Lisa Randall, La particella KK è la prova che esistono altre dimensioni

Randall: potrebbe produrla il superacceleratore Lhc

Si chiama KK la particella che dimostrerebbe l’esistenza di altre dimensioni oltre alle quattro finora note e che potrebbe essere prodotta dal superacceleratore Lhc di Ginevra. Lo ha detto la fisica delle particelle e cosmologa Lisa Randall, dell’universita’ di Harvard, al Festival delle Scienze di Roma. SEcondo Randall le collisioni fra protoni che avvengono alle altissime energie dell’Lhc potrebbero rivelare nuove dimensioni ‘invisibili’, oltre a quelle note (le tre spaziali piu’ il tempo).

 

Fonte:www.koimano.com