Qualche giorno fa, accademici della Royal Society avevano messo in guardia la comunità mondiale in caso di un “contatto con una civiltà extraterrestre”, dichiarando che, con ogni probabilità, tale civiltà è ostile e minacciosa. Questa dichiarazione faceva il paio con quella dell’astrofisico Stephen Hawking, giunta qualche mese fa. Ma a quanto pare non tutti la pensano allo stesso modo.

Altri scienziati britannici, confermando che è prossimo un contatto, affermano che nella nostra Galassia ci sarebbero tra le 10-100 civiltà intelligenti. Con alcune di queste, affermano, i terrestri entreranno in contatto diretto nel prossimo futuro. E, in questo caso, saranno “loro” a volare da “noi” e non viceversa.

Gli scienziati hanno invitato i terrestri a non aver paura di tale incontro, dal momento che le loro reali inclinazioni hanno poco in comune con “i mostri”, come invece è abusato nelle pellicole cinematografiche.

Gli scienziati hanno inoltre provato a creare una immagine di un umanoide, basandosi sulle moderne idee sul corpo fisico e mentale. Il risultato è stato abbastanza significativo.

Gli studiosi credono che l’approfondimento e lo studio di tematiche come i fenomeni inspiegabili della scienza moderna non deve, assolutamente, crollare.

 

Traduzione a cura del Centro Ufologico Ionico

Fonte:Centro Ufologico Ionico