Fulford: Le truppe di occupazione militar e Usa in fuga dal Giappone, i loro lacchè in fuga da Tokyo

Fonte:raggioindaco.wordpress.com

Le forze di occupazione degli Stati Uniti in Giappone stanno inscenando una grave sconfitta strategica perché sanno che l’establishment della difesa giapponese, sa che sono stati elementi delle forze armate statunitensi che hanno scatenato lo tsunami dell’ 11 marzo contro il Giappone. Questo attacco ha usato armi nucleari trivellate nel fondo del mare da sottomarini e non da HAARP, secondo alte fonti del Pentagono. In aggiunta, quattro mesi fa essi hanno scavalcato le autorità giapponesi e messo del mortale plutonio nel reattore numero 3 a Fukushima, secondo il governatore della prefettura di Fukushima. Questo era col preciso intento di fornire una storia di copertura nucleare per coprire l’attacco atomico dei fondali marini, ci dicono le fonti del Pentagono. Inutile dire che la cerchia di leader responsabili di questo attacco sono adesso nascosti e sanno che verranno trovati.

L’attacco al Giappone è stata orchestrato dalla fazione Bush/Clinton/Rockefeller della cabala, nel tentativo di evitare l’imminente fallimento per bancarotta del loro governo corporativo criminale a Washington D.C. È per questo che hanno inscenato lo spettacolo farsesco del “presidente” Obama, di un gia’ fallito governo degli Stati Uniti che firma un disegno di legge per “aiuti” al Giappone, come se potessero terrorizzare il resto del mondo, a dare loro più soldi. Questo è anche il motivo per cui stanno ora cercando disperatamente di usare il loro organo di estorsione nazionale, l’IMF (intenational monetary fund) come nuovo veicolo per una “valuta globale”.

In aggiunta, l’intelligence Cinese e Russa ora riportano la notizia che la tedesca Angela Merkel è la figlia di Adolf Hitler, grazie all’uso di sperma congelato e alle competenze di un medico nazista catturato dai sovietici. Ciò significa che ella è quasi certamente uno dei capi della fazione nazista che ancora spera in un governo mondiale totalitario fascista.

Il Pentagono, da parte sua, è a corto di petrolio grazie al diffondersi del boicottaggio mondiale del petrolio nei confronti del governo criminale aziendale degli Stati Uniti. Il bombardamento della Libia non aiuterà il loro caso, proprio come attaccare il Giappone non li ha aiutati.

Stanno solo facendo rumore al vento perché il mondo intero li disprezza e non fara’ più affari con loro, anche se questo significa affrontare le loro minacce di violenza aggiuntive.

La loro unica speranza è di consegnare il comando e il controllo al generale Colin Powell o ad altri esseri umani decenti, che si possono ancora trovare all’interno di quella grande organizzazione burocratica e potenzialmente buona.

Nel frattempo, più fonti riportano che i banchieri cabalisti, le forze militari statunitensi, gli esperti di propaganda aziendale e le altre forze di occupazione hanno lasciato il Giappone o si sono ritirati a Okinawa. I lavoratori Giapponesi nelle basi Usa dicono le truppe sono state ritirate da tutte le basi sul territorio Giapponese, anche se questo non è ancora pienamente confermato. Tuttavia, possiamo affermare che gli agenti della fazione criminale del consiglio di amministrazione della Federal Reserve hanno ormai lasciato il Giappone. Vorremmo fare un’offerta particolarmente buona proponendo l’uscita a quei banchieri rapaci che hanno rubato i risparmi dei Giapponesi e che li utilizzano per comprare pezzi di industria del Giappone.

Possiamo anche dire che ormai l’arci-traditore Heizo Takenaka, ex ministro delle Finanze del Giappone, sara’ esposto a molteplici accuse penali per i suoi crimini contro il popolo Giapponese durante la sua permanenza al potere con l’assassino Junichiro Koizumi.

Un esempio della sua incriminazione, che possiamo dimostrare in grande dettaglio in un tribunale penale è il suo furto della compagnia Mizawa Home. Takenaka ha illegalmente e in maniera non etica costretto una finanziariamente sana Mizawa Home a diventare un “agenzia di ristrutturazione finanziaria” di governo, pompando almeno 200 milioni di dollari in denaro dei contribuenti Giapponesi in essa e poi consegndola al fratello che ora è presidente della Misawa Home. Le nostre fonti per queste accuse includono Chiyoji Misawa, il fondatore di Misawa Home.

Ci saranno anche le indagini di insider trading per l’aumento improvviso del prezzo dei titoli di Higashi Nihon House nel mese prima del terremoto. Un aumento nel valore delle azioni di questa compagnia avrebbe avuto senso, proprio nel mese precedente allo tsunami, soltanto se qualcuno all’interno fosse stato a conoscenza di informazioni privilegiate che una gran quantita’ di abitazioni Giapponesi stava per andare distrutta e quindi in procinto di essere ricostruita. Dato che il Giappone ha 3 milioni di case vuote ed e’ soggetto ad un assottigliarsi della popolazione.

Le indagini riveleranno anche se l’appropriarsi di Takenaka della Misawa Home era un segno che questo attacco era stato pianificato con largo anticipo.

Siamo anche stati informati da un lettore astuto che una società Canadese ha inviato grandi lotti di ioduro di potassio in Corea del Sud (un trattamento per avvelenamento radioattivo) un mese prima che l’ “incidente” nucleare avvenisse, nella zona del terremoto di Fukushima.

A un rappresentante dei satanisti e’ anche stato detto da un rappresentante della White Dragon Society che la loro idea di profezia del futuro che secondo loro è stata scritta nelle stelle e non puo’ essere cambiata, è una sciocchezza. “Noi scriveremo le nostre proprie stelle”, gli e’ stato detto.

Infine, chi scrive si e’ recato nell’isola vulcanica di Oshima per vedere l’evento della super-Luna il 19 Marzo. La luna sembrava di un oro luminoso nel colore e ha percorso la stessa identica traiettoria nel cielo che il Sole ha fatto il giorno successivo. C’erano un sacco di aerei presumibilmente militari USA in osservazione nei cieli di Oshima, in quella notte, ma se ne sono andati via delusi. Qualsiasi cosa di insolito che ha avuto luogo, ha avuto luogo quando loro non erano piu’ presenti per vederlo.

Chi scrive vorrebbe inoltre aggiungere che, anche se gli fosse data una tecnologia in grado di distruggere il pianeta, lui non la potrebbe utilizzare. Usarla per salvare il pianeta è una questione del tutto diversa, ma, gli esseri umani sanno già come fare.

FONTE: Benjamin Fulford weekly update.

Traduzione: raggioindaco

 

Annunci