Emissione di energia dalla Piramide del Sole

Fonte: www.astronavepegasus.it

     Nel fotomontaggio sopra, la misteriosa energia che fuoriesce dalla Piramide del Sole

 

“QUASI TUTTE LE PIRAMIDI, COMPRESE QUELLE MESSICANE, EMETTONO MISTERIOSI FASCI DI ENERGIA INVISIBILE ALL’OCCHIO UMANO..”

 In Bosnia, nei pressi di Sarajevo, esiste un complesso collinare naturale di aspetto piramidale che si suppone sia di costruzione umana risalente addirittura a 12.000 anni fa. Le piramidi bosniache rappresentano un complesso del quale fanno parte cinque strutture principali, conosciute come la Piramide del Sole, della Luna, della Terra, del Dragone e dell’Amore. Sembra che un gruppo di fisici ha scoperto di recente che la Piramide bosniaca del Sole emetta fasci di energia misteriosa ad una frequenza di 28 kilohertz, secondo quanto riportato da alcuni media a Gennaio.

 Questo fenomeno è contrario a tutte le leggi conosciute della fisica. Sembra che i costruttori delle piramidi abbiano creato una macchina del moto perpetuo, e la “macchina energetica” è ancora in esecuzione. Nel labirinto sotterraneo sono stati trovati un piccolo lago blu ed una vasta rete di tunnel che collega tutte le piramidi. Il livello di ionizzazione è 43 volte superiore alla media, che rende queste camere sotterranee delle “camere di guarigione”. Analisi elettromagnetica nel 2011 ha confermato che una luce negativa nel tunnel è pari a zero. Non è stata trovata alcuna radiazione da oggetti tecnici, come ad esempio da linee elettriche.

Un caso simile si è verificato nel 2009, quando è stato catturato un fascio di luce in una foto sopra la piramide di Chichen Itza nella penisola dello Yucatan in Messico. I fotografi non hanno visto la luce, in quanto si manifesta solo nelle fotografie, e nel video sotto si può notare che non c’è manipolazione dei dati. Molti ricercatori messicani sono convinti che le Piramidi che si trovano in tutto il Mondo, possano emettere fasci di energia che a loro volta possono servire come elemento comunicativo con il Centro Galattico. Insomma le Piramidi sono una sorta di catalizzatore o amplificatore energetico nel quale viene trasferita tutta l’informazione dello stato di salute del pianeta? Ci sono molte cose che la scienza non sa spiegare e per questo motivo mette tutto a tacere. Rammentiamo il caso del dottor Ala Shaheen direttore del Dipartimento di Archeologia dell’Università de Il Cairo, che dichiarò in un discorso pubblico tenutosi nel corso di una conferenza sull’antica architettura egiziana, che le piramidi della Piana di Giza sarebbero state costruite grazie all’aiuto dell’avanzata tecnologia extraterrestre; o meglio, ha affermato che ci potrebbe essere della verità sulla teoria che gli alieni avrebbero aiutato gli antichi egizi a costruire le tre piramidi, di cui tra l’altro, ancora ad oggi la loro costruzione è avvolta nel mistero.

Interrogato da un delegato polacco, Marek Novak, sulla possibilità che le piramidi possano ancora contenere tecnologia aliena, il dr. Shaheen ha risposto: «Non posso confermare, nè smentire; ma c’è qualcosa nelle piramidi che non appartiene a questo mondo». I delegati presenti alla conferenza sarebbero rimasti scioccati da queste dichiarazioni ma il dr. Shaheen non ha voluto però rilasciare ulteriori approfondimenti e commenti a riguardo. Altro caso, di un misterioso fascio di energia, è stato fotografato sulla Piramide della Luna nella città degli Dei a Teotihuacan (Messico). La foto è stata scattata per caso e quando il fotografo ha rivisto la serie di fotografie, si è accorto della presenza di un misterioso fascio di energia che fuoriusciva dalla punta della Piramide della Luna.

Un raggio di energia fuoriesce dalla punta della Piramide della Luna nella città degli Dei a Teotihuacan