Rosso 

E’ associato al sangue, alla vita, ai processi vitali, all’istinto, al desiderio, alla sessualità; per alcune culture alla morte. E’ il colore della passione, dell’amore ma anche della guerra. Nella tradizione alchemica l’Opera al rosso o Rubedo rappresenta lo stadio più evoluto di trasformazione della materia, la sua elevazione alla dimensione di perfezione divina. 

Effetti sull’organismo:Rappresenta una condizione fisiologica di stimolo e di eccitazione, accelera il polso, alza la pressione arteriosa, aumenta la frequenza cardiaca, stimola l’irrorazione sanguine, l’attività nervosa e ghiandolare, i muscoli, il sistema nervoso simpatico, gli organi della riproduzione.

Effetti sulla psiche:Rafforza la volontà e il coraggio, vince l’inerzia.

Quando utilizzarlo:Trova impiego in presenza di raffreddamento delle emozioni, apatia, carenza di energia fisica e mentale, stanchezza, depressione, anemia, raffreddore, convalescenza dopo malattie particolarmente debilitanti. Stimola la cicatrizzazione, è indicato nelle forme dolorose croniche a carico dell’apparato osteoarticolare. E’ particolarmente utile nei processi di rigenerazione, stimolazione e disintossicazione.

Affinità: Con il primo chakra, centro coccigeo.

Nota: E’ controindicato in casi di asma, febbre, infiammazione acuta, eccitazione, ipertensione, agitazione, ansia, insonnia e a chi ha emorragie in corso.

 

Arancione

E’ il colore dell’allegria, del benessere, della gioia, ma anche della saggezza; è associato alla trasmutazione delle energie sessuali in altre realizzazioni creative (danza, musica, ect). La tradizione orientale collega l’arancione alla devozione religiosa (l’abito dei monaci buddisti è in genere di questo colore).

Effetti sull’organismo:Ha azione energetica ma non eccitante come il rosso (può essere usato in sostituzione di questo colore); regola l’attività respiratoria ed espande i polmoni, stimola l’appetito, l’attività delle ghiandole endocrine e la funzione cardiaca (senza influenzare la pressione  sanguigna); aiuta a rimettere in circolo l’energia laddove ristagna, elimina la sonnolenza mattutina.

Effetti sulla psiche:E’ rasserenante, restituisce l’entusiasmo e la gioia di vivere, è utile in caso di eccessiva procrastinazione, insoddisfazione, paura, pessimismo. Favorisce la comprensione profonda delle cose e sviluppa saggezza. Libera dalle limitazioni, induce tolleranza. 

Quando utilizzarlo:E’ utile in tutti i casi di sclerosi, irrigidimento, tendenza alla formazione di calcoli. Viene usato in caso di dimagrimento, anemia, bronchite, tosse, disturbi cardiaci senza spasmi, ipotensione, amenorrea, tendenza al prolasso, disturbi estetici quali rughe e tendenza alle smagliature.

Affinità: Con il secondo chakra, plesso sacrale.

Nota: Dato che questo colore stimola l’appetito, andrebbe usato con moderazione da chi soffre di disturbi del comportamento alimentare o da chi è tossicodipendente.

 

Giallo

E’ il colore più simile alla luce del sole ( quando è puro) e dell’oro. Quando è impuro o “sporco” induce sensazioni spiacevoli e si associa a collera , fame, invidia. E’ il colore dell’estroversione, della proiezione verso l’esterno e il futuro. Secondo l’I King, il testo cinese della saggezza, il giallo possiede le caratteristiche di equilibrio e capacità di meditazione.

Effetti sull’organismo:Aumenta il tono muscolare, eccita le fibre nervose motorie, conferisce prontezza di riflessi e migliora la percezione.

Effetti sulla psiche:E’ un colore vitale che stimola l’attività cerebrale (prevalentemente il polo razionale- emisfero sinistro del cervello) e ha un effetto benefico sull’umore. Favorisce la capacità di concentrazione e la volontà di apprendimento; alleggerisce il peso delle tensioni, migliora le capacità di comunicazioni e i rapporti interpersonali.

