La NASA terrà una conferenza riguardo alle novità su una scoperta astrobiologica; la rivista Science ha il divieto di divulgare i dettagli sulla notizia fino alle ore 11:00 (ora standard della costa del Pacifico) del 2 dicembre.

MOFFETT FIELD, California – La NASA terrà una conferenza stampa alle ore 11:00 di giovedì 2 dicembre, per discutere di una scoperta che influenzerà la ricerca di prove dell’esistenza di vita extraterrestre. L’astrobiologia studia l’origine, l’evoluzione, la distribuzione e il futuro della vita nell’universo. La conferenza si terrà presso l’auditorium della sede della NASA a Washington e come quella precedente sarà trasmessa in diretta in streaming sul sito web sulla TV NASA. I giornalisti potranno seguire la conferenza stampa nella sala principale al NASA Ames Research Center o fare domande per telefono. Per ottenere informazioni per telefono i giornalisti dovranno essere accreditati da Steve Cole.

Credo che questa volta sia quella giusta, probabilmente ci diranno di aver scoperto la vita extraterrestre fuori dal nostro sistema solare, oppure in una delle lune di saturno? Comunque vada sicuramente questa volta non rimarremo delusi.I candidati potrebbero essere l’esopianeta Wasp 17B, o Encelado la luna di saturno oppure i risultati della conferenza che dovrebbe tenere oggi Duane Snyder che afferma di aver trovato vita extraterrestre in un meteorite?

 

I partecipanti saranno:

 

* Maria Voytek, dirigente del programma di Esobiologia al quartier generale della NASA a Washington

* Felisa Wolfe-Simon, ricercatrice NASA di Astrobiologia, alla US Geological Survey, Menlo Park in California

* Pamela Conrad, Astrobiologo NASA alla Goddard Space Flight Center, Greenbelt, Md

* Steven Benner, Foundation for Applied Molecular Evolution, Gainesville, Fla.

* James Elsner, Docente alla Arizona State University, Tempe

 

Per la NASA TV in streaming video, downlink e ulteriori informazioni, visitare il sito:

 

http://www.nasa.gov/ntv

 

Per ulteriori informazioni riguardo il telescopio a raggi X Chandra della NASA, visitare il sito:

 

http://astrobiology.nasa.gov

 

Tratto da: http://www.centroufologicoionico.com/

Walter Conidi

 

Fonte:http://www.kuthumadierks.com

 

Advertisements