DAVID WILCOCK: IL TUO DNA E’ UN COMPUTER QUANTISTICO?

Fonte: www.animacosmica.org

Il DNA potrebbe davvero essere un super-avanzato, super-potente computer ? Questo è un grosso indizio che accende il vostro appetito per la Parte Due de “Il tuo DNA sta Cambiando!”

La Parola Ronzante è “Quantum Computing”. Il DNA potrebbe essere una specie di miracoloso “chip da computer”? Potrebbe essere una tecnologia iper-avanzata, messa proprio di fronte alle nostre facce da una vasta super-intelligenza? E’ stata ferma lì tutto questo tempo, aspettando che la decodificassimo e sviluppassimo inimmaginabili splendide nuove tecnologie?

Il DNA può essere una “macchina” piu’ difficile e complessa da retroingegnerizzare rispetto a quanto lo siano stati i chip in silicio?

(Huh? chip in silicio “Retroingegnerizzati”? Si. In accordo a un gran numero di testimoni, come il Colonnello Philip Corso, i chip dei computers sono stati trovati prima in UFO caduti, e quindi “retroingegnerizzati”.) Aspettate un minuto. Il DNA è troppo piccolo per essere un chip. Le “coppie base” della molecola del DNA sono fatte da singoli atomi! I chip sono molto piccoli, con milioni di transistor stampanti su un singolo pezzo di silicio, ma atomi individuali sono molto, molto, molto piu’ piccoli.

Se il “Computer DNA” gia’ esiste, allora potremmo ricostruirlo!

Tutti amiamo gli accessori. Se la molecola di DNA funziona come un chip super-avanzato, allora dovrebbe essere semplice, useremmo i principi fisici di ogni giorno. Non ci sarebbe nulla di misterioso o impossibile in questo. Potrebbe essere solo una piccola macchina, che attende di essere analizzata e capita. Se questo è il caso, allora potremmo scoprire i principi di questo “computer” e retroingegnerizzarlo…potremmo costruire tanti accessori!

I gadgets piu’ recenti sono estremamente piu’ semplici della molecola del DNA…sfruttano gli aspetti piu’ basilari della “tecnologia”. Nondimeno funzionerebbero sugli stessi principi.

Come possiamo fare ?

La molecola del DNA è fatta da singoli atomi che si organizzano in una doppia elica. La definitiva “prova di concetto” per la nostra idea radicale sarebbe per gli scienziati, progettare un circuito per computer fatto da singoli atomi! Pensate ad un simpatico nome per questo. Cosa ne dite di “quantum computer?”

Fiction ?

FATTO !

Quantum Computer !

Ne leggerete di piu’ nella Seconda Parte di “Il tuo DNA sta Cambiando!” e useremo parte di questa introduzione per mettere tutto assieme, non piagnucolate, per favore.
Questo è un diagramma di uno degli ultimi prototipi di “quantum computer”:

dna

Questa è una fotografia presa con microscopio a scansione elettronica di un computer quantico funzionante, fatto da non piu’ di due strati di atomi a dimensioni nanometriche, che loro chiamano “qubits”. Questo è lo stato dell’ arte ad Aprile 2004:

dna

Forza, uomo…
No! Non è uno scherzo. Questa è roba reale. I chip da computer in silicio sono piccoli, ma nulla a che vedere con questi a dimensione atomica, i “qubits”. Immagina un computer miliardi di volte piu’ rapido di qualunque altro che abbiamo ora. Tutti i sistemi di protezione delle password che abbiamo, diventerebbero totalmente obsoleti:

“Questi computers renderanno obsoleti i chip in silicio tanto quanto i transistore fecero per le valvole”.

Il dipartimento di sicurezza nazionale dovrebbe esserne coinvolto. Naturalmente vogliono mantenere queste informazioni lontane dai media. Significa che non dovreste saperne nulla, anche quando il progresso supera i limiti.
Hmm…cosa che sta nuovamente accadendo !
Non è una storia inventata. Questo è “Quantum Computing”!