Quando utilizzarlo: Tratta le affezioni dell’apparato digerente, come stitichezza, problemi epatici, gonfiore addominale, digestione lenta. Ha un effetto purificante sulla pelle. Stimola il sistema ghiandolare e linfatico.

Affinità: Con il terzo chakra, plesso solare.

Nota: E’ controindicato in caso di febbre, infiammazioni acute, nevralgie, sovreccitazione fisica o nervosa, palpitazioni cardiache, diarrea.

 

Verde

Nello spettro luminoso il verde si colloca esattamente al centro, tra i colori freddi e i colori caldi. Svolge una funzione di sintesi. E’ il colore dell’autoconservazione, della natura, simbolo di stabilità ed equilibrio. Quando è chiaro (tendente verso il giallo) è associato alla rigenerazione e al rinnovamento (verde primaverile). Quando è scuro è associato alla resistenza, a una maggiore rigidità e perdita di elasticità.

Effetti sull’organismo:E’ armonizzante e riequilibrante su tutti i tessuti. Promuove il benessere generale dell’organismo, ne aumenta la vitalità e ripristina l’equilibrio delle sue funzioni; tonifica e nel contempo rinfresca.

Effetti sulla psiche:Calma e rilassa; stimola le vibrazioni armoniche dei pensieri e pacifica i sensi.

Quando utilizzarlo:E’ indicato per la cura dello stress e delle sue somatizzazioni, riequilibra la pressione arteriosa, le disfunzioni a livello digestivo e cardiaco (tachicardia, ipertensione), è indicato in caso di cefalea, insonnia, ansia, gastrite, stanchezza oculare. E’ il colore da usare in caso di malattie croniche, rigonfiamenti e cisti (è indicato anche il turchese), postumi di interventi chirurgici.

Affinità: Con il quarto chakra, centro del cuore.

Nota: Il verde brillante può sostituire il giallo con un’azione più delicata.

 

Azzurro-Blu

E’ il colore dell’acqua e del cielo durante il giorno; è associato all’infinito, alla calma, alla serenità emotiva, all’armonia e al rilassamento. Quando si scurisce, si associa alla profondità affettiva, alla riflessione, alla meditazione, all’introversione. Quando si schiarisce, indica spensieratezza ed estroversione. Secondo alcune tradizioni, il blu è il colore della Sophia o Sapienza divina e ne diventa quindi simbolo.

Effetti sull’organismo:Sedativo sul sistema nervoso, è rinfrescante e rilassante, riduce la pressione cardiaca e quella respiratoria, e la pressione arteriosa. Viene utilizzato per la sua azione antisettica analgesica, antinfiammatoria.

Effetti sulla psiche:Rilassa e calma la mente sovraeccitata, in caso di agitazione e insonnia.

Quando utilizzarlo:E’ indicato per tutte le malattie infiammatorie e quando sono presenti processi infettivi, febbre e dolori acuti, in particolare dell’apparato osteoarticolare ( reumatismi acuti). Viene utilizzato in associazione con il verde per trattare la tendenza all’ipertensione, la tachicardia e le palpitazioni. Ha effetto rilassante e antispastico (spasmi muscolari e viscerali, dismenorrea). Agisce sulle emorroidi e sulla tendenza alle varici e alle emorragie.

Affinità: Con il quinto chakra, centro della gola.

Nota: Il blu come colore principale è sconsigliato a chi soffre di depressione o di disturbi affettivo-stagionale, ma può essere somministrato come colore complementare all’arancio. E’ controindicato anche in caso di ipotensione.

 

Indaco

Corrisponde a una tonalità di colore blu molto scuro ( il colore del cielo stellato in una notte senza luna; il colore delle profondità del mare). Il suo campo di applicazione è lo stesso dell’azzurro, ma l’indaco ha un effetto decisamente più profondo.E’ il colore dell’intuito che sostiene l’attività meditativa e della riflessione profonda.

