Dio l'Energia creativa o Forza universale
Fonte: http://www.edgarcayce.it

D- E’ corretto pregare pensando a Dio come forza o energia impersonale, ovunque presente; oppure come mente intelligente in ascolto la quale è consapevole di ogni individuo sulla terra e che conosce intimamente i bisogni di ognuno e sa come affrontarli?

R- Entrambe le cose. Perché Egli è anche le energie nel finito che si muovono nella manifestazione materiale. Egli è anche l’Infinito, con la consapevolezza. E così, come metti in sintonia la tua stessa coscienza, la tua consapevolezza, lo sviluppo della presenza dentro di te testimonia della presenza fuori di te. 1158-14

Ogni individuo è, in realtà, quella manifestazione della concezione dell’individuo della forza che lo incita dal suo intimo, sia essa chiamata Dio, Natura, Forze Universali, poteri naturali o che altro. 900-234

La vita è creativa ed è la manifestazione di quell’energia, quell’unità che non potrà mai essere completamente percepita o scoperta nella materialità — eppure è la base di tutte le forze e influenze motivanti nelle esperienze di un individuo. 2012-1

Perché l’anima fu fatta nell’immagine del Creatore, per essere una compagna con quella influenza che è costruttiva, che è creativa. E nella materialità … essa porta con se quel senso naturale di “Come lo fate al più piccolo dei vostri fratelli, dei vostri simili, lo fate al vostro Dio, la vostra fonte di potere, la vostra fonte di nutrimento” (Matteo 25:40). 1232-1

E quando vengono date le vibrazioni elettriche, sappi che la Vita stessa –senza dubbio — è la Forza Creativa o Dio, però le sue manifestazioni nell’uomo sono elettriche — o vibratorie.

Sappi allora che la forza in natura che viene chiamata elettrica o elettricità è quella stessa forza che venerate come Creativa o Dio in azione. 1299-1

Elettricità o vibrazione è quella stessa energia, la stessa forza che chiamate Dio. Non che Dio sia una luce elettrica o una macchina elettrica, ma vibrazione che è creativa è della stessa energia della vita stessa. 2828-4

Ogni energia è elettrica nella sua attività in una forma manifesta. 735-1

Ogni potenza, ogni forza è una manifestazione di ciò che viene chiamato la coscienza di Dio. 601-11

La vita come un tutt’uno è una cosa continua; che emana da potenza, energia, coscienza di Dio, sempre. 1472-1

Dio cerca che tutto sia tutt’uno con Lui. E siccome tutte le cose furono fatte da Lui, quello che è l’influenza creativa in ogni erba, ogni minerale, ogni verdura, ogni attività individuale è quella stessa forza che chiamate Dio — e cerca espressione! Proprio come quando Dio disse: “Che la luce sia fatta,” e la luce fu. Perché, questa è legge; questo è amore. 294-202

E Oh che tutti si rendessero conto … che quello che siamo – in ogni data esperienza o tempo – è il risultato combinato di ciò che abbiamo fatto con gli ideali che abbiamo stabilito! …

L’anima di ogni individuo è quindi una porzione del Tutto, con il diritto di nascita delle Forze Creative di diventare co-creatrice con il Padre, collaboratrice di Lui. Quando quel diritto di nascita viene quindi manifestato, risulta la crescita. Se viene reso egoista, il risultato deve essere un rallentamento …

Troviamo, come dato dall’inizio, che ognuno può raggiungere ciò per il quale si è impegnato e si impegna, a seconda della coscienza dell’immanenza delle Forze Creative nell’intimo.

Perché Egli ha promesso di incontrare e di essere con quelli che chiamano e che obbediscono ai Suoi ordini e che mantengono i Suoi comandamenti.