Saltiamo alla “parte due”

Se volete leggere sui computer quantici, questo link è una buona introduzione, orientata ai principianti. Ve ne mostriamo un estratto.
Non ci lasciate ora. Se i vostri occhi si bloccano su termini tecnici, saltate avanti. E’ troppo importante per mollare ora…specialmente quando vedrete cio’ che segue:

http://www.carolla.com/quantum/QuantumComputers.htm

Non solo questi computers vanno 1,000,000,000 di volte piu’ veloci di quelli correnti basati sui chip al silicio, ma teoricamente non consumano energia.

Questi computers renderanno obsoleti i chip al silicio piu’ di quanto abbiano fatto i transistor con le valvole.
Di conseguenza, le produzioni di chip e computer basate sul silicio, il governo USA e il Giappone stanno investendo moltissimo per la ricerca sui computer quantici… I computer quantici sono reversibili, quindi non esiste teoricamente consumo di energia. La reversibilità quantica significa che i computer quantici avanzano da soli in passi infinitesimali (reversibili), come le molecole di profumo di diffondono dalla bottiglia.

I programmi di questi computers non vengono “eseguiti”, ma si dice che “evolvono”, mentre processano gl iunput e output.

(Hm…suona famigliare ?)

La velocità dei computer quantici compromette anche (le password) gli schemi di criptazione che ora necessitano lunghissimi tempi con il sistema a forza bruta. Gli schemi di criptazione che ora necessiterebbero milioni di anni per essere analizzati, ora sono vulnerabili ai computer quantici che possono trovare la soluzione in un anno.. Diversi governi, incluso il nostro (ndr USA), usano tali schemi per la sicurezza nazionale. Sono interessati ad ogni tecnologia che mette questo a rischio. Come risultato, L’ Ufficio di Ricerca della Marina, la CIA e il DARPA, stanno impiegando enormi fondi nella ricerca sui computer quantici.

Il DARPA ha dato 5 milioni di dollari per il Quantum Information and Computing Institute, la CIA ha dato una somma sconosciuta per una parte fondamentale della tecnologia di criptazione…(enfasi aggiunte)

Intendi dire che un computer quantico puo’ uccidere tutti gli esistenti sistemi di sicurezza ?
Si. Cio’ che ho scritto sopra prova che i computers quantici possono..e in futuro..abbatteranno ogni sistema di sicurezza esistente! Questo sarà un problema molto dispendioso e il paradiso dei super-hackers. Come potete vedere, questo è un articolo molto caldo, che circola liberamente nel circuito e non è arrivato ai mass media ancora.

Nessuno vuole che ogni singolo sistema di sicurezza sia nato per essere buttato nel water. Pensate che la vostra password sia così complessa che nessuno possa scoprirla in milioni di anni. Ora avete al massimo 1 anno o meno prima che loro vi freghino.

E ricordate…il vostro DNA sarà sempre piu’ complesso di qualsiasi computer quantico!


Ora per i pazzi della fisica quantistica… Se avete visto il film “What the Bleep Do We Know?!” o avete letto testi dove la scienza si fonde con la metafisica, allora potreste aver sentito di quanto sia strana la fisica quantistica. I pacchetti di energia subatomica possono agire come particelle e come onde…allo stesso tempo! Se guardate nell’ archivio di David e sul nostro libro gratuito ” Divine Cosmos”, troverete le nostre risposte a questo apparente paradosso. Potreste non capirlo ora, ma se continuate a leggere potrebbe emergere.

Energia iper-dimensionale

Il concetto di fondo è che viviamo in due realtà parallele. Una è quella che chiamiamo “tridimensionale” e l’ altra la possiamo chiamare “iper-dimensionale”. Queste due realtà si scambiano costantemente energia tra loro. Infatti, senza la stessa energia (che gli antichi chiamavano “etere”), lo spazio e il tempo non esisterebbero. Spazio e tempo sono questa energia. Senza questa energia, non ci sarebbe nulla da misurare. Niente spazio, niente tempo. Se cio’ non è abbastanza pazzesco, dobbiamo confrontarci col fatto che spazio e tempo sono tridimensionali..nel loro campo di riferimento.

Questo è il “Sacro Grail” del campo unificato in fisica. I recenti pionieri che ne hanno visto i bagliori includono Rudolf Steiner e Walter Russel. Inizialmente venne messo in una teoria, soddisfando tutti i problemi e i paradossi della fisica quantistica, da Dewery Larson.

Larson la chiamo’ Teoria dei Sistemi Reciproci (reciprocalsystem.com) ed è stata definita come accurata dalla Serie della Legge dell’Uno, a cui ci riferiamo ripetutamente su questo sito Divine Cosmos, come risorsa incredibilmente vasta. Viaggiate in questa realtà parallela ogni volta che avete un sogno. Ci andate quando morite. Quando la gente vede fantasmi, sta guardando attraverso una feritoria tra queste realtà parallele. La scienza non accetta questi concetti perchè non ne possiede un modello. Questo sarà un modello che tutti seguiremo come conoscenza comune in futuro.

Ad un certo punto questo finirà in un libro dove spiegheremo tutto in una Grande Teoria, ma per ora dovete entrare a conoscenza di altri articoli su questo sito per capire davvero tutto.

Potete cercare discussioni sullo “spazio-tempo” nel link “Start Here” e quindi “Search” in alto nella pagina per saperne di piu’ (ndr divinecosmos.com).
Eric Julien, in “La Scienza degli Extraterrestri“, indipendentemente ha riscoperto i principi di Larson Dewery, e da alcune spiegazioni su come siano applicati negli UFO. Stiamo lavorando al libro ed è complesso entrarvi a fondo, sfortunatamente. Il link suddetto ne è un esempio.

Dualità Onda-Particella

Una particella nella nostra realtà assomiglia ad un’ “onda” nella realtà parallela. Un’ onda nella nostra realtà assomiglia ad una “particella” nella realtà parallela.

Entrambe sono verità.

Una particella si deve risvoltare per passare alla realtà parallela.
Quando una particella transita di qua, si distribuisce in “tempo” per come lo conosciamo. Parte di essa esiste nel passato. Parte nel presente. Parte nel futuro.

Non mantiene una posizione fissa.
Diventa “non-locale”.
Potreste ancora misurarla dalla sua firma energetica.

E’ divenuta un’ onda.
Allo stesso tempo dall’ altra parte è divenuta una particella.
Quando i nostri piccoli pacchetti di energia tornano nuovamente dalla nostra parte, si condensano nuovamente in “spazio” come lo conosciamo. Quindi nuovamente diventano particelle.

Il fatto che questi passaggi possano avvenire, avvengono, e possa accadere semplicemente, è uno dei piu’ grandi segreti nascosti dietro La Cortina Segreta costruita per l’ apparente protezione della “sicurezza nazionale”.
I dati ci sono, ma non vengono date esaurienti spiegazioni.
Dobbiamo sapere che questa tecnologia già esiste in segreto per essere applicate in cose come teletrasporto e viaggi ultraluminali.

Il Dr. Buckminster Fuller ha creato le basi teoriche che preparano la via per combinare 60 differenti atomi di carbonio insieme, formando cio’ che sembra una palla da calcio. Viene chiamato Carbon-60 o “Fullerene”:

dna

Nella Seconda Parte di “Il tuo DNA sta Cambiando!”, riveleremo prove scientifiche e documentate di una delle piu’ complesse scoperte che possiate immaginare.

Un gruppo di scienziati ha fatto un esperimento in cui hanno sparato il “fullerene” contro un muro come un proiettile. Hanno quindi messo due fessure verticali ai lati del bersaglio sul muro dove il proiettile doveva colpire.

Cosa credete sia accaduto quando hanno sparato il fullerene nel bersaglio sul muro ? Il fullerene ha colpito il muro ed è stato misurato che è passato in entrambe le fessure allo stesso tempo..come un’ ONDA!
E’ andata ancora meglio. Quando l’ onda è passata attraverso le fessure, il fullerene si è AUTORICOSTRUITO nella forma originale!
Questo è stato fatto coi fullereni carbonio-60 e carbonio-70. Piu’ atomi di carbonio aggiungiamo, piu’ la “palla” cresce.

LA SPIEGAZIONE

Quando il fullerene colpisce il “muro”, si risvolta dentro/fuori, passa nella realtà parallela e diventa “onda” per un tempo sufficiente a passare tra le fessure. Appena si riprende dallo shock dell’ impatto col muro, torna e diviene una “particella”. I riferimenti migliori sono nel nostro libro gratuito ” Divine Cosmos” sotto “Articoli e Libri”. (E no, non scriveremo ancora la Parte Seconda, scusate. La vita continua! La data è sparpagliata lungo il sito, come un’ onda. Non l’ abbiamo ancora condensata in una singola “particella” per i nostri bisogni di “spazio-tempo”.)

Questo è il diagramma delle due forme di “microcluster” dal libro che abbiamo trovato: Microcluster Physics di Sugano e Koizumi

dna

La versione originale del diagramma viene da una fotografia, non una scansione. Abbiamo cercato di comprare il libro e non ci è arrivato. Recentemente ci siamo riusciti. Ora possiamo mostrarvi la figura che volevamo farvi vedere. Questa è una immagine di un reale microcluster di oro, sotto il microscopio a scansione elettronica, che cambia forma geometrica:

dna

L’ unica proprietà quanto-meccanica dei “microclusters” non è ben compresa. Nel microcluster, TUTTI gli “elettroni” sembrano staccati dai loro atomi per orbitare attorno al centro del cluster intero – non dei loro stessi nuclei dei relativi atomi!
Imbarazzante per la linea ufficiale ? Si.
Vero ? Si.

Come abbiamo scritto prima, i microclusters demoliscono le teorie della fisica quantistica ufficiale. Gli atomi non possono essere fatti da elettroni che orbitano attorno ai nuclei. Cio’ che ora chiamiamo “elettroni” rappresentano semplicemente il flusso di energia iper-dimensionale che arriva, dalla realtà parallela di cui abbiamo parlato, per CREARE atomi – momento per momento.
Gli elettroni ci sembrano particelle perchè siamo nel lato iper-dimensionale, fluiscono a noi come onde.

Altre stranezze dei microcluster

Ci sono ulteriori evidenze da David Hudson che ha semplicemente scaldato un microcluster di iridio a 800 gradi celsius, producendo un effetto di “transazione” similare, dove i clusters si risvoltano. Quando accade, il microcluster di iridio diviene invisibile e perde tutto il peso su scala Hudson!

Raffreddiamo lo spazio dove si trovava il microcluster e la massa RITORNA!
La temperatura è vibrazione. I Microcluster sono talmente armonici che solo scaldandoli oltre un certo punto, la pressione si alza e li risvolta dentro/fuori. e passano alla realtà parallela. Favoloso, no? Questa è la base di alcune grandiose scoperte che ci vengono nascoste, che rendono fattibile la tecnologia di Star-Trek.

FULLERENE E DNA: SIMILITUDINI

Il fullerene è fatto di 60 atomi disposti geometricalmente. Anche il DNA è fatto di atomi disposti geometricamente. Il DNA puo’ scambiare energia con la realtà parallela come il fullerene ? Guardate la comparazione fra il fullerene e la molecola del DNA, vedrete da voi:

dna

Wow è vero!
Se possiamo dispiegare il fullerene, il DNA non è tanto piu’ grande!