Effetti sull’organismo: E’ freddo, anestetico ed emostatico (l’azzurro è più antinfiammatorio, l’indaco più anestetico). Purifica il sangue, tonifica i muscoli, i nervi e le pelle. Dà sollievo in caso di gonfiori e dolori acuti.

Effetti sulla psiche:E’ fortemente rilassante; per la sua alta vibrazione ha la capacità di allargare la nostra comprensione e sviluppa la capacità di giudizio senza coinvolgimenti emotivi. Induce a una forte concentrazione mentale.

Quando utilizzarlo:Poiché tratta i disturbi che colpiscono gli organi di percezione come occhio, orecchio, naso, è indicato in caso di affezioni della gola, delle orecchie e oculari, epistassi, riduzione dell’olfatto e dell’udito; è utile anche in caso di ipertiroidismo. Tratta i disturbi nervosi con componente ossessiva e paure, ipereccitabilità nervosa per eccessi e abusi (alcol, droghe, ect).

Affinità:Con il sesto chakra, centro della fronte.

 

Viola

Si trova all’estremo limite della gamma dei colori visibili, vicino alle radiazioni ultraviolette. Conosciuto fin dall’antichità come il colore dello spirito, è associato alla magia, alla quiete e al silenzio che aprono all’intuizione. E’ il colore dell’essere androgino, che racchiude in sé l’energia maschile e quella femminile. Stimola la meditazione e agisce sullo psichico e sull’inconscio, dando forza spirituale e ispirazione. E’ collegato alla fantasia, alla creatività artistica, al misticismo, alla sintesi e alla fusione (emisfero destro del cervello).

Effetti sull’organismo:Stimola l’attività della milza e la formazione dei globuli bianchi; regola la pressione sanguigna e la circolazione linfatica. Cura i disturbi della vescica e le contusioni. Modera l’appetito.

Effetti sulla psiche: Calma i disturbi nervosi e mentali quando prevale irritazione ed eccitabilità, insonnia.

Quando utilizzarlo:In caso di disturbi del cuoio capelluto e tenenza alla caduta dei capelli, cellulite, nevralgie e sciatica, crampi e reumatismi, diarrea, cistite e infiammazioni della vescica in genere.

Affinità: Con il settimo chakra, della corona.

Nota: E’ controindicato in caso di tristezza e depressione o per persone distratte e deconcentrate, perché alimenterebbe la perdita del senso della realtà e la mancanza di concretezza.

 

Rosa

Il rosa condivide il nome con il fiore simbolicamente più significativo, la rosa. La stessa radice del termine rosa compere anche nella parola rugiada, il vapore acqueo che si deposita come un velo sulla natura al mattino, e che le donne dell’antichità raccoglievano per le sue doti cosmetiche.  Per tutte queste associazioni, il rosa è il colore della bellezza femminile delicata, dolcemente sensuale. E’ il colore dell’aspirazione a un futuro privo di conflitti e preoccupazioni, ricco di benessere materiale e spirituale. Ammorbidisce le tensioni, rinvigorisce e rivitalizza con discrezione e delicatezza. Il rosa è particolarmente indicato per migliorare l’aspetto della pelle ed è molto usato nella crioterapia estetica. In particolare, alternato all’arancione, viene utilizzato per gli inestetismi cutanei (rughe, invecchiamento precoce). E’ utile dopo periodi “neri”, per alleggerirsi dalla pesantezza dei ricordi negativi e per stimolare l’ottimismo.

 

Turchese

Il turchese si compone di azzurro e di verde ed è collegato allo spirito innovativo, alla creatività e alla ricerca. Svolge sia l’azione depurativa del verde sia quella rilassante dell’azzurro. Ha proprietà rinfrescanti e calmanti ed e indicato per le persone iperattive, perché diminuisce l’attività cerebrale e favorisce l’intuizione. Stimola il sistema immunitario e aiuta la rigenerazione della pelle e la cicatrizzazione. Calma il mal di testa e combatte le ipertrofie e i gonfiori. In seguito all’irradiazione con questo colore si avverte una sensazione di benessere, libertà e tranquillità.