E se Egli viene e dimora con te, quali sarebbero le limitazioni? Non ce ne sono, dal punto di vista spirituale. Ed è lo spirito – nel sé, nelle Forze Creative – che darà e dà le direzione.1549-1 F.55

Come si è compreso, quello che è mentale nasce da quelle capacità innate e manifeste nell’espressione della vita stessa – come nel fatto che ogni fase della vita è l’immagine del Creatore o ha la capacità dentro di sé di creare per proprio conto; così la capacità di creare il proprio ambiente, se l’attività per tale (capacità) resta fedele al modello dell’ideale che l’entità ha scelto. Così conviene ad ogni anima – nella sua realizzazione, nella sua consapevolezza, nella sua ricerca – conoscere l’Autore del suo ideale, spiritualmente, mentalmente, materialmente.

Lo spirituale è la vita, il mentale è il costruttore, il materiale è il risultato di quello che è stato costruito attraverso i propositi seguiti dall’entità individuale.

Quindi l’entità si trova co-creatrice col divino che viene manifestato nel sé. Così, se la scelta porta l’entità all’esaltazione del sé, diventa come un nulla alla fine. Se la scelta è che il sé debba essere usato in qualsiasi maniera – come nei talenti, gli attributi, le associazioni con i propri simili – per glorificare la Forza Creativa, allora il corpo, la mente, trova quella pace, quell’armonia, quello scopo per cui scelse di entrare in un’esperienza materiale.

Quindi si potrebbe dire facilmente all’entità: “Va’ a applicare quel principio nella tua pratica quotidiana.” 622-6 M.35

… come corpuscolo nel corpo di Dio hai il libero arbitrio – e sei così co-creatore con Dio . . . L’esperienza di un’entità individuale deve essere finita prima che l’entità possa o essere cancellata o entrare nella piena fratellanza con le capacità superiori, o le applicazioni maggiori del sé nel creare o terminare ciò che ha iniziato . . .

Ogni comparsa [sulla terra] è come un’opportunità. L’opportunità è dovuta alla grazia di Dio. Il fatto stesso di essere consapevole di te stesso è la certezza del fatto che il Dio-Padre si preoccupa di te – ora, oggi . . .

Perché ogni anima entra con una missione. E proprio come Gesù, il grande missionario, noi abbiamo tutti una missione da compiere. Stiamo lavorando con Lui [continuamente], o solo ogni tanto? . . . Perché Egli non dimentica. Perché Egli è sempre lo stesso, ieri, oggi, domani. 3003-1 F.61

D- E’ corretto pregare pensando a Dio come forza o energia impersonale, ovunque presente; oppure come mente intelligente in ascolto la quale è consapevole di ogni individuo sulla terra e che conosce intimamente i bisogni di ognuno e sa come affrontarli?

R- Entrambe le cose. Perché Egli è anche le energie nel finito che si muovono nella manifestazione materiale. Egli è anche l’Infinito, con la consapevolezza. E così, come metti in sintonia la tua stessa coscienza, la tua consapevolezza, lo sviluppo della presenza dentro di te testimonia della presenza fuori di te. 1158-14

Ogni individuo è, in realtà, quella manifestazione della concezione dell’individuo della forza che lo incita dal suo intimo, sia essa chiamata Dio, Natura, Forze Universali, poteri naturali o che altro. 900-234

La vita è creativa ed è la manifestazione di quell’energia, quell’unità che non potrà mai essere completamente percepita o scoperta nella materialità — eppure è la base di tutte le forze e influenze motivanti nelle esperienze di un individuo. 2012-1

Perché l’anima fu fatta nell’immagine del Creatore, per essere una compagna con quella influenza che è costruttiva, che è creativa. E nella materialità … essa porta con se quel senso naturale di “Come lo fate al più piccolo dei vostri fratelli, dei vostri simili, lo fate al vostro Dio, la vostra fonte di potere, la vostra fonte di nutrimento” (Matteo 25:40). 1232-1

E quando vengono date le vibrazioni elettriche, sappi che la Vita stessa –senza dubbio — è la Forza Creativa o Dio, però le sue manifestazioni nell’uomo sono elettriche — o vibratorie.

Sappi allora che la forza in natura che viene chiamata elettrica o elettricità è quella stessa forza che venerate come Creativa o Dio in azione. 1299-1

Elettricità o vibrazione è quella stessa energia, la stessa forza che chiamate Dio. Non che Dio sia una luce elettrica o una macchina elettrica, ma vibrazione che è creativa è della stessa energia della vita stessa. 2828-4

Ogni energia è elettrica nella sua attività in una forma manifesta. 735-1

Ogni potenza, ogni forza è una manifestazione di ciò che viene chiamato la coscienza di Dio. 601-11

La vita come un tutt’uno è una cosa continua; che emana da potenza, energia, coscienza di Dio, sempre. 1472-1

Dio cerca che tutto sia tutt’uno con Lui. E siccome tutte le cose furono fatte da Lui, quello che è l’influenza creativa in ogni erba, ogni minerale, ogni verdura, ogni attività individuale è quella stessa forza che chiamate Dio — e cerca espressione! Proprio come quando Dio disse: “Che la luce sia fatta,” e la luce fu. Perché, questa è legge; questo è amore. 294-202

E Oh che tutti si rendessero conto … che quello che siamo – in ogni data esperienza o tempo – è il risultato combinato di ciò che abbiamo fatto con gli ideali che abbiamo stabilito! …L’anima di ogni individuo è quindi una porzione del Tutto, con il diritto di nascita delle Forze Creative di diventare co-creatrice con il Padre, collaboratrice di Lui. Quando quel diritto di nascita viene quindi manifestato, risulta la crescita. Se viene reso egoista, il risultato deve essere un rallentamento …Troviamo, come dato dall’inizio, che ognuno può raggiungere ciò per il quale si è impegnato e si impegna, a seconda della coscienza dell’immanenza delle Forze Creative nell’intimo.Perché Egli ha promesso di incontrare e di essere con quelli che chiamano e che obbediscono ai Suoi ordini e che mantengono i Suoi comandamenti.

E se Egli viene e dimora con te, quali sarebbero le limitazioni? Non ce ne sono, dal punto di vista spirituale. Ed è lo spirito – nel sé, nelle Forze Creative – che darà e dà le direzione.1549-1 F.55

Come si è compreso, quello che è mentale nasce da quelle capacità innate e manifeste nell’espressione della vita stessa – come nel fatto che ogni fase della vita è l’immagine del Creatore o ha la capacità dentro di sé di creare per proprio conto; così la capacità di creare il proprio ambiente, se l’attività per tale (capacità) resta fedele al modello dell’ideale che l’entità ha scelto. Così conviene ad ogni anima – nella sua realizzazione, nella sua consapevolezza, nella sua ricerca – conoscere l’Autore del suo ideale, spiritualmente, mentalmente, materialmente.

Lo spirituale è la vita, il mentale è il costruttore, il materiale è il risultato di quello che è stato costruito attraverso i propositi seguiti dall’entità individuale.Quindi l’entità si trova co-creatrice col divino che viene manifestato nel sé. Così, se la scelta porta l’entità all’esaltazione del sé, diventa come un nulla alla fine. Se la scelta è che il sé debba essere usato in qualsiasi maniera – come nei talenti, gli attributi, le associazioni con i propri simili – per glorificare la Forza Creativa, allora il corpo, la mente, trova quella pace, quell’armonia, quello scopo per cui scelse di entrare in un’esperienza materiale.Quindi si potrebbe dire facilmente all’entità: “Va’ a applicare quel principio nella tua pratica quotidiana.” 622-6 M.35

… come corpuscolo nel corpo di Dio hai il libero arbitrio – e sei così co-creatore con Dio . . . L’esperienza di un’entità individuale deve essere finita prima che l’entità possa o essere cancellata o entrare nella piena fratellanza con le capacità superiori, o le applicazioni maggiori del sé nel creare o terminare ciò che ha iniziato . . .Ogni comparsa [sulla terra] è come un’opportunità. L’opportunità è dovuta alla grazia di Dio. Il fatto stesso di essere consapevole di te stesso è la certezza del fatto che il Dio-Padre si preoccupa di te – ora, oggi . . .Perché ogni anima entra con una missione. E proprio come Gesù, il grande missionario, noi abbiamo tutti una missione da compiere. Stiamo lavorando con Lui [continuamente], o solo ogni tanto? . . . Perché Egli non dimentica. Perché Egli è sempre lo stesso, ieri, oggi, domani. 3003-1 F.61

DIO E’ IL PRINCIPIO ATTIVO DELLA VITA

Che cosa allora è la vita? Dio; nella potenza; nel potere, nella consapevolezza della forza necessaria per affrontare ogni problema giorno per giorno. 3161-1

Sappi che le forze viventi del tuo Dio sono attive! 1257-1

La forza vibratoria è il principio attivo dal quale tutto irradia. 195-54

Le Forze Spirituali sono la Vita, il principio riproduttivo, l’anima il principio dello sviluppo …Il principio attivo è lo spirito. 900-17

La vita è, in tutte le sue manifestazioni in ogni forza animata, la Forza Creativa in azione; ed è l’amore dell’espressione — o esprime quella vita; la verità diventa un risultato dell’amore della vita espresso. Perché questi sono soltanto nomi — finché non vengano sperimentati nella coscienza di ogni anima. 262-46

Quello della forza vibratoria vitale nella vibrazione elettrica è della vibrazione elettrica più bassa, quello che determina la costruzione di forze o principi attivi con quello che è della vibrazione conosciuta più alta in un corpo umano. 2155-1

La vita nella sua manifestazione è vibrazione. L’elettricità è vibrazione. 1861-16

E che cosa è la vita? Dio manifestato sul piano materiale. Poiché è ancora in Lui che viviamo e ci muoviamo e abbiamo la nostra esistenza (Atti 17:28). Così la vita come manifestazione materiale è l’espressione di quella Forza o Energia Universale che chiamiamo Dio. 3590-1

La Vita è reale, la Vita è sincera, la Vita è eterna. Poiché la vita è la manifestazione di quello che viene venerato, quello che viene ricercato da ogni anima; Dio, nel movimento, nella manifestazione! 1300-1

La verità è vita, la vita è luce; ed Egli è luce, Egli è la Forza Creativa nella tua esperienza. 412-9

Perché l’uomo è carne, come l’uomo è di origine Divina. E la mente dell’uomo, benché possa — attraverso potature, addestramenti, guide in quella direzione per secoli e secoli — diventare alquanto purificata, soltanto quella parte della mente che è divina può sapere, sa, che la Vita è la manifestazione di Dio in movimento. 1298-1

Egli è una forza sempre attiva…che portò in essere le Pleiadi o mise gli anelli di Orione (Giobbe 38:31) o le acque delle profondità che vengono gettate sulla terra, o porta il respiro nella vita di tutte le Sue creature e provvede all’unione con quelle Forze Creative che determina i canti delle sfere — il Signore è il Suo nome. 262-23

In ogni atomo, in ogni corpuscolo c’è la vita. La vita è quello che venerate come Dio.2968-1

Che cosa è la vita? DIO!–in azione con il tuo prossimo! 793-2

DIO E’ LEGGE E AMORE

Che cosa è la Verità? Legge. Che cosa è la Legge? Amore. Che cosa è Amore? Dio. Che cosa è Dio? Legge e Amore. Questi sono come il ciclo stesso della verità. 3574-2

D- Qual è la legge dell’amore?

R- Dare. Come viene dato in questa ingiunzione, “Ama il tuo Vicino come Te stesso” … Ama il Signore tuo Dio con tutto il Cuore, con tutta l’Anima e con tutti il Corpo.” In questa, come in molte, vediamo sul piano fisico o terreno o materiale le manifestazioni della legge, senza la legge stessa… Quella E’ La Legge Dell’Amore. Dare nell’azione, senza la forza sentita, espressa, manifestata, mostrata, desiderata o ricompensa da quello che è stato dato. Non che la legge dell’amore abolisca le altre leggi, ma rende La Legge Della Ricompensa, La Legge Della Fede, La Legge Del Divino, Con La Legge Delle Forze Terrene, se vi piace, di effetto, non imperfette, ma di effetto.

Così abbiamo Amore è Legge, Legge E’ Amore. Dio E’ Amore, Amore E’ Dio … Ora, se noi come individui, sul piano terreno, abbiamo tutte le altre forze elementari che contribuiscono a migliorare la vita, e non abbiamo l’amore, siamo come niente — niente. 3744-4

Dio è Amore. L’influenza o forza che motiva la vita di ogni anima è l’amore. Ma può essere amore del sé, di fama, di fortuna, di gloria, di bellezza o di indulgenza verso se stesso, aumento del sé. 1579-1

Che cosa è Amore Divino? Che il Padre e il Figlio e lo Spirito Santo può dirigerti, ti dirige, ti dirigerà, in ogni pensiero, in ogni atto. 262-104

L’Amore Divino, quindi; come fu manifestato in Gesù di Nazareth deve essere la regola — sì, l’asta di misurazione– la verga con cui dovete giudicare i vostri motivi, i vostri impulsi, le vostre associazioni. 1497-1

La Prima Causa, il Primo Principio, Amore. Poiché Dio così tanto amava il mondo che ha dato Suo proprio Figlio affinché tu, come individuo, potessi avere accesso al Padre. 4083-1

Non come Mosè dipinse un Dio dell’ira; non come Davide dipinse un Dio che avrebbe combattuto i vostri nemici; ma come il Cristo — (che L’ha presentato come) il Padre dell’amore, della pietà, della giustizia. 262-100

Ogni bene, ogni speranza, ogni pietà, ogni scopo del divino proviene dall’Amore stesso; che Egli vorrebbe avere l’uomo nella sua prima condizione, sapendo di essere uno con Lui eppure individuale, capace di agire su quelle influenze, quelle influenze indirette, che fanno conoscere la gioia dell’amore — che la legge è amore, l’amore è la legge per tutti, quando si esprime. 1157-1

Dio è Amore; perciò occupa uno spazio, un posto, una condizione, ed è la Forza che permea ogni attività. 5749-4

COLUI CHE COMPRENDE LA NATURA CAMMINA VICINO A DIO

Colui che comprende la natura cammina vicino a Dio. 1904-2

Tutta la natura sta emanando lo Spirito della Creazione, e chi sintonizza il sé nella mente o nelle forze mentali con gli esseri di emanazione, ottiene conoscenza in un modo inestimabile che si addice all’anima, alla personalità, all’essere dell’individuo. 345-2

Ascolta gli uccelli. Osserva il rossore delle rose. Ascolta la vita che si sveglia nell’albero. Questi servono il loro Fattore. Attraverso che cosa? Quella forza psichica che è la Vita stessa… Impara, Oh Uomo, da quello che hai intorno. 364-10

Non pensare che la lumaca o la libellula, quando striscia dalla sua bava, non glorifichi il suo Fattore. E quando sale con le sue ali di tessuto finissimo, colma quel posto al quale — nel suo campo di attività — è stata designata; nel suo campo, il suo modo di esternare il suo amore come manifestato dal Creatore nel mondo materializzato. 254-68

Va’ dalla formica, fannullone — comprendi i suoi modi e sii saggio! …Esse scelgono con l’istinto. Tu impara con l’applicazione della scelta. 1965-1

(Nel Giardino di Eden) il frutto, le foglie, gli alberi avevano il loro significato spirituale nella vita delle persone. 5373-1

DIO LA PRIMA CAUSA IL PRIMO MOVIMENTO E’ UNO

Oh, che tutti gli uomini sapessero : ”Sappiate, Oh voi figli degli uomini, il Signore vostro Dio è Uno.” Ogni spirito, ogni manifestazione di Vita è Uno, e una manifestazione in questa, quella o l’altra sfera o campo o spazio di sviluppo verso la conoscenza, la comprensione, la concezione di quell’Uno — Lui — Io Sono — Geova –Yah — Tutto Uno! 262-32

La base, allora: “Sappi, Oh Israele, (Sappi, Oh Popolo) il Signore tuo Dio è Uno” (Marco 12:29). Da questa premessa ragioneremmo che: nella manifestazione di ogni potere, forza, moto, vibrazione ciò che spinge, ciò che limita, è nella sua essenza di Una Forza, Una fonte, nella sua forma elementare. Per quanto riguarda cosa che è stato fatto o compiuto da o attraverso l’attività di entità che sono state delegate come forze nell’attività, è un’altra storia. Le domande presentate al presente riguardano quindi quell’Unica Fonte o l’Unica Forza.

