L’FBI rilascia nuovi documenti sugli Ufo ed emerge una strana storia di crash alieni….

Fonte:http://www.express-news.it

 

 

Alcuni siti web, particolarmente attenti all’argomento Ufo, stanno dibattendo sul fatto che all’inizio della settimana, l’FBI ha messo on-line un archivio, denominato ‘The Vault’, costituito da una serie di documenti ritenuti di interesse per il pubblico. Circa 2000 documenti compongono l’archivio, tra questi è stato trovato un promemoria, scritto dall’agente speciale in Charge del Washington Field Office, al direttore dell’FBI, il 22 marzo 1950 (vedi immagine sopra), dove precisava quanto segue:

“Un investigatore per l’Air Force ha dichiarato che tre piatti cosiddetti volanti erano stati recuperati in Nuovo Messico. Essi, sono stati descritti come, di forma circolare con il centro in rilievo, circa 50 piedi di diametro. Ognuno era occupato da tre corpi di forma umana ma solo tre piedi di altezza, vestiti con una tela metallica, di una tessitura finissima. Ogni corpo era fasciato come quelli utilizzati da piloti collaudatori.
Secondo Mr. (redatto) informatore, i dischi volanti, sono stati trovati in New Mexico, a causa del fatto che il governo ha radar molto potenti in quella zona e si ritiene che il radar interferisca con il meccanismo di controllo dei dischi . Nessuna ulteriore valutazione è stata tentata da SA (redatto) in merito alla nota di cui sopra. ”

La nota si riferisce chiaramente allo schianto di dischi volanti. Ancora più importante, piccoli esseri sono citati con i loro abiti non comuni.

In questo breve documento c’è la prova che il governo era a conoscenza di dettagli relativi a l’incidente, durante quel periodo, che è diventato noto anche attraverso testimonianze di ricercatori UFO molto più tardi. Non c’è da stupirsi nel 1952 il presidente Truman ha riconosciuto la realtà degli UFO nel modo visto nel video qui sotto la nota.

Di maggior interesse, forse, è il modo in cui è giunta alla luce la nota: molti ricercatori UFO si domandano se questa sia stata veramente una svista da parte di un archivista. Molti avanzano il sospetto che lo scopo, di aver messo on-line ‘The Vault’, è stato quello di permettere al pubblico di ‘trovare’ questo documento.

Fonti interne al governo avrebbero confidato che questa pubblicazione che una ‘soft’ o ‘back-handed’ rivelazione sugli UFO, ed è la strategia che i capi dell’intelligence degli Stati Uniti hanno scelto, piuttosto che fare una dichiarazione che lascerebbe il pubblico stordito.


Annunci