Category: Misteri


 Le galassie più grandi crescono gradualmente come i fiocchi di neve
Fonte:altrogiornale.org

Possono essere mostri dell’universo, ma le galassie ellittiche possono crescere allo stesso modo dei fiocchi di neve. Si è assunto da lungo tempo, che queste galassie più grandi si formino quando due galassie a spirale più piccole si scontrano. Però esiste una teoria alternativa in cui una nube di gas collassa su sè stessa per formare un nucleo denso di stelle che quindi cresce assimilando galassie più piccole nel tempo. Questo è simile al raggruppamento di cristalli di ghiaccio attorno ad un granello di polvere microscopico quando cade sulla Terra, formando un fiocco di neve.

Ora abbiamo evidenze che una enorme galassia ellittica detta NGC 1407 si sia formata in questo modo. Duncan Forbes della Swinburne University of Technology a Hawthorn, Victoria (Australia), assieme a colleghi, ha usato i colori dei gruppi di stelle dentro NGC 1407 per stimare la sua composizione chimica. Hanno scoperto che la concentrazione di elementi più pesanti era superiore nel centro del nucleo e decrementava verso i margini, cosa che è in linea con la teoria del collasso della nube di gas. Questo avviene perchè la gravità al centro della nube sarebbe superiore che ai margini, concentrando in quel punto gli elementi prodotti nelle stelle.

Questo gradiente di elementi pesanti non si estende alle regioni esterne della galassia, altro fatto consistente con una graduale assimilazione dei cluster di stelle da gruppi di galassie più piccoli già formati in quel punto, come riporta il team di Forbes (  ).

 

Insegnamenti Maya- Il Cambiamento passa per la Donna

Fonte:essereniente.blogspot.com


Questo video vi suggerisco di guardarlo con attenzione. La donna che parla mi ricorda mia nonna, le assomiglia moltissimo. Mia nonna era una donna saggia che io ho onorato sempre nella sua vita qui sulla Terra ed oggi continuo ad onorarla ovunque sia. E' grazie a lei che ha permesso a mia madre di nascere se io oggi sono qui...

Le parole di questa meravigliosa donna sono semplici, pulite dirette, ci ricordano e ci dicono da dove iniziare per cambiare… Dice che gli anziani oltre i 65 anni sono polvere d’oro per l’umanità…..

Grazie Luciana per avermelo segnalato


La Profezia del Marsupio della Creazione
Fonte:www.segnidalcielo.it


Profezia del Marsupio parla del risveglio di migliaia di Guerrieri dell’Arcobaleno di entrambi i sessi che vedranno improvvisamente manifestarsi il Sogno del Quinto Mondo della Pace. Questa è la fase che stiamo attraversando nell’ambito dell’Era che le Anziane chiamarono il Tempo del Bisonte Bianco.

“La Profezia del Marsupio parla del risveglio di migliaia di Guerrieri dell’Arcobaleno di entrambi i sessi, che vedranno improvvisamente manifestarsiil Sogno del Quinto Mondo della Pace” Continua a leggere

Germania: Scoperto nuovo teschio di cristallo 

Un misterioso teschio di cristallo è stato ritrovato in Germania. Si pensa appartenesse al capo delle SS Heinrich Himmler.
Il manufatto, rinvenuto in una casa di un villaggio in Baviera, ha richiamato l’attenzione dei cacciatori di tesori.
Credono possa essere una parte di un tesoro più grande, proprietà, un tempo, di uno dei più malvagi uomini della Germania nazista.
Le indicazioni, suggeriscono che il teschio faceva parte di una serie di manufatti adorati dalle antiche culture Maya in quello che oggi è il Messico – questi teschi rappresentano, secondo le suddette culture, la chiave per fermare la fine del mondo del prossimo anno. Continua a leggere
Fonte:www.ilportaledelmistero.net

Una misteriosa testa californiana… Un artefatto di bronzo risalente a oltre 6000 anni fa è stato recentemente scoperto nel Golden Gate Park a San Francisco in California. L’artefatto, che è una testa scolpita in bronzo sembra voler rappresentare una creatura mitologica con orecchie a punta e un naso elefantino, ed è stata scoperta da una dipendente del parco che era intenta a piantare fiori vicino ad uno dei sentieri del famoso parco americano. “Ho subito pensato fosse un oggetto fantastico”, ha detto Delaine Hackney che ha trovato la testa di bronzo.
“Sono stato io a mostrarlo al mio amico che insegna archeologia a Berkeley dicendo che non aveva mai visto nulla di simile e se poteva essere prezioso”
L’artefatto infatti si è rivelato molto più prezioso di ciò che Odder Delaine poteva pensare. Il suo amico, il dottor Cindy O’Brian ha portato la scultura a Berkeley nel dipartimento archeologico dove ha fatto una serie di test tra cui l’isotropa per risalire alla data della testa di bronzo che è risultata circa 4000 avanti Cristo. Continua a leggere
Sonda indiana scopre gigantesca caverna sulla Luna
Potrebbe essere usata per collocarvi una base permanente

La sonda spaziale indiana Chandrayaan-1 ha scoperto che sotto la superficie della Luna c’è una grotta gigantesca, che potrebbe essere l’ideale per collocarvi

una base abitata permanente, al riparo da meteoriti e raggi cosmici. La caverna sotterranea è l’ultima scoperta in ordine di

tempo della sonda, in orbita intorno

al nostro satellite e impegnata a raccogliere informazioni sui tratti caratteristici del suolo lunare

e sull’eventuale presenza di grandi giacimenti di ghiaccio

da sfruttare ai fini della colonizzazione. La cavità sotterranea si trova

all’altezza dell’equatore lunare nell’area nota come “Oceano delle tempeste”.

