Tag Archive: ego


 DIVENIRE MAESTRI DI SE STESSI

Fonte: /pleias.bravehost.com

Ognuno di noi è una piccola particella di questo Universo che chiamerò Dio.

Citando la filosofia panteista “Dio è in ogni cosa” e non “Sopra ogni cosa” come invece asseriscono i cattolici, creando ancora una dualità fra Dio e il tutto.

Accettato il fatto che Noi siamo Dio, anche per la legge della sincronicità “Così è nel piccolo come nel grande” possiamo incamminarci lungo la strada dell’introspezione per divenire Maestri di Noi stessi e ritrovarci nella nostra divinità. Continua a leggere

Annunci

NON CERCATE IL VOSTRO IO NELLA MENTE – ECKART TOLLE

Fonte: /www.animacosmica.org

Eckart Tolle

Eckart Tolle

Traduzione della Dr.ssa Luciana Scalabrini  – Sviluppocoscienza.it

D: Ho l’impressione che ho ancora molto da imparare sugli ingranaggi della mente prima di potermi avvicinare alla coscienza totale o al risveglio spirituale.

Eckart Tolle: In realtà, no. I problemi della mente non si possono risolvere sul piano mentale. Quando avete visto la base di questo disfunzionamento, non c’è veramente molto altro che avete bisogno di imparare o capire. Lo studio della complessità della mente farà forse di voi un buon psicologico, ma questo non vi condurrà sicuramente al di là della mente. Così come lo studio della follia non è sufficiente a instaurare la salute mentale. Avete già compreso il meccanismo di base dello stato d’incoscienza, cioè l’identificazione con la mente, che crea un falso me, l’ego, e lo sostituisce al nostro vero io, che irradia dall’Essere. E come Gesù ha detto, voi diventate “un ramo tagliato dalla vigna”. Continua a leggere

"Se si ascolta l'instante, si annulla l'ego. Allora ci sentiamo trascinati al centro del suono e dentro le sue origini."
 (da: Randall Mc Clellan, "Musica per guarire", Muzzio editore)
Fonte: www.mutamenti.ch

Randall Mc Clellan, musicoterapeuta attento e ben noto, fa quest’affermazione che condivido in pieno. A questo concetto io aggiungo poi che: immergersi profondamente nel suono per gustarne il sapore, significa vivere in cosciente pienezza il teorizzato concetto del qui e ora. Detto questo però mi chiedo: com’è possibile immergersi nel suono, godendo appieno dell’effetto benefico di questi caldi bagni sulfurei, se prima non ci spogliamo dei nostri indumenti? Oppure: come si può accogliere un impetuoso crescendo rossiniano o gustare la finezza di un pianissimo verdiano, se nelle nostre orecchie perdura l’eco disturbo cacofonico di un autobus stracolmo.
L’unica possibilità per immergersi nel suono è fare spazio. Epurare orecchie e cuore da tutto ciò che è accessorio; inerte, ampolloso, o paludato da insegne posticce. La parola magica è: duttilità! Diventare duttili, nell’accezione linguistica del suo preciso significato. Malleabili, plasmabili. Mutabili nella forma ma non nella sostanza, anche modificando i propri confini residenziali.
Solo quando si è totalmente duttili ci si può lasciare invadere da un suono forte e intenso senza reagire con violenza, irritarsi, ritrarsi o fuggire. Solo quando si è totalmente abbandonati e disponibili all’ascolto si potranno percepire e gustare i lievi palpiti di un debole suono.
Allora essere duttili potrebbe anche significare essere disponibili a lasciarsi condurre senza la paura di perdere la strada del ritorno, perché consci di sentirsi profondamente radicati nel proprio centro. Continua a leggere

Dr. Wayne W. Dyer  the Shift  il  Cambiamento

Il dr. Wayne W.Dyer, è autore e speaker nel campo della crescita personale, riconosciuto a livello internazionale. L a sua carriera inizia come professore di storia alla St. John University di New York; si è poi specializzato on un dottorato  in Counseling formativo e ha iniziato il suo percosro di crescita personale coinvolgendo e influenzando tutte le persone che lo hanno seguito e che hanno partecipato ai suoi corsi.

Dyer durante l’infanzia ha vissuto in diverse case-famiglia e orfanotrofi, ma il suo pensiero positivo e la sua fiducia nella Forza Ordinatrice dell’Universo hanno soffuso di una luce dolce anche i ricordi più dolorosi di quel periodo. Della sua vocazione ad aiutare gli altri infatti racconta:

” Quando vivevo nell’orfanotrofio, più o meno tra i due e i dieci anni, sentivo quasi di essere predestinato, sentivo di avere uno scopo alimentato da una segreta conversazione con Dio che  di tanto  in tanto mi chiedeva, “Wayne, cosa vuoi fare in questo tuo viaggio?”, e io gli rispondevo, “Voglio insegnare alle persone ad avere fiducia in se stesse.” Perchè questa è la cosa che ho sempre insegnato, fin da piccolo, quando ero a scuola o quando giocavo con i miei amici. Se qualcuno era turbato da quello che un altro gli aveva detto io mi avvicinavoe gli dicevo, “Cosa te ne importa di quello che gli altri pensano di te? Perchè gli dai questo potere su di te?” E Dio quella volta mi chiese, “Sei sicuro di voler insegnare alle persone ad avere fiducia in sè?”. Io gli risposi di si e allora lui continuò, “Bene, allora passerai un pò di tempo in un orfanotrofio così per prima cosa imparerai ad avere fiducia in te stesso, niente e nessuno potrà dussuaderti o portartela via.” Ed è con  questa prospettiva che considero tutta la mia vita, compresa l’ esperienza dell’orfanotrofio.”

Nonostante abbia trascorso molti anni nell’orfanotrofio senza una famiglia stabile, Wayne Dyer è riuscito a compiere un percorso di crescita che lo ha portato a diventare per gli altri una sorta di “Padre Motivazionale”: Dyer ha realizzato e continua a realizzare i propri sogni e progetti e condivide con i suoi lettori e ascoltatori i segreti e gli insegnamenti per fare altrettanto.

The Shift – Il Cambiamento

Il Cambiamento, il dr. Dyer svela e illustra i capisaldi del suo pensiero ricco di spiritualità. Esporando il viaggio spirituale che ci conduce dall’ambizione al senso pieno della vita. La svolta interiore che ci libera dai costruttori egoistici che ci sono stati inculcati in tenera età dalla famiglia e dalla società è la prova che il nostro vero io non ha bisogno di queste finzioni, di queste gabbie mentali, ma aspira per sua natura a una dimensione superiore, dove può finalmente ritrovare la pace e il senso che gli spettano. Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: