Rotolare Energetico

“Rotolare” nelle vibrazioni è facoltà di esseri armoniosi e non soggetti ad intromissioni esterne.

Con questa affermazione intendo ricordarvi che siete esseri energetici e non solo materiali.
Lasciarsi rotolare nella vibrazione significa assorbire ogni sfaccettatura che compone la vibrazione.
Nel rotolare energetico non ci sono ostacoli, tutto è fluido e tutto si amalgama con il Tutto.
Ognuno di voi è strutturato con diverse vibrazioni che vi portano a vibrare su frequenze vostre e solo vostre.
Come è possibile questo quando è stato più volte affermato che tutti si è parte di tutto e che tutti si è UNO?
Si può  comprendere questo meccanismo mettendosi dalla parte della logica cosmica e non lasciandosi condizionare dal limitato sapere umano.
Non tutti possono raggiungere la frequenza del divino pur essendo esseri divini.
Per frequenza del divino si intende la più alta frequenza che si può esprimere sul pianeta Terra.
Per esseri divini si intende tutta la creazione terrena dai minerali all’essere umano.
Tutto è divino perché il Tutto permea ogni elemento terrestre.
L’individuo che riesce a vibrare con Armonia stabile e consapevole può accedere alla frequenza massima del divino.
 Chi è ancora soggetto a interferenze energetiche rimane su frequenze inferiori.
Ogni frequenza è suddivisa in positiva, negativa, neutra.
Ricordo che non parlo di bene o male, ma solamente di polarità energetica.
Nella frequenza personale è inserita tutta la problematica energetica che permea l’individuo.
La frequenza personale suona e risuona in risonanza con il Tutto ed è proprio questo risuonare che evidenzia i punti di disarmonia o di armonia della frequenza stessa.
La personalità umana non si assoggetta facilmente alle pulsioni energetiche e questo comporta una marcata intromissione nella tipologia di frequenza.
Per rendere l’Armonia stabile è necessario uniformare costantemente le vibrazioni che ci permeano facendo così scaturire una frequenza stabile ed armonica.
La difficoltà che l’individuo incontra nel suo percorso evolutivo è proporzionata proprio a questo meccanismo:
più si è stabili, armonici, più ci si compenetra nell’Evoluzione.

Fonte: www.carlaparola.org