Perciò il Mantra lavora sia sul piano grossolano che anche su piani più alti. Quando producete un suono ed accelerate la frequenza, esso colpisce il piano interiore della coscienza. Così come raccogliete un sassolino e lo buttate in un lago calmo e tranquillo l’impatto crea delle onde e le onde creano dei cerchi che si espandono sempre secondo la forza ed il peso del sasso. Allo stesso modo quando ripetete il Mantra, il suono colpisce l’omogeneità della coscienza e crea delle onde che aiutano ad espandere la mente.

 

 

 

La mente ha due livelli: individuale e universale. Infatti, nell’universo esiste solo una mente, ma questa mente si individualizza secondo ciascun circuito separato. Per esempio: le nostre menti sono differenti circuiti di una mente.

 

Così la verità è che la mente individuale è parte della omogenea mente universale. Perciò la mente individuale può essere sempre connessa alla mente universale se sappiamo come fare. Dobbiamo ricordare questo come una legge, perché è di grande importanza nella vita spirituale. Quando noi cominciamo a praticare il Mantra noi creiamo delle vibrazioni nella mente esterna. Quando la mente diviene calma, tranquilla e concentrata, queste vibrazioni sono trasferite nell’aria della mente universale. Allora le barriere fra la mente individuale e la mente universale è spezzata. A causa di queste barriere le nostre menti sono tagliate fuori l’una dall’altra: voi non sapete cosa penso io ed io non so cosa pensate voi. Ma quando questa barriera è spezzata, la vostra mente e la mia diventano una sola mente. La mente è la madre universale e la natura è quella delle tre “Gunas”: Sattwas, Rajas e Tamas. Secondo la manifestazione della realtà, la mente è conosciuta come “Buddhi”(intelletto discriminativi) “Chitta” (contenuti della mente) e “Ahamkara” (ego). Continua a leggere

Lo sfogo di Dio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: