Kennedy chiese informazioni Ufo alla CIA 10 giorni prima di morire

Fonte: http://www.ufoonline.it
Una lettera non coperta da segreto e firmata da John F Kennedy ai vertici della CIA dimostra che il presidente Usa ha chiesto di essere informato su documenti riservati in merito agli UFO 10 giorni prima del suo assassinio. Il riferimento agli ufo è contenuto in una delle due lettere scritte da JFK a tematica paranormale il 12 novembre 1963, che sono state rilasciate dalla CIA per la prima volta. Lester William autore dello scoop ha affermato che la CIA gli avrebbe rilasciato i documenti in base al Freedom of Information Act, dopo averne fatto precisa richiesta. La notizia è stato ripresa subito dai grandi network americani a partire dalla ABC. Noi vi mostriamo il contenuto della missiva.

Secondo Lester una delle preoccupazioni del presidente Kennedy era che molti  UFO avvistati sopra l’Unione Sovietica potessero essere fraintesi e scambiati come atti ostili, facendo pensare a tecnologie americane usate per spiare e creare disagio al colosso sovietico. “Penso che questa sia una delle ragioni per cui voleva mettere le mani su queste informazioni e ottenere il via dalla giurisdizione della NASA in modo da poter dire ai sovietici -Guardate, che non siamo noi, noi non centriamo nulla e non vogliamo provocarvi” ha concluso Lester. 

 Naturalmente la notizia che precede di poco l’assassinio di Kennedy ha accesso le più fantasiose teorie cospirazioniste, e aperto un nuovo filone, quello dell’assassinio a movente extraterrestre. Tutto quello che riguarda JFK stuzzica ogni tipo di complottismo globalizzato.Tuttavia le lettere dimostrano un fatto ormai noto, i presidenti americani erano al corrente del fenomeno ufo, e ne chiedevano conto senza ottennere spiegazioni convincenti. In più nei cieli sia statunitensi che sovietici volavano oggetti non identificati che il nemico spiegava con tentativi di spionaggio ma che ad oggi rimangono insoluti. E c’è qualcuno che sostiene che gli archivi del KGB ancora segreti contengano aspetti ancora più scottanti. Ma un Freedom Act russo ancora non esiste. Purtroppo.

Annunci