Misura 1,7 chilometri in lunghezza per 120 metri in larghezza. Al suo interno la temperatura si mantiene costante a 20 gradi centigradi sotto zero: un bel vantaggio, ai fini di una base “esterna”, che invece sarebbe sottoposta alle variazioni estreme della superficie lunare che passa dai 130 gradi diurni ai -180 gradi notturni.

Fonte:notizie.virgilio.it

 

Fonte:2012ladistruzione.blogspot.com

L’umanità è di fronte a cambiamenti evolutivi mai accaduti in precedenza. E’ stupefacente come da una profezia maya ci giunga l’indicazione della fine del mondo che conosciamo e dell’inizio di un nuovo mondo nel 2012. Questa data corrisponde alle predizioni di collasso o cambiamento sociale e ambientale diffuse ormai in tutto il mondo. Partiamo dall’ipotesi che queste profezie contengano una certa verità. Quale visione del futuro, di un mondo nuovo, potremmo alimentare perché questa visione faccia da attrattore per ciò che ci attende al termine di questa transizione critica?

La visione del futuro di Barbara Marx Hubbard nasce dallo stupore davanti al mistero del nostro passato, di 14 milioni di anni di stupefacente evoluzione e di creazione ed espansione dell’universo fino al momento attuale e oltre. E’ meraviglioso vedere come il “niente” sia diventato tutto quello che è stato, che è e che sarà. La forza, l’intelligenza o il processo che ha prodotto questo universo sono ancora attivi dentro di noi. Noi siamo l’universo in persona. Siamo manifestazioni del suo mistero. Siamo il cosmo che prende coscienza di se stesso e tenta di capire le proprie origini, la propria nascita, la propria direzione e come partecipare consciamente al processo della creazione. Continua a leggere

Visioni di Speranza

Fonte: Link

La forza della visione condivisa porterà il nostro mondo alla luce. Prendete la profezia dell’Arcobaleno e diffondetela ovunque potete.
Quindi lasciate che si diffonda tra i cuori e porti tutti i cittadini planetari alla luce del sogno dell’Arcobaleno, così potremo sognare e lavorare assieme per la vera pace.

LOVE, THUNDER WOMAN
PROFEZIE DEI NATIVI AMERICANI

Trascritta da un nastro grazie a Harley Swiftdeer nell’Aprile 1983

Introduzione di Aleran

Attraverso le ere, l’umanità ha ricevuto le profezie dai suoi membri dotati spiritualmente, per instillare speranza nella vita. Durante questo tempo molte profezie ci sono arrivate per spingerci in differenti direzioni. Alcune profezie puntano al disastro, alla mancanza di speranza e all’annientamento dell’umanità.

Noi siamo sognatori e creiamo la realtà fisica tramite le forme pensiero che produciamo. Per come stanno le cose, la razza umana sogna l’inferno. Ma come individui e come umanità collettiva, è nostro potenziale saper sognare il paradiso e creare il regno dei cieli su Madre Terra.

Può essere che il dolore nei nostri cuori causato dall’inferno che abbiamo creato, ci porti a visioni e alla creazione di un mondo fatto d’amore? E’ la mia preghiera e il mio sogno, insieme a molti altri che mi hanno insegnato a sognare l’Arcobaleno, portare ognuno di voi a sognare sia da svegli che dormendo, l’unità e l’amore tramite la trasformazione divina.
Questa profezia è un sogno e una visione potenzialmente reale per l’umanità. Non è un ultimatum. Sta a noi crearlo solo se abbiamo il coraggio di sognarlo assieme. Continua a leggere

pinguini imperatore

Colonia di Pinguini Imperatori scompare misteriosamente

Come può scomparire nel nulla un’intera colonia di pinguini imperatore? Per quanto possa sembrare difficile, è recentemente succeesso ad una colonia di pinguini della Penisola Antartica Occidentale, e pare sia la prima scomparsa misteriosa di un’intera colonia da quando si studiano questi simpatici pennuti. 

Il pinguino imperatore (Aptenodytes forsteri) è il più grande della famiglia dei pinguini, con una lunghezza che può superare facilmente il metro e un peso compreso tra i 30 e i 40 kg.
Ad oggi se ne contano circa 400.000 esemplari, ma al conteggio devono essere sottratti i circa 300 individui che componevano la colonia di Emperor Island, avvistata per la prima volta nel 1948.

Che fine hanno fatto i pinguini? Sono morti in massa, o si sono semplicemente spostati? “Questo è una delle grandi incognite” dice Philip Trathan, autore della scoperta e biologo del British Antarctic Survey. Continua a leggere

Fonte:www.ufoonline.it
Forme di "Vita Aliena" fossile in una meteorite?