I computer quantistici usano questo principio

Ora torniamo ai nostri computer quantici. Sfruttano lo stesso principio – dualità onda-particella. Questo scambio tra “particella” e “onda” puo’ essere manipolato per creare i segnali “on” e “off” che usiamo nei computer digitali.
Infatti, un progetto di computer quantico usa fullereni “drogati” sopra una matrice di atomi!

dna

Il DNA è abbastanza piccolo e geometrico, per fare il lavoro come abbiamo visto. Ora che avete nuove informazioni, avete una migliore preparazione per capire il link successivo, che lega con la figura del computer quantico che avete visto come stato dell’ arte del 2004, all’ inizio dell’ articolo.

Gli switch quantici sono fatti di coppie di piccoli gruppi di 40/60 elettroni appaiati e promettono di essere i mattoni per i computer quantici. Ogni punto è largo 200 nanometri. I due gruppi sono piazzati dentro un semiconduttore; a ogni gruppo è dato un elettrone non accoppiato che da lo spunto al verso dello spin. In fine, il sistema a due punti è sintonizzato in modo che i due elettroni non accoppiati divengano “impigliati”, cosi’ che inizino a interagire fra loro.

“Entanglement è la proprietà chiave che da al computer quantico la sua potenza,” dice il ricercatore capo Albert M.Chang, professore aggiunto di fisica alla Scuola delle Scienze di Purude. “Perchè ogni sistema esiste in questo mix, questa configurazione “sottosopra”, puo’ permetterci di creare switch che stiano accesi e spenti allo stesso tempo. Cosa che gli attuali computers non possono fare. La speranza per questa tecnologia è che, da quando un bit quantico puo’ stare in due stati allo stesso tempo, on e off, dovrebbe essere possibile esplorare molte differenti soluzioni simultaneamente. “Questi computers avrebbero un massiccio parallelismo integrato, permettendo la soluzione di molti problemi,” dice Chang.

“Ma per noi fisici, le possibilità dei computer quantici si estendono oltre ogni singola applicazione. Esiste anche il potenziale di esplorare il perchè sembra esistano due tipi di realtà nell’ universo – una delle quali, nel linguaggio odierno, si ferma quando superiamo il bordo “verso l’ interno dell’ atomo.”

Si spera che questo metodo di produrre qubits, quantum bits, crescerà in un sistema a larga scala, un vantaggio chiave rispetto al metodo precedente. La velocità a cui i qubits di Chang lavorano è troppo lenta per un dispositivo commerciale; il miglioramento della velocità è il passo futuro.

Ricordate che questa tecnologia già esiste.

Anche se alcuni scienziati dichiarano che è “impossibile”, un computer è stato costruito ed è fatto da 60 differenti “qubits” – sessanta differenti atomi che vanno avanti e indietro come un computer quantico. Questa è una immagine di come appare ora il circuito :

dna

Esploreremo molto di piu’ di come il DNA possa agire similmente ad un computer quantico nella Seconda Parte di “Il tuo DNA sta Cambiando”, che arriverà presto. Riscriveremo questo pezzo e lo espanderemo. Se state scrivendo sul DNA, coscienza, 2012, ecc..vi prego di darci credito quando l’ argomento dei computer quantici apparirà nei vostri articoli. Siamo stati avvisati che diversi autori – inclusi quelli che apparentemente “canalizzano” le informazioni – hanno spontaneamente deciso di scrivere sulle stesse cose di cui scriviamo, subito dopo che le pubblichiamo.

E’ molto piu’ onorabile dare credito a chi lo merita. Noi abbiamo rotto i ghiacci della discussione che fondamentalmente rigenera il dibattito DNA/ 2012. Se i vostri lettori vedono che state rubando dati, perderanno fede nella vostra credibilità – avendolo visto prima. Questo è un messaggio per una minoranza dei nostri lettori. Per gli altri, tutto cio’ che dovete sapere è che le future informazioni che scoprirete vi sbalordiranno letteralmente !

Tradotto da Soulseeker per Animacosmica.org

Fonte:  http://www.divinecosmos.com/index.php?option=com_content&task=view&id=365&Itemid=70

IL TUO DNA È UN COMPUTER QUANTISTICO?

Annunci