Fadalto è una piccola frazione di Vittorio Veneto in provincia di Treviso che da qualche giorno a questa parte è salita agli onori della cronaca per eventi che hanno dello straordinario: boati e scoppi che provengono dalle montagne la cui origine è pressoché sconosciuta.

Gli abitanti del luogo dicono di aver sentito, all’improvviso e a più riprese scanditi in differenti giorni, dei fortissimi boati, molto simili a delle esplosioni o detonazioni. Così forti “da buttarti giù dal letto“!

Dagli inizi di gennaio sono stati registrati circa 60 di questi boati, ma non abbastanza da far capire cosa li possa originare. La comunità scientifica brancola nel buio e i media, soprattutto la scorsa settimana, si sono accalcati alle porte del paesino per offrire una testimonianza visiva di cosa accade laggiù, invano.

Il mistero infatti va avanti e, tra chi pensa che sia il prologo di un terremoto di ampia scala e chi crede che sia qualche buontempone dinamitardo, semplicemente non c’è una ragione verosimile che spiega il fenomeno. Noi che ci interroghiamo sul 2012 non potevamo esimerci dal segnalare l’argomento, perché legate alle profezie sul 2012 sono tutte quelle tematiche che riguardano anche i cambiamenti e gli eventi straordinari a livello climatico e ambientale. Ma il modo con cui i media hanno gestito il fatto mi ricorda


qualcosa di cui abbiamo parlato qualche post fa. Ricordate il caso degli uccelli morti in tutto il mondo? Vi capisco se non lo ricordate, poiché coloro i quali è demandato il ruolo di informarci non hanno assolto fino in fondo il loro compito.
Bene, se cliccate sul link potete rileggere il post; in poche parole, si trattava di una moria generale, e diffusa a macchie in tutto il mondo, di milioni di uccelli, letteralmente fulminati in volo. I media hanno documentato il fatto, hanno creato un buon grado di viralità alla notizia, ma al momento dei fatti si sono dileguati come l’ombra al sole. Non sappiamo più niente delle cause di quella disgrazia ecologica né tantomeno i suoi sviluppi.
E sarete d’accordo con me che il mistero dei boati di Fadalto seguirà certamente lo stesso andazzo.

Fonte: 2012ladistruzione.blogspot.com

Annunci