Forme di vita fossili e molto primitive simili a batteri sono state scoperte in un meteorite dall’astrobiologo Richard B. Hoover, del Marshall Space Flight Center della Nasa, che le ha descritte nell’edizione online del Journal of Cosmology. Consapevole dell’impatto rivoluzionario che potrebbe avere la scoperta, Hoover ha invitato la comunità scientifica ad analizzare i suoi risultati e a commentarli. I fossili sono stati scoperti in tre meteoriti molto primitive (condriti carbonacee) chiamate Alais, Ivuna e Orgueil. I batteri, secondo il ricercatore, sono simili alle cosiddette “alghe azzurre” primitive chiamate cianobatteri e sono state individuati immediatamente al di sotto della superficie delle meteoriti utilizzando tecniche di microscopia molto avanzate. Secondo Hoover la presenza dei batteri fossili non è il risultato di una contaminazione avvenuta sulla Terra: il ricercatore è convinto che i microrganismi siano di origine extraterrestre. Ritiene inoltre che nemmeno i batteri alieni abbiano potuto in alcun modo contaminare la Terra. Si tratta, ha osservato, di resti fossili di organismi viventi che una volta vivevano nei corpi celesti dai quali hanno avuto origine le meteoriti. L’unica possibile conclusione, secondo il ricercatore, è che la vita è ovunque nel cosmo e che la vita sulla Terra potrebbe avere avuto origine da altri pianeti. Continua a leggere

Il filmato propone il tema delle Profezie dei Maya. 
Ma chi era questo popolo che edificò straordinarie piramidi e meravigliosi templi nelle foreste tropicali del Centro America?
 Cosa vogliono dirci le eccezionali iscrizioni che hanno lasciato? Attraverso uno studio scientifico e religioso sul funzionamento dell'universo questo popolo 
è riuscito a leggere nelle leggi immutabili del cosmo e a scoprire ciò che noi ancora oggi ci ostiniamo a negare:
 il principio del tutto nell'uno e dell'uno nel tutto.

 

Fonte:MrTheWitons

Qual è la vera causa degli spaventosi boati che sempre più spesso si odono in atmosfera?

Da alcuni anni si impiega, nell’ambito della ricerca archeologica, una nuova tecnologia laser con cui si bruciano gli strati formati da depositi di carbonato di calcio. Queste stratificazioni si formano in ambienti ipogei come le catacombe, a causa dell’assenza di aria e dell’elevata umidità. Eliminando questi sedimenti, è possibile portare alla luce opere pittoriche in modo da consentire studi artistici, storici ed iconografici. Recentemente, durante un restauro, sono stati scoperti, nella catacomba di Santa Tecla a Roma, alcuni ritratti di apostoli, ritenuti i più antichi finora individuati. Gli affreschi risalgono ad un periodo compreso tra la seconda metà del IV ed il V secolo d.C. Continua a leggere

Le morti misteriose di molti ufologi (e non solo)

Morte per fucilata al cranio. Morte per sospetto avvelenamento. Morte per sospetto strangolamento. Morti a causa di possibili virus letali impiantati nel corpo“. Eppure le morti sospette di ufologi quali Phil Schneider, Ron Johnson, Ann Livingston e Karla Turner, così come quelle di tantissimi ufologi del passato, sembrano solo enfatizzare una realtà con la quale molti dei più importanti ufologi sono oggi diventati più familiari: non solo la ricerca ufologica è potenzialmente dannosa, ma la durata della vita della media degli ufologi più impegnati è decisamente più breve della media nazionale.

Tuttavia, le morti misteriose tra gli ufologi non sono una novità.

Nel 1971 il noto ricercatore Otto Binder scrisse un articolo per il ‘Saga Magazine’s Special UFO Report‘ intitolato “Liquidation of the UFO Investigators“. Egli stesso aveva svolto indagini sulla morte di 137 persone tra ricercatori, scrittori, scienziati e testimoni coinvolti nell’ufologia, morti nei precedenti 10 anni, molti dei quali in circostanze misteriose. I casi selezionati da Binder riguardavano tantissimi infarti, cancri fulminanti e strani omicidi.

Avremo l’occasione di parlare di molti di questi casi, ma prima guardiamo le morti sospette più o meno recenti. Continua a leggere

La profezia di Tortuguero

Nell’aprile del 2006, il contenuto di un’iscrizione nel classico sito maya di Tortuguero divenne di dominio pubblico. Gli studiosi conoscevano da trent’anni la stele 6, ma una domanda posta dall’antropologo Robert Sitler a un blog di esperti online fornì una nuova traduzione, grazie allo studioso di epigrafi Dave Stuart (qui tutti gli articoli di Robert Sitler). La stele è danneggiata e incompleta, ma si è potuto ricostruire la quasi totalità del testo:

“Il tredicesimo bak’tun finirà [il] quarto ahaw del k’ank’in. [?] Avverrà la discesa [?] del dio Nove Sostegno [?] sul [?]”.

Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: