Si può rinascere mentre si è in vita?                                           


Tutti uguali sulla Terra, tutti esseri mortali destinati a scomparire. Tutti in grado però di agganciare la propria essenza per una radicale trasformazione
 nella coscienza così da avere una diversa e più profonda consapevolezza della vita. Un'ascensione della coscienza ad un livello più profondo di consapevolezza.

Perché se è pur vero che la morte rappresenta il traguardo per tutti ed è solo questione di tempo, è altrettanto vero che solo mentre si è uomini vivi 
sulla Terra si ha la possibilità di rinascere, nella coscienza; per entrare a far parte di un piano dell'esistenza dove proprio la morte segna il limite.

Questo limite, questa barriera che tutti prima o poi si è costretti ad attraversare, può essere varcata volontariamente mentre si è in vita restando vivi?

In base a ciò la vita potrebbe cambiare radicalmente. Muterebbero sia le prospettive sia il senso della vita stessa.

Ascendere però a tale condizione non dipende da un atto di volontà e basta, bisogna trasformarsi.
 Bisogna diventare chi dentro di sé vive già in tale dimensione. Bisogna far emergere la propria essenza. 
E non a parole o illudendosi di esserci riusciti solo perché così si crede, ma nei fatti. 
Cosa che comporta la rinascita: nasce l'uomo nuovo perché in lui emerge l'anima.

 

Fonte: www.liberamenteservo.it

Annunci