Le più famose esperienze NDE e l’immersione plasmatica

 

L’opportunità spirituale per l’umanità di cui parla Dannion Brinkley (noto per la sua incredibile esperienza pre-morte) potrebbe essere il periodo attorno al 2012, quando qualcosa indurrà un’esperienza di massa della kundalini. Ma che cosa? Un effetto energetico del processo di allineamento galattico?

Il biochimico russo Simon Sholl ha scoperto che la biochimica (e la neurochimica) umana è influenzata dall’orientamento della Terra rispetto alle stelle e dai cicli di attività solare, che nel 2012 raggiungerà il massimo dell’intensità. Un altro studio scientifico di James Spotiswoode rivela che l’attività psichica umana aumenta in modo esponenziale con l’approssimarsi del sorgere all’orizzonte del centro galattico.

Tra tutte le teorie che sono state avanzate sul 2012, tra cui comete, asteroidi, esplosioni nel centro galattico, megatempeste solari, variazioni dell’obliquità, congiunzioni particolari e i cicli di Milankovitch, ce n’è una scientificamente valida e in armonia con lo scenario dipinto da Dannion Brinkely.

Un geologo russo, Alexei Dmitriev, ha analizzato l’aumento dei cambiamenti climatici e dei fenomeni sismici, più le variazioni del campo magnetico (qui puoi trovare la sua teoria di cui abbiamo parlato qualche tempo fa). Nel suo studio ha incluso inoltre l’attività solare e i cambiamenti climatici e magnetici degli altri pianeti del nostro sistema solare. Un aumento di dieci volte del plasma interstellare nella eliosfera indica che il sistema solare sta entrando in un’area di plasma magnetizzato che, secondo Dmitriev, è responsabile dei cambiamenti climatici e di altri fenomeni.

L’aumento della presenza di questo plasma nella nostra atmosfera è un segnale della “imminente trasformazione della terra” in interazione con un processo che va al di là della realtà tridimensionale, conclude Dmitriev.

Brinkley non è l’unica persona ritornata da un’esperienza di pre-morte (NDE) portando con sé delle predizioni sui cambiamenti della terra e della coscienza nel 2012.

Nel 1969, Ken Kalb ebbe un’esperienza simile che raccontò nel libro The Grand Catharsis. I cambiamenti di coscienza di cui parla avverranno nel periodo che si concluderà nel 2012, in cui la terra stessa vivrà un’esperienza pre-morte e di rinascita globale.

Nel 1992, Cassandra Musgrave visse un’esperienza di pre-morte in seguito a un annegamento in cui vide un’accelerazione dei cambiamenti della terra in direzione del 2012.

Pam Reynold, malata di tumore al cervello, ritornò da un’esperienza NDE e riferì di cambiamenti del pianeta e della coscienza, più una nuova scoperta della fisica nel 2012.

Phylis Atwater, dopo un’esperienza di pre-morte associata al risveglio della kundalini, si dedicò allo studio delle esperienza NDE soprattutto nei bambini e le predizioni che riportavano, tutte culminanti nel 2012. Passò quindi a studiare i cosiddetti “bambini indaco”, bambini dotati di poteri psichici che stanno nascendo in numero sempre maggiore. Secondo le sue ricerche, questi bambini condividono le stesse qualità dei bambini ritornati da un’esperienza pre-morte e sono i precursori di una nuova fase dell’evoluzione.

Kenneth Ring, al termine di uno studio approfondito sulle esperienze di pre-morte chiamato Omega Project, afferma che tra gli effetti permanenti ci sono un miglioramento dell’autostima, maggiore altruismo, un approccio alla vita meno materialista, un atteggiamento più ampio e tollerante verso le varie fedi religiose e credenze spirituali, più numerosi casi di telepatia, chiaroveggenza, precognizione e altre doti psichiche. Sottolinea che, grazie alle nuove tecniche di rianimazione, sempre più persone fanno queste esperienze e ipotizza, basandosi sulla teoria della causazione composita di Rupert Sheldrake, che si raggiungerà presto la massa critica, ovvero il punto di risonanza morfogenetica in cui i cambiamenti di coscienza si allargano a tutta la specie.

 

Annunci