Dio, la Prima Causa, il Primo Principio, il Primo Movimento, E’! Quello è l’inizio. Quello è, era, sarà sempre.

Ciò che segue da quelle fonti, forze, attività che sono in accordo con la Forza Creativa o Prima causa — le Sue leggi, quindi — è essere tutt’uno con la fonte o uguale a eppure separato da quella Prima Causa.

Quando allora può l’uomo — come un elemento, un’entità, un essere separato manifestato nella vita e nella forma materiale — essere consapevole o cosciente del movimento di quella Prima Causa nel suo proprio ambiente?

Oppure, prendendo l’uomo nella sua posizione o coscienza attuale, come o quando può essere consapevole di quella Prima Causa che si muove nel suo regno di coscienza?

Al principio ci fu la forza di attrazione e la forza che respinse. Perciò nella sua coscienza l’uomo diventa consapevole di ciò che è conosciuto come la forma atomica o cellulare di movimento intorno alla quale tutto diventa attività indistinta. E questa è la forma più bassa (come lo direbbe l’uomo) che è nelle forze attive nella sua esperienza. Eppure questo movimento stesso che divide le forze in influenza atomica è la Prima Causa o la manifestazione di ciò chiamato Dio sul piano materiale. Quindi, come unisce forze positive-negative nella loro attività, sia di un elemento o regno o di un altro, si ingrandisce nella sua forza o fonti per tutto l’universo.

Perciò troviamo mondi, soli, stelle, nebulose e interi sistemi solari che si muovono da una prima causa. Quando questa prima causa viene nell’esperienza dell’uomo nel regno attuale, egli diventa confuso, in quanto sembra avere un’influenza su questa forza o potere nel dirigerla. Certamente! Molto però nel modo del riflesso di luce in uno specchio. Poiché è soltanto forza riflessa che l’uomo può avere su quelle forze che si mostrano nelle attività, in qualsiasi campo l’uomo possa fare ricerche al momento — sia in quello delle nebulose, dei gas o gli elementi che si sono riuniti nella loro attività in quello che l’uomo ha scelto di chiamare tempo o spazio. E diventa, nel suo stesso movimento, quello su cui la Prima Causa riflette in un’esistenza o conoscenza finita.

Perciò, come l’uomo si applica — o usa ciò di cui diventa cosciente nel campo dell’attività, e dà o presta fede (come si direbbe) nella coscienza dell’uomo nella sfera e nel campo corretto, egli diventa consapevole di quella unione di forze con l’infinito con la forza finita. Perciò, nei frutti di ciò — come viene dato spesso, come i frutti dello spirito — l’uomo diventa consapevole di come tutte le forze della materia penetrano o compenetrano in modo infinito le attività, o quello che è una manifestazione del regno dell’infinito nel finito — e il finito diventa cosciente di questo…

Così inizia la vita sulla terra in tutta la sua forza. Il movimento dell’infinito sul negativo del finito nel materiale, o per diventare forza manifestata. 262-52

Il Signore tuo Dio è UNO. Vorremmo che tutte le anime potessero, volessero comprendere quella grande frase, — la quale è stata, è, la forza motivante in tutti quelli che cercano. Non in tutti quelli che incitano, ma in tutti quelli che cercano di vivere, che cercano di manifestarsi, che cercano di dare espressione della forza e del potere di Dio. 2067-1

L’uomo è sempre in quella posizione di essere un canale, un emissario per quello che venera come suo dio. Possa quel dio sempre essere il Signore, Dio delle Milizie — il Suo nome è UNO. 442-1

Sappi in te stesso che tutto quello che è successo, tutto quello che può succedere nella tua esperienza sulla terra è un’opportunità perché tu possa sapere che il Signore tuo Dio è un Signore. 3581-1

La prima lezione per sei mesi dovrebbe essere UNO–Uno-Uno–Uno; Unità di Dio, unità della relazione dell’uomo, unità di forza, unità di tempo, unità di proposito, unità in ogni sforzo–Unità–Unità. 900-429

Nella Prima Causa o Principio tutto è Perfetto. 900-10

Lo spirito dei numeri è come uno, dal quale ogni rapporto deve o essere misurato; poiché in principio ci fu la Parola, e la Parola era Dio. La stessa era una in principio, e tutto quello che fu fatto proveniva dalla Parola. La stessa era in mezzo agli uomini, e gli uomini non lo sapevano– perché erano acciecati dalla luce, soltanto quelli che sceglievano di farsi tutt’uno col tutto ricevono l’influenza introspettiva nelle loro fasi materiali…Nel tuo sé soltanto poco può essere raggiunto, ma nell’unità del tutto ogni cosa può essere ottenuta, ogni cosa può essere ottenuta. 1716-1

Come nei numeri uno costruisce sull’altro (come delle unità) e tutti sono formazioni o divisioni o multipli o unità di uno, così l’universo e le espressioni di ogni tipi nello stesso sono manifestazioni dell’Una Forza, Un Potere, Uno Spirito, Un’Energia conosciuta come o chiamata Forza Universale, Energia Creativa o Dio. 1462-1

La Vita o la manifestazione di ciò che è in movimento sta ricevendo i suoi impulsi da una prima causa.

Qual è la prima causa?

Quello che ha portato, sta portando in essere ogni vita; o animazione o forza o potere o movimento o coscienza, rispetto al piano materiale, mentale spirituale rispettivamente.

Perciò è la forza chiamata Signore, Dio, Geova, Yah, Ohum (Om?), Abba e così via. Perciò l’attività che si vede in ogni elemento sul piano materiale è una manifestazione di quella prima causa. Una Forza… Perché il movimento stesso (per rendere applicabile un’altra legge) attira intorno al nucleo le forze positive e negative come per rendere visibile da una sfera o regno ad un altra quella forza o potere… Il negativo è l’errore, il positivo è il giusto — il bene. 254-67

Poiché sappi, la lezione più grande che il mondo abbia mai conosciuta e potrà mai imparare è “Sappiate, Oh popoli, il Signore tuo Dio è Uno—Uno.” Questo è il tuo messaggio, questo è il tuo scopo. Proclama e semina quel seme di unità di proposito che si può trovare nell’intimo. E quella è la tua missione in queste esperienze. 1770-2

Dapprima la continuità della vita. Non c’è il tempo; il tempo è uno; non c’è lo spazio; lo spazio è uno; non c’è la forza; la forza è una. 4341-1

Nessun uomo, nessuna materia fisica, ha mai visto Dio in nessun momento; soltanto le manifestazioni di Lui. 707-1

Sappi che l’Energia Creativa chiamata Dio può essere tanto personale quanto un individuo lo permetterà; perché lo Spirito è nell’immagine delle Forze Creative e cerca la manifestazione. Può assumere quella personalità, quell’attività personale che l’individuo stesso permetterà; perché noi siamo dei cooperatori, dei co-creatori con quell’Energia che chiamiamo Dio, quell’Energia che chiamiamo Forze Universali. Mentre questo può sembrare il Tutto, se comprendiamo che “Il Signore tuo Dio è UNO” (Marco 12:29) e che ogni potere, ogni forza emana da quell’Unica Fonte, arriveremo a comprendere noi stessi e le nostre capacità. Conosci il tuo Sé! Sii vero con il Sé e non sarai falso con nessuno! 391-4

La forza vivente o Energia Creativa (è) conosciuta come i guardiani, o Dio, nell’influenza universale.708-1